sabato 15 dicembre 2007

A seguito delle numerose sollecitazioni, rendo nota la lettera inviata al Presidente della XXII^ Comunità Montana.

COMUNE DI LENOLA
(Prov. di Latina)
Medaglia d'Oro al Merito Civile

Prot. n° 4475
del 05/11/'07

AL SIG. PRESIDENTE DELLA XXII^ COMUNITA' MONTANA
LENOLA

Ho atteso lunghi mesi senza ancora avere una risposta riguardo alla proposta di modifica del Regolamento di Contabilità della comunità montana, avanzata alla S.V. allo scopo di non consentire aumenti indiscriminati delle quote annuali dei comuni membri. Se avesse accettato tale proposta avrebbe fornito a tutti una prova di oculatezza, di sana gestione e di rispetto istituzionale. La richiesta venne a suo tempo formulata dal sottoscritto in considerazione delle crescenti difficoltà finanziarie dei Comuni.
Constatata pertanto la sua "sensibilità istituzionale" verso UN SINDACO DI UN COMUNE CHE ANNUALMENTE VERSA ALLE CASSE DELLA XXII^ COMUNITA' MONTANA CIRCA 28 MILA EURO, sono costretto a scriverle nuovamente per rappresentarle tutta la mia riprovazione per un atteggiamento che non ha precedenti nella storia dell'ente montano di Lenola.
Nel passato la comunità montana ha avuto al suo interno forti contrasti e problematiche varie, ma il rapporto istituzionale è stato sempre salvaguardato dai presidenti che si sono succeduti, DI OGNI COLORE POLITICO.
Altri atti richiesti sono stati trasmessi al sottoscritto dopo qualche mese ed altri non sono ancora pervenuti. Lei non può pensare di vivere in un'altra Repubblica. Le ricordo che la comunità montana fa parte dell'ordinamento costituzionale e giuridico italiano e che pertanto è soggetta alle leggi e ai regolamenti della Repubblica Italiana.
Ma non è solo di questo che vorrei parlare.
Dal conto consuntivo che mi è stato consegnato dopo mesi di attesa, ho notato che l'ente dalla S.V. presieduto HA SPESO NEL 2006 PER LE INDENNITA' DI FUNZIONE OLTRE 136 MILA EURO. In considerazione appunto delle difficoltà finanziarie dei comuni (ai quali potrebbero essere diminuite le quote annuali che versano) non pensa la S.V. di dare un esempio di buon senso, proponendo la riduzione delle indennità in un periodo in cui si discute di come far fronte ai costi della politica? Altrimenti devo pensare che con i fondi dei comuni membri si continua a spendere senza tener conto degli sforzi che fanno per arrivare alla fine dell'anno.
E' il caso degli oltre 16 mila euro, spesi per "servizio stampa e comunicati"; per la sagra della salsiccia, 5 mila euro in un solo comune; per consulenze: quasi 28 mila euro ai quali quest'anno si aggiunge il costo per un legale in convenzione.
Ma la cosa più eclatante è che la comunità montana di Lenola ha acceso un mutuo di BEN 400 MILA EURO, per strade rurali, senza possedere entrate sicure per farvi fronte se non quelle dei comuni membri che già vengono utilizzate per spese di gestione (quindi anche per il pagamento delle indennità di funzione). Stranamente poi, con somma meraviglia, ho appreso che l'ente ha una voce di bilancio per interventi sul litorale, FORSE FACENDO UN PO' DI CONFUSIONE TRA COMUNITA' MONTANA E COMUNITA' MARITTIMA.
Nel bilancio di previsione in corso, leggo invece notevoli aumenti di spesa in vari capitoli. Ne elenco qualcuno: i costi della politica (le indennità di funzione) passano da 136 mila euro ad oltre 147 mila euro; un'altra stranezza riguarda la manutenzione della sede il cui capitolo passa da 11 mila euro a 32 mila euro (si stanno aprendo altri uffici?); le consulenze aumentano da 28 mila euro a 34 mila euro. La gestione dei trattori, non si capisce cosa vuol dire, passa invece da zero a quasi 35 mila euro (si deve assumere qualcun altro?).
A fronte di tutto ciò, ma potrei continuare, alcuni comuni (che esprimono anche assessori) non versano le loro quote mentre Lenola è stata sempre puntuale.
Per mettere tutti i comuni sullo stesso piano, le quote mancanti dovrebbero essere riscosse prima della probabile cancellazione della XXII^ Comunità Montana. Sarà così? MA SOPRATTUTTO, CHI CONTINUERA' A PAGARE UN MUTUO DI 400 MILA EURO QUANDO LA XXII^ COMUNITA' MONTANA NON ESISTERA' PIU'?
Alla luce di tutto ciò, e in attesa dell'approvazione definitiva della Legge Finanziaria, chiedo alla S.V. e all'Organo Esecutivo DI GESTIRE L'ORDINARIA AMMINISTRAZIONE e quindi di non effettuare spese che possano poi ripercuotersi sui comuni.
Distinti saluti
IL SINDACO
Gian Battista De Filippis

126 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro Sindaco non sono un tuo elettore, anzi nel passato siamo stati spesso in competizioni elettorali in schieramenti differenti. Ma voglio congratularmi con te per i contenuti di questa lettera inviata alla Comunità Montana di Lenola. Un atto di trasparenza e coraggio che ti fa onore. Cosa che non riesce a fare la Minoranza del tuo Consiglio comunale, impelagata in mille contraddizioni. Le cose che si evidenziano nel tuo scritto sono di una gravità inaudita! Altro che dimissioni come qualcuno ti chiede! Qui c'è qualcosa di molto serio per l'avvenire del nostro Comune, a prescindere da chi vincerà le prossime elezioni! Bisogna far sapere al popolo di Lenola e di tutto il comprensorio le "pazzie" amministrative che vengono compiute in alcune amministrazioni locali! La ringrazio e chissà che , nel prossimo futuro non possa dare il mio sostegno alla tua candidatura.
Saluti Nepeppo.

write26 ha detto...

Gentile Sindaco, “numerose sollecitazioni” ??????????
Su questo Blog ne ho lette solo due, più volte ripetute, ma sempre solo due.
E’ encomiabile la celerità con la quale Ella soddisfa la curiosità dei due nostri cari è incalzanti concittadini e non ho motivo per dubitare che dedicherà la stessa attenzione anche alla mia domanda:
“con l’acqua che esce dal rubinetto di casa mia posso cuocere la pasta, lessare le verdure ecc”.?
Per quanto riguarda il contenuto della lettera da Lei inviata alla XXll C.M: complimenti, un ragionamento chiaro è ben articolato, sicuramente apprezzabile da tutti.
Rispettosamente saluto write26

write26 ha detto...

Leggiamo su Latina Oggi, che il presidente della XXll Comunità Montana, più alcuni suoi stretti collaboratori, sono stati iscritti nel registro degli indagati per il reato di Abuso di Ufficio, relativo ad una decina di assunzioni di parenti degli stessi amministratori.
Questo diciamo “malaffare” era già stato segnalato, circa un mese fa, da una gentile signora su questo Blog ma non le abbiamo dedicato la giusta importanza, peccato.
Ora non ci resta che constatare la rapidità con la quale alcuni di noi si accingono a prendere le distanze. Che Pena……write26

dott. ossium ha detto...

Sig. Write vive una situazione psico-emotiva difficile.

In egli si manifesta una duplice, triplice e a volte anche quadrupla personalità.

Pittoreschi, e non privi di eccelsa creatività, sono i suoi dialoghi immaginari, con fantomatici e molteplici individui.

CONCLUSIONI:
Aldilà della suddetta situazione, se si ha la consapevolezza di comprendere la complessità del fenomeno, egli non nuoce a nessuno...

Dott. Ossium

write26 ha detto...

Penso che ora ti sei bruciato dr. ossium, darti ragione significa essere imbecilli.
Grazie write26

prof. ossium ha detto...

Caro sig Write,
credo che Lei sia affetto da una anomala forma di "Congiuntivite..."

...Spesso riscontrabile in mancate coniugazioni nel congiuntivo presente del verbo essere...

...O NON ESSERE...QUESTO è IL SUO PROBLEMA!!!

Prof. ossium

Pulpiti vertiginosi ha detto...

Ma lo sapevate che l'autore di questa lettera inreprensibile e dall'alto profilo politico-economico è il Sindaco di Lenola De Filippis Gianbattista?.
Niente da eccepire se non che lo stesso Sindaco però è stato rinviato a giudizio
1)per aver dato incarico ad un professionista esterno che aveva presentato richiesta oltre i termini di tempo fissati dal bando .
2) per falso in atto pubblico nella costituzione di parte civile contro l'ex Sindaco Guglietta .
Ma da che pulpiti partono le prediche !!!!!

backbone ha detto...

Capisco che la lettera del nostro Sindaco possa darti fastidio, ma cerca di capire che nella lettera sono contenute osservazioni di carattere politico, concernenti la gestione allegra della comunità montana. Sono osservazioni che dovrebbero essere condivise perchè riguardano la vita del nostro territorio. Non le condividono solo coloro che vogliono coprire certi andazzi e che ce l'hanno a morte con l'amico Gianni, che è sempre l'amico di tutti, anche di quelli che cercano di sputtanarlo.

La Campagnola ha detto...

La lettera è da condividere nei suoi contenuti ma l'andazzo della Comunità Montana, fatta eccezione del breve periodo di presidenza di Germi Guglietta, è sempre stato questo ed anzi prima era peggio.

E tutte le delibere sono state assunte con il parere favorevole dei dirigenti dell'ufficio che ne è elemento fondamentale.

Che dire della XVI Comunità Montana che è stata sciolta con un passivo di decine di miliardi di debiti?

Una riflessione a questo punto viene spontanea: ma tu Gianni non sei il sindaco di Lenola da tredici anni? E fino a qualche anno fa non eri il Dirigente dell'Ufficio di Ragioneria dell'Ente? Non se tu che hai avallato tutte le scelte folli della giunta dell'ente?

A QUESTO PUNTO DEBBO PENSARE CHE TU SEI "UN PRESBITE" POICHE' LE STESSE MALEFATTE NON LE PERCEPIVI DALL'INTERNO ED ORA CHE SEI LONTANO LE VEDI MEGLIO!

write26 ha detto...

X Nepeppo
Cosi concludeva il Sindaco un suo post intervenendo nel dibattito in corso su questo Blog nel mese di settembre relativo alle irregolarità commesse dalla C.M.

tratto dal post 22 Settembre 2007 Autore Gian Battista De Filippis
"
la questione dei concorsi alla comunità montana. Voglio ricordare che in quell'ente esiste una maggioranza e una opposizione. Se quest'ultima non l'abbiamo vista nè sentita opporsi, qualcuno potrà pensare che sia stato tutto regolare; qualcun altro invece potrà pensare ad una sorta di connivenza. A questo dubbio è giusto che risponda chi ha deliberato gli atti, dando particolare risalto alla procedura usata".

LA MIA DOMANDA E’: PONZIO PILATO O PINOCCHIO?

Perché il gruppo di minoranza aveva segnalato formalmente quanto stava avvenendo 18 mesi prima ed anche con la dovuta insistenza.
La conferma l’abbiamo con la seguente lettera.

"Lenola 16 Febbraio 2005
Ai Sigg. Sindaci dei comuni di Campodimele, Fondi, Lenola, Monte San Biagio, Sperlonga, Terracina.

OGGETTO: selezione per il reclutamento di n. 12 unità lavorative, per l’attivazione del progetto Cantiere Scuola Lavoro, indetto dalla XXII^ Comunità Montana e cofinanziato dalla Regione Lazio.

Gentilissimi sigg. Sindaci

Noi tutti conosciamo la storia della Comunità Montana, comprensiva dei nostri territori, prima XVI e poi XXII; amministrazione che ha gravato e grava le misere risorse dei bilanci comunali attraverso il sistema iniquo, quanto assurdo, della ripartizione del disavanzo di bilancio dell’ente sui bilanci dei comuni aderenti.

Tale stato di cose rischia di essere aggravato e compromesso in modo irreparabile per le future generazioni, dall’ultima iniziativa assunta dall’ente comunitario circa l’attivazione del progetto, ex L. R. n. 29/96 dei cantieri scuola lavoro per la selezione ed utilizzazione di n. 12 unità lavorative.

Pur tralasciando alcune assurdità che si leggono nel bando, tipo la priorità attribuita alla residenza in un determinato comune, ciò che preoccupa questo gruppo è che l’attivazione di tale progetto, finalizzato all’occupazione stabile, implica l’impegno dell’ente comunitario alla stabilizzazione occupazionale (assunzione a tempo indeterminato) dei 3/5 dei lavoratori (circa 7 unità) che nel futuro graveranno sul bilancio dell’ente e di conseguenza sul bilancio dei comuni aderenti.

Data la gravità della questione, mi permetto di sollecitare le SS.LL. ad intraprendere ogni utile iniziativa presso i rispettivi organi comunali, e presso i rappresentanti designati nell’ente comunitario, affinché venga verificata la possibilità della XXII Comunità Montana di far fronte, con proprie risorse, a tale gravoso impegno finanziario nei prossimi anni e affinché le conseguenze delle scelte politiche di tale ente non ricadano per il futuro sul bilancio dei comuni.

Il Capogruppo di Minoranza al Comune di Lenola. Andrea Antogiovanni"

Concludo complimenti al Sindaco per essersi finalmente deciso ma caro Nepeppo il tuo ragionamento è completamente fuori luogo.
Un sincero saluto write26

write26 ha detto...

La matematica non è il mio forte, correggo la lettera fu scritta 30 mesi prima e non 18

Anonimo ha detto...

Una cosa va certamente riconosciuta a Giannino: la genialità. Infatti dopo essersi sollecitato da anonimo la lettera da lui scritta alla Comunità Montana alla fine l’ha pubblicata.

Se non fosse per il fatto che ci conosciamo tutti ci sarebbe da dire che è un classico esempio di amministratore attento alle vicende del suo paese che non disdegna di vestire i panni del fustigatore pur di far valere i principi in cui crede.

In effetti, come in ogni occasione che gli capita, Giannino sembra voler sempre dire sorpreso: “Ma è possibile che sia successo ciò? Io non ne sapevo niente!” . E’ insomma la vecchia tattica di colui che sembra atterrato da marte la settimana prima e che mette all’opera per far sentire attraverso la propria voce tutte le cose che non vanno, come ha gia fatto con l’acqua.

Ma qui siamo al grottesco, Giannino dimentica che è stato dirigente dell’ente Comunità Montana per moltissimi anni, proprio quando questo ente produceva debiti a non finire che ricadevano sui Comuni e lui, oltre ad intascare lo stipendio, non ha mai pensato di opporsi come invece avrebbe richiesto la situazione.

Ora, dopo litigi personali con il Presidente della Comunità Montana, ha cambiato aria e si mette a fare il censore fingendosi di sorprendersi delle spese che aumentano, ma prima che lui abbandonasse la Comunità Montana le spese non erano le stesse? E lui cosa ha fatto per impedire quell’andazzo? Assolutamente zero, tanto prendeva lo stipendio!

La verità è che a pochi mesi dalle elezioni si è trasformato in marziano arrivato a Lenola da appena una settimana e si indigna per tutte le cose che non vanno e che fanno scalpore (vedrete che tra un po’ si indigna che non aprono il Miracolle!) dimenticando che negli ultimi 15 anni è stato sindaco per ben 13 anni.!

Direbbe Totò: Ma mi faccia il piacere!!!!!!!!!!

paolini ha detto...

PER WRITE...ma anche l'ITALIANO non è il tuo forte...aldilà dei compulsivi e logorroici articoli che ci propini....

write27 ha detto...

esto write,nepeppo,giovinezza etc. etc, ma non è di Lenola, come fa a sapere tutto quello che scrive?
perchè è di lenola, e non solo si prende per culo da solo, ma crede di prendere per culo pure il prossimo.....ma vaffa.....

ANTIPAPA ha detto...

Caro Professore,
La vita non finisce mai di stupirci.
Quando pensiamo, ad ogni evento ingrato, di aver toccato il fondo, ecco giungerci la "Novità..!"

Non la prenderai a male se chi ti scrive ritiene che la tua CONVERSIONE, aldilà delle motivazioni che l'hanno indotta, rappresenta forse la più alta STRAVAGANZA politica di ogni tempo(almeno nel nostro paese!).

Atto di coraggio!
Atto di incoscienza!

...La mia stima nei tuoi confronti continua ad essere immutata, per cui non oso ritenere che un passaggio così traumatico possa essere stato dettato da meri interessi di opportunismo politico!
...Sarò un credulone...chissà!

Sta di fatto, che il tuo STORICO ravvedimento è stato di proporsioni tali, da meritare il dovuto RISPETTO!

Rispetto per l'UOMO, prima ancora che per il politico!

Avevi negli anni guadagnato una REPUTAZIONE unica!

Potevi indipendentemente essere OPPOSIZIONE o MAGGIORANZA,
ciò che rappresentavi, le RADICI da cui proveniva la tua FEDE politica, erano di una NOBILTA' e SOLIDITA' tale, da imporre a tutti, alleati e avversari, il rispetto per la tua persona e la necessaria considerazione di ciò per cui ti battevi.

Di colpo è crollato tutto!
Sei passato dalle STELLE alle STALLE!
Del tuo nome, in questi anni,quasi tutti si sono fatti BEFFA..!
Eri un MITO, hai fatto le cose GIUSTE per annientarti definitivamente.

Possibile Professore, che una mente arguta come la tua non abbia messo in conto tutto questo?

Alla fine della fiera, aldilà degli scenari politici che da qui ad un mese andranno a delinearsi, e che in ogni modo MAI ricompenseranno quanto da te PERSO per strada in termini di ONORE e CREDIBILITA', due sono le cose:

1. Non hai capito niente della vita...
2. Io non ho capito niente della vita...

Con la stima di sempre

ANTIPAPA

claudio ha detto...

Caro Sindaco, spero che tu abbia previsto tutti questi attacchi nei tuoi confronti. La tua lettera è talmente un "J'accuse" alla comunità montana che i tuoi detrattori non possono fare altro che tentare di spostare l'attenzione su di te. E' talmente corposa la lettera che hai scritto al presidente, che i suoi amici, non potendo difendere l'indifendibile, cercano di spostare il tiro sulla tua persona. E' una vigliaccata che non ti meriti. Queste sono le stesse persone che si riempiono la bocca di "sviluppo", "trasparenza", "corretteza", ma alla fine si è capito che vogliono solo raggiungere l'obbiettivo di farti fuori. Tutto il resto è noia.
Coraggio, pensa che alla fine è solo una minoranza e che il popolo è dalla tua parte. Questa non è la situazione del '99 perchè ormai i cittadini si sono infurbiti. Hanno capito con chi hanno a che fare, con gente velenosa che pensa solo a fare salotto negli ambienti radical-chic.

lo scorpione comunale ha detto...

Il Sindaco non è nuovo a questi comportamenti da scarica barile(ricordate la vicenda dei depuratori con Germi Guglietta?)

Adesso è giunta la volta di Alessandro Pannozzo!!!

Un proverbio recita: "Mort tua vita mea!"

Anonimo ha detto...

Io punterei a capire se è vero o non è vero quello che c' è scritto nella lettera del sindaco alla C.M., perchè se è vero, rappresenta proprio uno "squallidume politico".
Chi non vuole approfondire questa tematica lo fa per convenienza politica e per rancori personali verso il sindaco che ha centrato l' obiettivo.

Jack Sparrow ha detto...

Una semplice considerazione , questo è il blog della maggioranza , ma perchè pubblica i post solo il Sindaco ?
Solo lui ha qualcosa da dire ?
Sembra quei film di pirati , dove il capitano continua a scrivere il giornale di bordo mentre la nave affonda !!!!

un consiglio al gruppo di maggioranza ha detto...

Noto che c'è sempre quello a cui piace vivere di illusioni e a cui fa piacere parlare della propria speranza. La nave va avanti e a vele spiegate, non si contano le ralizzazioni di questi ultimi anni che sono sotto gli occhi di tutti.
Ma non sarebbe sbagliato che l'amministrazione ritornasse sull'argomento delle cose fatte.

write26 ha detto...

Caro Claudio, non prendertela più di tanto, coloro che si sentono “uomini di mondo” sono fatti così, sull’altra sponda non sono da meno, hai già dimenticato il post di Giancarlo di Fonzo, altro “uomo di mondo”, quello che non immaginava che la delibera della maggioranza avrebbe avuto un seguito, pensava che era un gioco, altrimenti l’avrebbe approvata.
L’assurdo è che qui a Lenola, la cosa che fa notizia, non sono le acrobazie, le bugie, le falsità di quasi tutti i nostri amministratori, ma bensì come fa un estraneo come me ad essere informato, eppure è semplice, dopo aver letto un post credo che sia normale capire e memorizzare il contenuto, altrimenti perché leggerlo.
Sai da cosa dipende tutta questa disinvoltura che arriva al punto di offendere la nostra intelligenza?
Dal fatto che non ci rispettano, nel corso del mandato amministrativo, per questi “uomini di mondo” noi siamo consumatori non cittadini poi, quando si avvicinano le elezioni, diventiamo amici o compagni, su Forza Italia non mi pronuncio, loro che centrano, stiamo parlando di politica.
Ciao Claudio e su con il morale, un sincero saluto write26

Anonimo ha detto...

Caro Write26, forse ti è sfuggito un particolare: Il Sindaco si rivolgeva alla Minoranza in seno alla XXII C.M. e la lettera che è stata pubblicata adesso riguarda questioni finanziarie molto serie per il futuro dei bilanci delle prossime amministrazioni comunali, Lenola compreso. Riguardo poi la tua richiesta sulla bontà dell'acqua del tuo rubinetto devi fare una cosa molto semplice: Riempire una bottiglietta e portarla ad analizzarla alla ASL o presso un qualsiasi laboratorio autorizzato! Dopodichè farai i tuoi passi! Con affetto:Nepeppo

write26 ha detto...

Caro Nepeppo, non sempre si possono interpretare i fatti allo stesso modo, altrimenti che gusto ci sarebbe a vivere.
Per quanto riguarda il consiglio sulla bontà dell’acqua avevo già intenzione di fare quanto tu suggerisci, sarò a Lenola la vigilia di Natale, i risultati li avremo dopo le feste, speravo si potesse fare qualcosa prima, ma vedo che, diversamente da me, voi non lo ritenete opportuno, sicuramente avrete le vostre ragioni. Però dai, la prossima volta lascia che sia il Sindaco a rispondere è meglio non credi?
Un abbraccio anche a te e buona serata write26

il sindaco ha detto...

Anche se non rientra nel tema proposto, voglio rispondere in merito alla potabilità dell'acqua che è certamente un argomento serissimo. In più di una occasione ho rivolto verbalmente la stessa domanda di "Write26" ai tecnici responsabili di Acqualatina i quali mi hanno sempre garantito l'assoluta potabilità dell'acqua. Il gestore infatti effettua controlli continui in quanto su queste cose non si scherza. Dalla Polizia Municipale ho fatto richiedere le analisi che sono giunte venerdì scorso (14 c.m.). Le stesse confermano quanto detto.

Gian Battista De Filippis

Capitan Barbosa ha detto...

Una semplice considerazione , questo è il blog della maggioranza , ma perchè pubblica i post solo il Sindaco ?
Solo lui ha qualcosa da dire ?
Sembra quei film di pirati , dove il capitano continua a scrivere il giornale di bordo mentre la nave affonda !!!!

un buon consiglio al gruppo di maggioranza ha detto...

Capitan Barbosa (alias sappiamo chi) mi sà che ancora non c'ha capito niente della politica o fa finta di non capire.
Però per piacere parlate anche voi sennò lo speranzoso di vedervi affondare non la finisce più.

write26 ha detto...

Gent.mo Sindaco,
sentitamente ringrazio write26

svendita totale ha detto...

Vox populi...
Si dice che il comune stia per vendere il chiosco del tappo per la ridicola cifra di 9.000€.
Sapete qualcosa a riguardo?
Quale potrebbe essere il valore di quello stabile?
Quale favore politico si sta compiendo?
Nel prezzo è compreso il panettone e lo zampone?
E' lecita la trattativa?
Chiedo lumi a chiunque ne sappia qualcosa.

write26 ha detto...

Gentile Sindaco
Nella Sua lettera, Lei dice che va disegnato un protocollo più rigido, perché l’attuale Regolamento di Contabilità non rispecchia equamente il contributo dei comuni membri, tra l’altro già in difficoltà economiche.
Rivendica la mancata attenzione mostrataLe dall’attuale Presidente e lo richiama ad assumere un atteggiamento più consone all’ordinamento giuridico preposto.
Critica le politiche economiche della Comunità poco virtuose, troppo disinvolte, estranee al conteso morigerato assunto, gioco forza, dai comuni.
Citando una serie di dati a conferma, invita la Comunità a non impegnarsi in ulteriori progetti economici e manifesta preoccupazione, temendo che i comuni, incluso il nostro, dovranno farsi carico di un rilevante mutuo, 400.000 Euro acceso recentemente dalla C.M.
Sicuramente avrà anche gia sospeso la quota annuale che il nostro comune versa alla C.M.
Ho già espresso apprezzamento riguardo questa Sua iniziativa, ma vorrei cogliere l’occasione per chiederLe: “ non ritiene opportuno attivarsi per togliere l’incarico di verifica e controllo, per la realizzazione dell’acquedotto Lenola Fondi, alla suddetta Comunità o almeno di affiancare personale tecnico del comune?”
Vede gentile Sindaco, sarebbe veramente un beffa, se la prossima estate, non vedendo realizzato l’acquedotto, dovessimo trovarci nella sconcertante situazione, di dover accreditare le responsabilità a un Ente soppresso.
Con la certezza che prenderà in considerazione questo mio suggerimento, colgo l’occasione per salutarLa cordialmente write26

Chiosco connection ha detto...

Rispondo a svendita totale ricordando a lui e a tutti che uno dei motivi per il quale Germi Guglietta ha litigato con i suoi compagni di maggioranza è proprio la questione del chiosco .
Purtroppo io ho assistito ad alcune maggioranze in cui si diceva che il chiosco era un argomento che non andava toccato .
Purtroppo Germi non era e non è politico come Gianni De Filippis e non sopportava tale situazione. Riuscì a stento a far pagare il suolo pubblico .
Ora chiedo ufficialmente a Gianni De Filippis di chiarire una volta per tutte di chi è la proprietà del suolo su cui è costruito il chiosco , se il chiosco non ha avuto aumenti di cubature mai sanati e quindi se risulta essere abusivo , se è vero che i metri quadri del suolo pubblico pagati non corrispondono a quelli realmente occupati e per ultimo perchè non si è mai occupato in questi 5 anni di sistemare la situazione anche per evitare strumentalizzazioni , visto che tutti sono convinti che la situazione dei proprietari del chiosco sia privilegiata rispetto agli altri semplici cittadini .
Grazie Sindaco , adesso indignati anche un pò per questo , grazie !!!!

Chiosco Connection ha detto...

ops propietari o OCCUPANTI ?!?!
Grazie Gianni

Anonimo ha detto...

Ma smettetela di buttare fango sulle persone, soprattutto quando non conoscete la materia.

Anonimo ha detto...

Qui non si tratta di buttar fango sulla gente. Si tratta di chiedere chiarezza su una questione che si protrae da anni e su cui nessuno, non si capisce perchè, vuol fare luce. Non è un attacco personale alla famiglia che gestisce la proprietà.

Chiosco connection ha detto...

PRIVILEGI E PRIVILEGIATI

se avessi letto il mio commento in modo attento avresti capito che la mia richiesta di chiarimenti al Sindaco va proprio a vantaggio degli occupanti del chiosco perchè la gente comune ha sempre parlato e sparlato della situazione del chiosco e quindi mettere un bel punto di chiarezza non può essere che positivo .
Chiederò ogni giorno al sig. Sindaco di chiarire una volta per tutte di chi è la proprietà del suolo e della struttura , se il chiosco non ha avuto aumenti di cubature mai sanati e quindi se risulta essere abusivo , se è vero che i metri quadri del suolo pubblico pagati non corrispondono a quelli realmente occupati e per ultimo perchè non si è mai occupato in questi 5 anni di sistemare la situazione .

write26 ha detto...

Io spero che i Cittadini si sveglino da questo letargo politico, evitando di tifare a destra o a sinistra per partito preso, illudendosi di ricondurre il loro voto a ideali totalmente scomparsi, o a favori ricevuti o negati dalle passate amministrazioni.
Io credo che è necessario un cambiamento interiore che avvicini la gente alla politica, che modelli il pensiero individuale rendendolo collettivo.
Spesso lamentiamo che la presenza sul territorio dei nostri amministratori si nota solo nel corso della campagna elettorale, ma è altrettanto vero, che durante il mandato amministrativo, noi come cittadini, a livello di pensiero comune, siamo totalmente latitanti e questo non va bene.
La politica di chi ci governa, spesso si sposa perfettamente con alcuni dei nostri pensieri individuali e si scontra con le idee di coloro che dissentono, proprio perché manca la nostra partecipazione alla realizzazione del programma, ci limitiamo a delegare per poi scagliarci a favore o contro l’amministratore di turno.
Se non maturiamo prima noi come possiamo pensare che maturi chi ci governa.
Un saluto a tutti write26

Anonimo ha detto...

vergognatevi........
siete un popolo di invidiosi!!!!!!!!

Chiosco connection ha detto...

e di cosa mi dovrei vergognare ?!?!?
Tu ti dovresti vergognare , perchè metti la testa sotto la sabbia , perchè ti inginocchi al potente di turno , io non mi vergogno affatto di denunciare una situazione che mi vede relegato in qualità di cittadino lenolese ad essere e a sentirmi di serie B .
io non voglio più essere cittadino di serie B o C , voglio che tutti rispettino le leggi e che non prevalga l'ignoranza ma che trionfi la verità in ogni situazione .
Che strana la vita , uno chiede chiarimenti e dovrebbe vergognarsi , ma di cosa ?
Continuate così , continuate ad abbassare la testa

un buon consiglio al gruppo di maggioranza ha detto...

Caro amico probabilmente non ti passa nemmeno per la testa che se una cosa si può fare si fa, altrimenti non si fa. Comunque consiglio agli amministratori di spiegare bene la faccenda perchè come al solito vi vogliono far passare da imbroglioni.

Anonimo ha detto...

Ritorno all'argomento del post iniziale: gli sperperi della Comunità Montana.
Sicuramente il Sindaco ha ragione. Non ci sarebbe da meravigliarsi se quello che ha scritto fosse vero.
Due considerazioni:
1) perchè il Sindaco non chiede conto della gestione della Comunità Montana anche ai due suoi consiglieri che la amministrano (Giulio Mastrobattista e Giulio Pannozzo);
2) ora il Sindaco si indigna per la gestione finaziaria allegra della Comunità Montana. Ebbene, fino al 2002 la Comunità Montana poteva spendere senza limiti e poi a fine anno ripartiva il debito tra i comuni membri. In sostanza, quando si voleva fare una determinata spesa, non era necessario verificare se c'erano i soldi, bastava dire "a carico dei comuni".
Questa situazione contribuì a determinare un aumento incredibile delle spese e delle assunzioni da parte della Comunità Montana, tanto pagavano i Comuni.
Gianni De Filippis è stato Sindaco (e membro di diritto della Comunità Montana) per 7 anni (dal 1993 al 1999). In quegli anni, nonostante conoscesse benissimo la situazione finanziara della Comunità Montana, essendo anche il Ragioniere Capo, non si è mai indignato degli sperperi di questo Ente (forse ne ha avuto anche lui qualche beneficio?).
Addirittura in quegli anni evitò di far pagare al Comune di Lenola la sua parte di debiti della Comunità Montana. Però quando nel 1999 perse le elezioni, in qualità di Ragioniere Capo, penso bene di mandare il conto al Comune per i debiti accumulati negli anni precedenti!
La nuova amministrazione si fece carico di questi debiti ma pretese ed ottenne che nel nuovo Statuto della Comunità Montana fosse eliminata la norma che consentiva di far pagare ai comuni i debiti della Comunità Montana.

In conclusione, la lettera del Sindaco, data la sua provata scarsa sensibilità sull'argomento, sembra più dettata da un livore personale contro il Presidente della Comunità Montana che da una vera indignazione. Altrimenti avrebbe fatto quello che doveva quando ne aveva il potere

Chiosco Connection ha detto...

Chiederò ogni giorno al sig. Sindaco di chiarire una volta per tutte di chi è la proprietà del suolo e della struttura del chiosco del Tappo, se il chiosco non ha avuto aumenti di cubature mai sanati e quindi se risulta essere abusivo , se è vero che i metri quadri del suolo pubblico pagati non corrispondono a quelli realmente occupati , se gli occupanti hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore e in conclusoione perchè non si è mai occupato in questi 5 anni di sistemare la situazione .

Anonimo ha detto...

Rispetto alla questione chiosco sono del parere che bisogna mantenere l'area al patrimonio del Comune. Si può affittare con un canone annuo agli occupatari per l'esercizio commerciale ma mai vendere! E' un posto troppo importante per il futuro di Lenola. So che la questione è molto complessa ma non bisogna VENDERE! Spero che il Sindaco, di cui sono divenuto un simpatizzante, sia lungimirante. Ciao: Nepeppo.

Occhio alle frittate ha detto...

Come si fa a vendere un terreno di uso civico sul quale il piano regolatore del Comune di Lenola prevede la realizzazione di un piazzale ?!?!
Ma l'ufficio tecnico che dice ? Eppure è una questione abbastanza semplice.
A proposito sembra che la parentela dei Verardi , i Rosato ,sia molto agitata anche perchè il chiosco è ancora intestato al vecchio Giovannino e onestamente se io fossi un amministratore mi guarderei bene le carte prima di tutto o me lo farei spiegare da uno che ci capisce .

write26 ha detto...

Ciao Nepeppo, leggerti è sempre un piacere, segno che ci sei e ciò mi rallegra.
Non conosco i fatti del Tappo, probabilmente il gestore si sarà allargato un pochino, forse il canone di affitto andrebbe aggiornato, non saprei…… ma sinceramente non riesco a comprendere il livore e l’insistenza con il quale il nostro amico pone la questione.
Anche nel caso in cui il comune dovesse vendere il chiosco, è vero che l’attuale gestore avrebbe il diritto di prelazione, comunque dovrebbe essere indetta un’asta pubblica, quindi dov’è il problema?
Caro “chiosco connection” visto che hai scelto questo canale per segnalare le tue perplessità faresti bene a spiegarci quali sono le tue preoccupazioni non credi?
Caro amico nel tuo post manifesti di essere diventato un simpatizzante del buon Gian Battista De Filippis, come mai questa dichiarazione?
Ognuno è libero di esternare le sue propensioni ma permettimi Nepeppo, essere diventato significa che prima non lo eri, come mai ti sei ravveduto? Cosa ti ha convinto? Come è scattata questa molla?
Te lo chiedo perché, nel bene e nel male, sono ormai un paio di mesi che scambiamo opinioni su questo blog ed io, francamente, elementi di novità rispetto l’atteggiamento del nostro caro sindaco non ne ho notati, anzi mi sembra che stia facendo il minimo del suo dovere, nulla di esaltante, sicuramente qualcosa mi sfugge, perché non dai una mano a me e anche a chi ci legge a capire
anche se ciò potrebbe scatenare i soliti deficienti? (sant’ippolito, paolini, dott ossum ecc.)
Un sincero saluto write26

La Campagnola ha detto...

Gentili amici ma vi pare difficile comprendere la questione del tappo? Molto semplice!

Alle elzioni comunali del 2003, tutto il parentato "tappo" nonchè affini ed accoliti ha votato all'unanimità per Gian Battista De Filippis e suo codazzo in cambio della firma della "cambiale elttorale chiosco". Sono passati oltre quattro anni e i creditori tappi bussano a cassa, per cui è evidente che prima o poi la questione andava posta.

Non ci resta che sperare che coloro che hanno subito questo modo di far politica (la minoranza) si sveglino e blocchino queste operazioni da quattro soldi.

Uno che ha pagato ha detto...

La legge consente l'alienazione dei fabbricati su terreni di usi civici. In tanti sul nostro territorio hanno pagato quanto dovuto (ringrazio a proposito l'amministrazione comunale per il forte sconto che è riuscita ad ottenere dalla regione)e ora sono proprietari a pieno titolo dei loro fabbricati. Se cio' e' stato possibile per i nostri fabbricati, perchè non dovrebbe essere possibile per il chiosco? Mi risulta che è stato costruito da Giovannino e non dal Comune di Lenola.
Ho letto poi che che si sta "svendendo il chiosco del tappo per la ridicola cifra di 9.000€".
Ripeto, il chiosco non è del Comune ma di Giovannino. Il Comune puo', in base alle legge, vendere al tappo il terreno su cui soggiace il chiosco e, se non non sbaglio, 1 mq intorno ad esso. Ad occhio e croce, insomma, sarebbero circa 100 mq. Se vero che lo sta "svendendo" per 9.000 euro (me lo auguro!) significa che Giovannino pagherà 90 euro a mq. e dovrà continuare a pagare il suolo pubblico per la restante parte di terreno occupata.
Ad onor del vero ci sarebbe un'altra soluzione. Il Comune potrebbe non vendere il terreno e acquisire lo stabile, cosa che non ha mai fatto con tutti coloro che si trovano nelle medesime condizioni. Ma a parte questo, trattandosi di un'attività commerciale, Giovannino potrebbe chiedere (correggetemi se sbaglio) l'indennizio per l'attività svolta. Alla luce di tutto ciò, a prescindere da invidia, gelosia, ideologia politica, maggioranza e minoranza, quale è la cosa più conveniente per l'Ente e, quindi, per tutti i cittadini lenolesi?

attenzione!! ha detto...

signori, occhio, stamattina al primo collegamento su questo blog, ci sono stati 4 tentativi di attacco virus, la cosa mi sembra molto strana, trattasi di malware "TRDialer", occhio mi ha disconnesso addirittura l'adsl.

Cittadino ha detto...

E' mai possibile che nè la maggioranza e nè l'opposizione hanno nulla da dire a riguardo?
Il solito menefreghismo nei confronti dei cittadini che per l'ennesima volta devono ingoiare il rospo ed abbassare il capo dinanzi alla prepotenza politica di entrambi i schieramenti. Complimenti "politicanti" vari!!

La legge è legge ha detto...

x uno che ha pagato
il Comune non può vendere a Rosato Giovanni il terreno di uso civico su cui giace il chiosco del Tappo per vari motivi :
innanzitutto essendo un uso civico deve essere interpellata la Regione Lazio che deve nominare un perito il quale deve effettuare tutti i rilievi necessari .
Secondo elemento fondamentale è che la struttura è in parte abusiva e come fa il Comune a vendere un pezzo di terra sul quale giace una struttura perlomeno non regolare ? terzo sul piano regolatore del Comune di Lenola depositato alla Regione Lazio nel lotto occupato dal chiosco dovrebbe esserci una piazza e invece .....
Vi immaginate il funzionario regionale che controlla le carte quando va sul posto e vede il chiosco ???? eh eh eh eh
questa è la legge , ma se c'è qualcuno che la sa più lunga e soprattutto più giusta può esprimersi così potrò controllare il tutto in maniera più dettagliata

lex dura lex ha detto...

Ecco quindi la soluzione legale :
il comune dovrebbe fare una variante al PRC , poi il proprietario dovrebbe sanare gli abusi , infine dopo la perizia di un esperto nominato dalla Regione il Comune in base al tariffario regionale sugli usi civici potrebbe vendere il terreno ma non prima di aver calcolato tutti gli anni di occupazione non pagati o pagati in minima parte

Chiosco connection ha detto...

X il Sig.Sindao
gli occupanti del chiosco del Tappo hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?!?!

Anonimo ha detto...

Ieri il Comune di Lenola ha affidato in modo definitivo la gestione dei locali destinati all’Albergo, Ristorante Miracolle.
Si chiude finalmente una vicenda durata fin troppo tempo.
Auguri ad Enrico Mastrobattista per tutto ciò che potrà e vorrà fare a sostegno del turismo nell’area del Colle.

tappin ha detto...

premetto che non nutro nè antipatia, nè simpatia per gli attuali gestori del chiosco.
voglio correggere innanzitutto alcune imprecisioni che ho notato sugli interventi.
La prima è che certamente Rosato Giovanni ha un privilegio, in quanto gestore da ormai 20 anni e più. Amico chiosco connection, non è per una condizione di favore, ma è il codice civile che ne parla.
Poi parlerei di gestori e quindi nè di proprietari, tantomeno di occupanti.
se poi distogliamo lo sguardo un attimino dal chiosco del tappo e ci guardiamo un pò intorno ce ne sono di cose da sanare!!!!!!!. Basta
girare le pupille dall'altra parte. Poi se c'è una avversione personale contro juvannineju, rispondo che se gli hanno dato il colle d'oro credo se lo sia meritato.

liz ha detto...

Più leggo certe affermazioni crudeli contro Gianni De Filippis, e più mi convinco che è l'unico che può gestire qyesto paese.

Anonimo ha detto...

Cari amici, caro Write, cerchiamo di non fare troppa confusione sulle questioni amministrative! Prima di parlare andate a studiarvi che cos'è l'uso civico e quali diritti possono accampare i legittimi occupatari. Io studio questa questione da anni ma non riesco a comprendere ancora bene questo concetto medievale: USO civico! Quando il Tappo costrui il primo chiosco si ignorava la natura del terreno: Gli fu rilasciata una regolare LICENZA.(NULLA oggi?): Successivamente furono gli stessi proprietari a farsi riconoscere la natura civica del terreno perchè , a loro vedere, era più vantaggioso ottenerne il possesso definitivo. Si è andati avanti per anni con cause civili e ricorsi al TAR. Non è mancata una certa dose di furberia da parte dei proprietari per pagare poco o niente!! Bisogna valutare le cose come stanno adesso! Rimango dell'avviso che il Comune dovrebbe rimanere proprietario del terreno facendo pagare un affitto all'occupatario!E' Possibile?
Va fatta la verifica del P.R.G.
....Ma per questo ci sono i tecnici comunali e gli assessori preposti!
Caro Write sei molto curioso, dal momento che desideri sapere perchè oggi, Io sono un simpatizzante del Sindaco? Te lo dico: Nella faccenda dell'acqua ha dimostrato di fare gli interessi della popolazione di Lenola! sulla questione XXII Comunità Montana ha dimostrato, a viso aperto, di fare gli interessi di Lenola! E' inutile che altri vadano a pescare fatti di 20 anni orsono per dimostrare che il Sindaco prima..BLA..Bla ecc. Quello che conta per la gente è cosa si fa OGGI per risolvere i problemi del Paese. Tutto il resto, credimi, è noia! Ed i cittadini sono stufi di chi è rimasto al secolo scorso (di destra e di Sinistra). Con affetto:NEPEPPO.

Chiosco connection ha detto...

Caro Nepeppo sono perfettamente daccordo con te , aggiungerei solo se mi permetti che il Comune oltre a quello che tu hai già ricordato dovrebbe risolvere inoltre la questione dell'abuso edilizio in essere di buona parte della struttura , che tu sappia è possibile sanare anche se il PRG non prevede quella zona come edificabile ?
Ciao e grazie
p.s. quando parlo di privilegio non mi riferisco alla famiglia in questione in quanto occupante del chiosco ma come semplici cittadini lenolesi come tutti noi con eguali diritti ed eguali doveri davanti allo Stato e davanti a Dio .

tappin ha detto...

Caro Nepeppo non giudico assolutamente la simpatia che nutri per il nostro Sindaco, scrivo per rafforzare la tua opinione verso gli usi civici. Hai perfettamente ragione sulla difficoltà di gestione delle problematiche.
Quello che carpisco da alcuni interventi però è una sorta di antipatia verso i gestori e un'accusa al Sindaco che non vuole risolvere la questione. Certo una decisione va presa, ma la stessa è molto complessa e richiederebbe veramente l'intervento di esperti. legali.

write26 ha detto...

Si è vero, confesso, sono più curioso di una scimmia, però dai non credo che sia un difetto, tu dici che lo è?
Caro Nepeppo, ci accontentiamo di queste piccolezze? Allora siamo messi male mio caro.
Protestare formalmente per un disservizio e chiedere il rimborso della bolletta è un atto dovuto, lo fece anche la mia povera mamma. Era quasi analfabeta ma riuscì a scrivere quattro righe sgrammaticate, peggio delle mie, all’Italgas e ricordo che lei il rimborso lo ha anche ottenuto.
La lettera alla Comunità Montana?
Oggi è come sparare sulla Croce Rossa, non è gentile direi anche poco edificante.
Dimmi almeno che non vedi alternative, mi preoccuperei di più, ma lo capirei e magari indirizzerei i miei ragionamenti verso altri obiettivi.
Guarda carissimo, così come me la proponi non mi convince affatto.
Poi sai come la penso, se i cittadini sono emancipati il sindaco lo può fare chiunque, ma sono consapevole che quando un pensiero inizia con il “se” lascia il tempo che trova.
Tempo fa proponevi un gruppo pensante, di riconosciuta onestà e fuori dalle regole dei partiti, ora mi pare di aver capito che saresti favorevole a riproporre l’attuale schema magari con qualche piccola variante e così?
Un sincero saluto write26

Anonimo ha detto...

Per lex dura
Sembra che l'architetto incaricato dalla Regione abbia datto tutti i pareri.

LA MEMORIA ha detto...

La lettera del Sindaco al Pres. della C.M. (la cui pubblicazione è stata sollecitata su questo blog da lui stesso...) è sintomatica del livello di spregiudicatezza al quale siamo arrivati.
Stiamo parlando di una persona (il Sindaco) che è stato per decenni :
- Sindaco di Lenola , e dunque
- amministratore della C.M.
- responsabile amministrativo della stessa (un conflitto di interessi vergognoso !!!)

Ora si apprende dalla sua lettera che la C.M. spreca i soldi facendo ripianare i debiti ai comuni. E dove è la notizia? Sono anni che è questa la situazione.
Perchè questa lettera non l'ha scritta prima?
Perchè non ha chiesto spiegazioni ai suoi amici che per anni hanno dilapidato soldi pubblici nella C.M.
Perchè quando ci sono stati i concorsi truccati non ha mosso un dito.... anzi !!!!

Questo imbarazzante Presidente della C.M. non è stato votato (e sostenuto) anche da sui amici di maggioranza?

Ha mai chiesto informazioni a questi?

Insomma... non faccia la verginella piombata improvvisamente a Lenola che scopre che Acqualatina ci sta fregando e che la C.M. è uno scandalo.
Ma dove è stato in tutti questi anni?
La responsabilità di questa situazione è anche la sua così come è la sua la responsabilità di aver tenuto chiuso il Miracolle tutti questi anni (e quanti anni ancora visto lo stato pietoso nel quale lo state consegnando al povero Enrico ?), è responsabilità sua quella della situazione idrica, è responsabilità sua quella degli ultimi 15 anni di vita amministrativa di Lenola.
La parentesi Germi? Appunto, solo una parentesi (da dimenticare!!!) alla quale, tra l'altro, ricordiamoci, ha contribuito in maniera pesante il segretario del suo partito Orlando De Filippis; folgorato sulla via di Damasco!!


Anche a Lenola la memoria non ha nessun valore.

Chiosco connection ha detto...

X il Sig.Sindao
gli occupanti del chiosco del Tappo hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?!?!

claudio ha detto...

Il commento delle 9,57 è un comizio prima del tempo? E' mai possibile che invece di interloquire su una questione che interessa tutti, non si trova altro da fare che aggredire verbalmente Gianni?
Ancora una volta gli dò la mia solidarietà per questi continui attacchi forsennati da parte di chi ha iniziato la campagna elettorale in modo subdolo e velenoso. Chissà cosa sarà più in là. Piuttosto si dovrebbe ragionare su quello che è scritto nella lettera, soprattutto nell'ultima parte, dove si invita la comunità montana a gestire l'ordinaria amministrazione in vista dello scioglimento. Lo stanno facendo? Bo.

Golden Member ha detto...

9.000 euro ?
umm , ma quindi scusate la domanda , questi del chiosco in trent'anni l'hanno mai pagata l'ici ? E' come se la loro attività commerciale fosse tre metri sopra il cielo , umm ma forse sono loro a sentirsi un pò più in alto degli altri , umm , umm ,umm

write26 ha detto...

Sicuramente è un mio limite, non capisco tutte queste manifestazioni d’affetto, una patetica piaggeria che invece di gratificare rende ridicolo colui che la “subisce”
Vedi Claudio, a me il Sindaco non dispiace, ma quando leggo le stronzate che lo sostengono, ti giuro rabbrividisco, dai retta a me….evita, ottieni l’effetto contrario.
Con affetto write26

Claudio ha detto...

Caro Write26, in fin dei conti cosa ho detto di strano? Ho solo messo in evidenza gli attacchi che con l'anonimato stanno facendo al Sindaco. Aggiungo che proprio nascondendosi dietro l'anonimato qualcuno dice anche cose che non può provare. Aggiungo ancora che lo stanno attaccando anche a livello professionale senza spendere una parola sui punti di contestazione contenuti nella sua lettera alla comunità montana. Secondo te, la politica si fa in questo nodo? Io poi sono fatto così. Quando noto un assalto senza ragione alla persona, sviando il tema e quasi a voler esorcizzare un danno al presidente della comunità montana, mi incazzo molto. Ancora di più mi incazzo quando rilevo che per certe persone guai a parlare male di altri politici. Bisogna parlare male solo del Sindaco. Non ci stò

Anonimo ha detto...

Questi a Di Manno lo vogliono proprio giustificare non esorcizzare. Altro che.

write26 ha detto...

Caro Claudio, chi occupa posizioni di rilievo o si propone per….inevitabilmente si espone ad una serie di critiche, poi chi ascolta, nel nostro caso chi legge, si fa un’opinione, io credo che il tuo, e non solo il tuo, modo di manifestare consenso, affetto, oserei dire anche devozione, non giova all’uomo politico bensì ne indebolisce l’immagine.
Diverso sarebbe se i tuoi interventi si limitassero alle questioni, ti faccio un esempio:
io non conosco la storia, ho semplicemente letto il commento di “la memoria” quello delle 9,57, poi leggo il tuo, che non entra nel merito non smentisce quanto “ la memoria” afferma, ma bensì, definisce l’intervento in questione “un comizio propaganda elettorale subdola e velenosa”.
Nel mio immaginario individuale si sviluppa questo concetto: “la memoria ha ragione” e sei proprio tu a confermarmelo, non volendo, involontariamente, ma questo deduco.
Perché il tuo post è totalmente privo di argomentazioni, poi Claudio, che dire, questo è il mio modo di pensare, tu puoi non condividere. Un abbraccio write26

claudio ha detto...

Caro Write26, io sono convinto che non bisogna rispondere in modo diretto a polemiche pretestuose come quelle portate avanti da un certo "la memoria". Questo soprattutto quando ci si affanna a sviare una determinata questione per rendere, in questo caso, la posizione del presidente della comunità montana meno grave. Probabilmente è un suo amico di partito, cioè di Forza Italia.
Non posso rispondere a chi risponde ponendo altri quesiti, senza che possano poi essere comprovati. Chi fa così, vuole minimizzare la portata dell'argomento proposto e a me non va di andare appresso a lui.
Mi sembra strano che una persona attenta come te non abbia notato lo scopo dell'aggressione verbale contro il Sindaco che è quello di mettere in secondo piano il vero argomento. E' talmente lampante per me da farmi affermare di aver già individuato la cerchia (tra due o tre persone)avvezza a queste cose.
Un saluto e forse ci risentiamo stasera.

LA MEMORIA ha detto...

Caro Claudio,
1) io sono anonimo ne più e ne meno di te.
2)quali sarebbero le cose che dovrei provare? che il Sindaco governa questo paese da 15 anni? che il Miracolle è in condizioni pietose? che la tanto criticata (giustamente) giunta Guglietta aveva come Vicesindaco Orlando De Filippis ora segretario UDC (partito del SIndaco)? Che il Sindaco non è stato "estraneo" a tutto quello che è successo alla C.M. in questi anni?
Cosa bisogna provare; me lo spieghi?
4) io non attacco la persona ma il politico. Dove è stato in questi anni? Fare le verginelle è patetico.

Piuttosto caro Claudio (o Gianni) rispondi alle mie domande.
Per ciò che riguarda la lettera alla C.M. la trovo perfetta... ma certo è come se Moggi scrivesse qualcosa sulla moralità nel calcio....

buitre ha detto...

caro claudio, nonostante che io non me la sento di giudicare l'operato del sindaco, alla "memoria" un pizzico di ragione gliela devo dare.
tanto tempo fa ci fu anche una relazione, forse di un noto funzionario della regione che faceva emergere un ammanco di miliardi di lire, dalla ormai sepolta XVI C.M., ed erano i tempi che il sindaco faceva il ragioniere a tempo pieno presso l'ente citato. mi domando, il ragioniere di una ditta dichiarata fallita o in procinto di esserlo è o non è a conoscenza della posizione debitioria della ditta in cui lavora?
dire di no è negare l'esistenza del mare!!!!!!!!
Allora certe cose se sono state ingiustamente sepolte, con la complicità di alte cariche, in quanto la richiesta della revisione fu fatta da organi istituzionali di alto profilo, non devono essere usate per scopi demagocici da chiunque, specie se qualche chiunque si sta leccando ancora le dita........non penso per sfogliare qualche libro contabile, no?
aloha

La Campagnola ha detto...

Buitre il tuo ragionamento è perfetto. Aggiungo inoltre che Gian Battista De Filippis non era un semplice ragioniere dell'ente ma il Dirigente dei Servizi Finanziari dell'ente montano ovvero colui che con il proprio parere di regolarità contabile sulle delibere rende possibile l'atto amministrativo assunto dalla giunta o dal consiglio.

Anonimo ha detto...

RISPOSRA ALLA "Memoria":
Caro amico a me sembra che tutto il tuo ragionamento sia finalizzato alle prossime elezioni comunali! Infatti muovi delle accuse all'attuale Sindaco sia per quanto accaduto , negli ultimi 20 anni, al Comune che alla Comunità Montana. Non ti sfiora minimamente il sospetto sulle persone, partiti e maggioranze che in tutti questi anni hanno consentito al Sindaco di governare.(F.I.-A.N.-U.D.C.-Ind.). Anzi per abbondare il brodo tiri in ballo i 4 anni di Giunta Guglietta, per te inutili, facendo un unico nome. Complimenti! La tua memoria è particolarmente orientata! Praticamente a Lenola sono tutti incapaci, dall'estrema destra alla estrema sinistra e l'unico faro dell'avvenire sei TU!! Vorrei tanto conoscerti per stringerti la mano e guardare nei tuoi occhi! ...Purtroppo ...per te, le cose non sono andate proprio così. E, nonostante gli alti ed i bassi, ogni amministrazione che Lenola ha avuto, democraticamente eletta, ha lasciato qualcosa di significativo e di positivo! Anche la Giunta Guglietta! Che , se non ci fosse stato l'epilogo che ha avuto, per responsabilità non solo di Germi, è stata, a mio parere, una delle migliori amministrazioni che abbia avuto Lenola negli ultimi 16 anni!! Basta andare a vedere i registri delle delibere di Giunta e di Consiglio per accorgersene!! I luoghi comuni lasciamoli al popolino qualunquista! Con simpatia:Nepeppo!

write26 ha detto...

Cari Tutti, io credo che un cristiano, che amministra un comune per tredici anni, qualche sciocchezza sicuramente l’avrà fatta, se poi viene rieletta per tre volte non posso non riconoscergli delle qualità inoltre, devo prendere atto dell’esperienza maturata e della memoria storica che il bagaglio di quest’uomo racchiude,
La cosa che non capisco, e mi rivolgo a Nepeppo e a Claudio, perché esaltarlo, per renderlo antipatico quando forse non nemmeno lo è.
Non capisco neppure come il caro De Filippis creda di potersi candidare senza fare un minimo di autocritica, il suo documento sulla carenza idrica impostato, nella cronologia dei fatti, con una oculatezza maniacale tesa a dimostrare che ogni qual volta fu presa una decisione infelice Lui non c’era o passava per caso è tanto patetica quanto demenziale.
Con la lettera alla Comunità Montana, concedetemi il termine, sputa nel piatto dove per anni ha mangiato.
Caro Sindaco perché sta facendo del tutto per deludere anche coloro che le vogliono bene, perché vuole che quanto afferma “antipapa” nella conclusione del suo post (16 dicembre) si trasformi in verità?
Io sono certo che Lei potrebbe permettersi il lusso di presentarsi alle prossime elezioni amministrative in una qualsiasi lista, sottoporsi alle primarie e forse riscuotere successo, sarebbe un segnale di forte maturità politica, un esempio di altissimo valore, riporterebbe i cittadini ad avere fiducia nelle istituzioni. Saluti write26

Anonimo ha detto...

Coraggio Già.......

Anonimo ha detto...

Per Write:E se anzichè alle primarie si andasse direttamente al vaglio degli elettori? Non sarebbe meglio?
Caro amico, ripeto, le chiacchiere stanno a zero!
Presentarsi alle elezioni e farsi eleggere, magari vincendo, non è facile come qualcuno crede. Ci vuole stoffa!!
Ne riparleremo a Primavera! e vedremo i vari antipapa cosa saranno in grado di raccogliere!!
Ciao a tutti:Nepeppo!

LenolaTV ha detto...

Comunicazione di servizio: da oggi è disponibile il blog di lenolatv, creato per semplificare l'accesso ai 2 canali webtv.
L'indirizzo è http://lenolatv.blogspot.com
Buona Visione

write26 ha detto...

Caro Nepeppo qualche giorno fa, un amico, concluse il suo post affermando:
“Ogni popolo ha il governo che decide andando al voto. Pare sia democrazia...ma anche su questo nutro dei dubbi”
Io, che ho il difetto di sentenziare, aggiungerei non ho dubbi: non è democrazia.
Caro Nepeppo da dove proviene questa tua nuova certezza: “vince chi ha più stoffa”
Cosa è cambiato, perché ora credi che noi non possiamo esprimere in tutti i campi un’elite, un gruppo dirigente migliore di quello attuale?
Come hai fatto a convincerti che una minoranza è tale per mancanza di talento?
Ti rinfresco un pochino la memoria: l’altro Nepeppo, quello che a me piaceva, il 30 ottobre 2007 ore 17.57 in uno dei suoi post migliori dice : “Non ho dubbi sul fatto che gli amministratori locali debbano essere di Lenola. Il problema è: Come si fa a scegliere i più bravi ed i più onesti e capaci? Spesso chi ha queste caratteristiche non ha il partito alle spalle e non ha i soldi per finanziarsi la campagna elettorale. E allora il problema della Democrazia reale è quello di creare partecipazione, informazione e discussione dal basso!”
Ricordi questo passaggio? E’ farina del tuo sacco.
Sempre un sincero e affettuoso saluto write26

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindao
gli occupanti del chiosco del Tappo hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?!?!

tappin ha detto...

caro chiosco connection, la risposta l'hai già avuta. se il comune decide di togliere il chiosco agli attuali gestori, costoro in base alla legge hanno il diritto di prelazione. che ci piaccia o no è la legge che lo stabilisce.

Anonimo ha detto...

Caro amico Write un vecchio e saggio premier inglese diceva: "La democrazia ha tanti difetti....ma non conosco un sistema migliore"!.
Quindi perchè affermi di non essere daccordo con il sistema democratico?
Quando affermo il concetto di "stoffa" intendo esattamente questo: Persone che hanno un reale radicamento popolare e sociale. Non sprovveduti cialtroni. Non rinnego la mia precedente frase riportata da te. Infatti rimango del parere che le primarie, in un piccolo centro ( anche per le città più grandi come si è verificato con Veltroni), sono una fregatura per i candidati più sconosciuti.La questione del finanziamento della campagna elettorale, legata anche all'uso dei mezzi di comunicazione di massa, è il problema dei problemi per la costruzione di una democrazia vera! Dimentichi come è nata Forza Italia? Nei club Forza Milan!! E purtroppo il caro Walter è costretto a dialogare con Silvio che, nel frattempo, tenta di affossare Prodi con la compravendita degli onorevoli e blocca ogni tentativo di riforma delle leggi vergogna "ad personam" varate dallo stesso Berlusca, nella passata legislatura! Hai capito perchè molta gente è delusa del Centrosinistra??? Spero in più risposte degli amici del blog!
Non fossilizziamoci con le fesserie di Lenola! Ciao Nepeppo

buitre ha detto...

Per l'ennesima volta l'amministrazione comunale ha rinviato la questione tappo a data da destinarsi. Ieri sera la maggioranza o parte di essa, si è rifiutata di esprimere un parere sulla questione chiosco. non me ne frega nulla se positivo o negativo. non me ne importa nulla se a favore o contro i gestori o possessori. dovevate decidere. in un film di qualche hanno fa si parlava di due tipi di coraggio. Uno di bocca e l'altro di palle. Bene cari blogger i nostri amminitratori non hanno quello di palle. Sono fuggiti difronte ad un problema che moltissima gente vuole vedere risolto. e tra questi ci metto pure gli attuali gestori, che nonostante la loro posizione privilegiata non sanno come muoversi. Non è così che si amministra. è vergognoso per un paese come lenola, che qualcuno dice diventerà la Saint Tropez dell'Italia. Ma quale Saint Tropez.
Con la mediocrità con cui ci stanno amministrando diventeremo il fanalino dell'Italia.
Un consiglio per il nostro sindaco. Vatti a rileggere ( o leggere ti calza meglio!!!!!!)il diritto privato nella parte in cui si parla di gradi di parentela. Fai molta confusione!!!!!
Aloha

Chiosco connection ha detto...

X il Sig.Sindao
gli occupanti del chiosco del Tappo ( a prescindere dallo scandaloso tentativo di vendita da parte dell'amministrazione comunale )hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?!?!

write26 ha detto...

Caro Nepeppo, secondo me, più elite che dopo varie riunioni, ogni cinque anni, a fronte di inevitabili intrighi e compromessi, fanno una raccolta di nomi, scelgono ognuna un candidato principe, raccolgono le firme previste dal regolamento, presentano questi atti compiuti agli elettori dicendo: “decidete se volete mangiare la zuppa o il pan bagnato”…. è una democrazia limitata.
Io ho maturato un concetto più ampio: i credo che fare un programma amministrativo, comporre una lista di nomi capaci e compatibili con l’attuazione del programma, far scegliere il capo lista (il candidato a Sindaco per essere chiari) ai cittadini che condividono i valori e il programma stesso (attraverso le primarie) per poi, presentarsi alle elezioni con il candidato scelto dal popolo e non dall’elite pensante, oltre a rappresentare un concetto più elevato di democrazia rende il futuro eletto più autorevole e SOPRATTUTTO lo svincola da tutti i compromessi inevitabili nel precedente del caso.
In più occasioni, leggendo i vari post, ho appreso che molti, pur avendo fiducia nell’attuale sindaco, non saranno disponibili a rieleggerlo per le persone che lo circondano.
Queste persone sono l’elite che lo ha designato, sono coloro che condizionano le scelte del Sindaco, gli stessi che non gli permettono di fare ciò che reputa opportuno oppure, peggio ancora, gli forniscono l’alibi per non fare, sono quelli a cui lui deve dei favori.
Caro Nepeppo, permettimi, il mio ragionamento dal punto di vista tecnico è inopinabile.
Un abbraccio write26

buitre ha detto...

amico chiosco il sindaco non ti risponderà mai. come non ha risposto all'intera collettività ieri sera adducendo di essere in conflitto in quanto parente dei Rosato. Ma quale parente non ha avuto il coraggio di palle di decidere. E con luibuona parte di quei scalda sedia che lo sorreggono. Ma non è una novità, questa cosa lo ha sempre contraddistinto. Quindi caro chiosco connection potrai chiederlo quanto vuoi. Non riceverai nessuna risposta. Mi dispiace ma sono capaci solo di fare i forti con i deboli.
Aloha

paolini ha detto...

WRITE,
ma ti elargiscono un mensile per stare tutta la giornata incollato sui siti web lenolesi?
...La tua vita deve essere veramente vuota, se benché cittadino non lenolese,ti accalori e prodighi così tanto per un paese che non è tuo!

Dalle tue parti deve tirare veramente una brutta aria!

Anonimo ha detto...

Salve, tornando sul’affare “Miracolle” è confermato, ancora una volta il “Mago “ ha fatto centro, pensateci bene, le casse comunali hanno perso in un sol colpo 15000,00 Euro circa l’anno.
Bel colpo per Mago e company, e, a noi poveri cittadini non ci resta che piangere e ringraziare l’amministrazione.

claudio ha detto...

La campagnola, chiosco connection, la memoria, buitre,. Chi più ne ha più ne metta. Siete per caso cacciatori visto che vi dilettate al tiro a piccione? Quante ne ho sentite, quante cattiverie, quante stupidaggini sul conto di Gianni che nonostante le fandonie e le allusioni rimane una persona seria. Avendolo conosciuto ai tempi di Radio Elle posso dire che proprio la serietà e le sue qualità politiche gli fanno attirare le ire funeste dei sopradetti (ma poi è sicuro che sono diverse persone?) che non ci possono e non ci sanno stare.
Caro Write26, ma che cosa vuoi rispondere a chi invece di dialogare butta veleno? Non mi rimane che parlare in questo modo e anche la speranza di riaverlo sindaco il prossimo anno di questi tempi quando tutti gli anonimi sputtanatori ormai avranno gettato la spugna.

write26 ha detto...

Paolini………. nessun mensile, sono ricco di famiglia, nel complessivo dedico a questo blog solo un paio d’ore al giorno, posso permettermelo non ho nulla da fare, poi soffro d’insonnia e mi piace farti parlare, che dici? Può bastare?
Ti Auguro un Buon Natale e un felice Anno Nuovo.
Ciao write26

write26 ha detto...

Caro Claudio, non è veleno è un modo di fare, purtroppo, troppo diffuso.
Un abbraccio e tanti Auguri write26

vergogna ha detto...

Write26 ora ti ci metti anche tu ad attaccare il Sindaco?
Dove vuoi andare a parare?
E poi come fai a giudicare l'operato di una persona solo attraverso ciò che leggi in questi blog?
Alla fine dei conti credo proprio di dover dare ragione a coloro che sostengono che tu sia solo un bel "filibustiere"!!

La Campagnola ha detto...

Amico Claudio, ma tu chi claudio sei? Non sei anche tu un anonimo o sei Gianni in persona e in quanto tale non sei anonimo?

Anonimo di ieri alle 19,51 non 15.000 ma circa trentamila. La matematica non è una opinione!

buitre ha detto...

caro claudio, non mi va di essere incluso in una pseudo lista di cacciatori al piccione, perchè io ho descritto quello che è successo nell'ultimo c.c. nei miei post ho difeso e giustificato tante volte il tuo amico di radio elle (peccato che non c'è più)dicendo che fare il sindaco è diventato complicato per tanti motivi. Ma se poi ci si astiene da prendere una decisione (su un argomento vecchio di 30 anni)adducendo parentele inesistenti che potevano invalidare il voto, solo per non decidere o a favore o contro, mi devi consentire che in questi casi non si ha il coraggio. E secondo me il primo cittadino non si può permettere di agire in questo senso.
Poi riguardo ad altre cose, tipo XVI C.M. io ho fatto un semplice paragone.
Può il rag. di una ditta in procinto di fallire non accorgersi di quello che accade e che passa sotto la sua penna?
Così è successo alla C.M.
Si accusa l'ente di aver un buco di miliardi e si dimentica di esserne stato il Ragioniere, che probabilmente avallava con il suo parere certe scelte. Io ho posto una domanda, e mi interessa la tua risposta. Se riesci a convincermi che poteva anche non accorgersene, pace.
Buon natale

Cooperativa Minerva ha detto...

A partire dal giorno 19 dicembre 2007, sul blog del gruppo di minoranza, D.F. in varie occasioni ha tirato in ballo la cooperativa Minerva sulla questione del Miracolle. Riteniamo pertanto doverosa qualche precisazione.
Innanzitutto va sottolineato che questa cooperativa non è un partito politico. Quindi, nel momento in cui il politico entra in un ambiente diverso, quale è quello del tessuto produttivo del paese, vi dovrebbe entrare “in punta di piedi” e non a “gambe unite”.
Noi NON abbiamo mai pensato di dover bloccare l’assegnazione definitiva della gara del Miracolle in quanto siamo interessati come gli altri, più degli altri, a che la struttura ricettiva operi per promuovere turismo e occupazione; non a caso, il ricorso amministrativo presentato si limita difendere la legittimità dell’offerta della cooperativa e non richiede sospensiva degli atti adottati dalla pubblica amministrazione.
NE’ siamo qui per fare affari in quanto lo scopo di questa impresa sociale è la promozione del lavoro attraverso la istituzione dei servizi e di altre attività produttive ed i risultati, in dieci anni di attività, sono sotto gli occhi di tutti.
NE’ abbiamo mai pensato di impedire a chiunque di intraprendere una propria attività imprenditoriale, soprattutto quando a scommettere sul proprio futuro è un giovane di Lenola; anzi siamo stati qui, sempre disponibile a fornire qualsiasi aiuto, fosse solo stato un aiuto morale.
Formuliamo pertanto al futuro gestore dell’Albergo, Ristorante Miracolle l’augurio vivissimo di successo.
NON abbiamo mai pensato, inoltre, di dover gestire a tutti i costi il Miracolle e lo dimostra il fatto che alle prime gare questa cooperativa non ha partecipato.
La cooperativa Minerva può vivere senza il Miracolle e il Miracolle potrà essere gestito anche meglio da persona diversa dalla cooperativa Minerva.
Detto ciò, bisogno anche aggiungere che in quello che viene definito “stato di diritto” nessun politico e nessun funzionario si dovrebbe permettere il lusso di sovvertire, in modo disinvolto, il risultato di una gara pubblica.
Vorremmo vedere cosa avrebbe fatto D.F. se dopo aver vinto il concorso di professore, il funzionario incaricato di fargli la nomina lo avesse escluso in modo pretestuoso.
Anche per noi la decisione di ricorrere contro il Comune di Lenola (assunta nell’assemblea dei soci, anche se non richiesto dallo Statuto) è stata una decisione sofferta e ne avranno fatto volentieri a meno. In passato infatti questa cooperativa, in altre occasioni, almeno due, ha rinunciato a ricorrere contro l’Ente locale, dando prova di grande senso di responsabilità e così avremmo fatto anche in questa occasione.
In questo caso però le cose stanno in modo diverso.
Oltre a sovvertire l’esito della gara si è voluto, con la complicità di alti funzionari pubblici, umiliare la coop. Minerva facendo passare i propri dirigenti per “delinquenti” e “falsari” e
QUESTO E’ DECISAMENTE TROPPO !
Chiediamo a D.F.: in caso di inerzia, chi avrebbe restituito alla cooperativa Minerva la dignità perduta ?
Pertanto la rivalsa amministrativa intrapresa dall’Avv. Mansutti, legale della cooperativa da oltre cinque anni, avrà innanzitutto lo scopo di dimostrare la legittimità dei requisiti di ammissione alla gara a tutela dell’immagine di questa impresa.
Nel concludere, avremmo preferito che D.F., sulla questione del Miracolle, fosse intervenuto non oggi, ma in precedenza, quando questa cooperativa veniva massacrata sui giornali con articoli dal chiaro sapore diffamatorio e quando il Comune di Lenola è andato a ricercare il “pelo nell’uovo” per escludere la cooperativa Minerva dalla gara.
Lo ringraziamo lo stesso per la possibilità che ci ha offerto di chiarire la nostra posizione ed invitiamo chiunque ne avesse interesse a visionare gli atti di questa vicenda presso i nostri uffici, al fine di avere un’idea chiara dell’intero iter amministrativo.

write26 ha detto...

Caro Vergogna, cercare di stanare un uomo politico, evidenziare le contraddizioni e su queste aprire un dibattito non significa attaccare, se leggi bene i miei post ti accorgerai che ciò che tu dici non è mai avvenuto.
Ieri in uno scambio di opinioni con D.F. sul sito della minoranza, mi viene imputata l’affermazione che il sindaco non dovrebbe esprimersi riguardo la C.M perché ci ha lavorato, mai detta tale
scemenza.
Io parlo di primarie, nessuno mi chiede come le concepisco ma bensì, mi evidenziano quelle di Prodi e Veltroni, che sono state una presa per i fondelli per il paese, cosa c’entra non lo capisco. (per Sant’ippolito leggi bene c’entra questo lo devo a te)
D.F. mi dice che siamo su due piani diversi, lui intende politicamente, anch’io dico che siamo su due piani diversi ma dal punto di vista dialettico non politicamente ed è peggio, perché quando manca la comprensione diventa inutile comunicare, non credi mio caro.
Ora apprendo da te che sono un filibustiere (usi un bel termine significa delinquente, bandito, brigante) perché a tuo avviso attacco il sindaco senza conoscerlo, mio caro amico, il giorno che deciderò di attaccare qualcuno, e sarà difficile perché non ne ho motivo, non lo leggerai su questo Blog ma sui giornali te lo garantisco.
Ti auguro Buon Natale e t’invio un forte abbraccio.

write27 ha detto...

Caro write26, te lo dico di tutto cuore, pensa ai fatti del paese tuo (secondo me sei di lenola) e smettila di fare il trasformista, perchè più passano i giorni e più la tua metamorfosi, quello che porta una larva a diventare farfalle, è quello porta te a diventare da stronzo a testa di c.....!
Smettila di fare il logorroico professore di sta ceppa, vieni a lenola, fatti riconoscere, se hai le palle, e poi straparla pure di chi vuoi. Non si sale in cattedra senza essere riconosciuti, sai che c'è, sali su chiavino e buttati giu!
Asino di un sindacalista fallito.

write 27 ha detto...

mi dirai adesso che non ti conosco e non ti posso giudicare, ma tu perchè giudichi senza conoscere?
è ora che qualcuno ti ripaghi con la stessa moneta.
adesso dimostrami che non sei quello che ho detto nel post precedente, e per una volta, se sei uomo, sentiti come fai sentire le persone che insulti e offendi, ironicamente!

write26 ha detto...

per write27 contattami in pvt. visto che senti l'esigenza di conoscermi.

Anonimo ha detto...

Caro Andrea della "MINERVA" (immagino), innanzitutto ti ringrazio per avermi nominato professore:Cercherò di essere all'altezza! Poi non capisco tutta questa tua verve nei miei confronti. Io non entro negli affari nè del Comune nè della Minerva. Io penso che la Minerva abbia tutto il diritto di fare quello che vuole, se ha subito un torto dal Comune. Io critico il fatto che la Minerva, esclusa dalla gara per la gestione del Miracolle, tenta di mettere in discussione l'assegnazione a E. Mastrobattista con azione legale. Se le cose stanno come dite voi(trattati da delinquenti? falsari?) perchè non fate azione per ottenere giustizia penale senza toccare la questione amministrativa? Invece la vostra azione va nella direzione di bloccare, per chissà ancora quanti anni, l'avvio della resurrezione del Ristorante-Albergo Miracolle. E questo, se, come probabilmente, accadrà, danneggerà Lenola e la Ditta alla quale è stata affidata la gestione della struttura. Un bel capolavoro!! Buon Natale. D.F.

Conte Mascetti ha detto...

Il caro write non percepisce alcun mensile. Il fatto di essere considerato da qualcuno, quando nell'ambiente in cui si vive quotidianamente si è meno di un nullità, ha più valore di qualsiasi mensilità si possa percepire.
Però non dategli della testa di cxxxo, è solo un essere umano che ha bisogno di un pò di considerazione. Noi lenolesi siamo stati sempre comprensivi ed ospitali verso gli altri, facciamolo anche con lui,soprattutto ora che è Natale.
Questo se non trovava questi blog magari era capace di commettere qualche "sciocchezza".
Siate buoni!

write26 ha detto...

Troppo gentile Conte Mascetti, spero veramente che il pranzo di Natale ti scateni una dissenteria tale da farti compagnia fino al nuovo anno.

write27 ha detto...

è meglio cacare di culo e non di bocca come fai tu!!

Cooperativa Minerva ha detto...

Caro D.F., l’affermazione “capisco che con gli affari non si fanno sconti” è la tua ed è del 19.12.2007 alle ore 18,29.
Il problema dell’apertura della struttura è un problema serio su cui avrebbe dovuto riflettere l’Amministrazione Comunale prima di procedere all’esclusione della ditta aggiudicataria. L’albergo poteva essere in funzione fin dalla primavera scorsa se lo si fosse affidato a chi aveva vinto la gara.
Non si può pensare di massacrare una ditta, che è legittimata ad operare, in quanto paga le tasse allo Stato Italiano e ritenere che alla fine non succeda nulla perché si danneggia la struttura e la ditta che lo dovrà gestire.
Noi l’unica cosa che potevamo fare era quella di evitare la sospensiva degli atti e lo abbiamo fatto.
Il Comune, visto il casino in cui si era ficcato, si è assunta una ulteriore grossa responsabilità: quella di affidare la struttura con il ricorso amministrativo pendente. Quindi da questo punto di vista non ci dovrebbero essere problemi. L’albergo si aprirà se avranno voglia di farlo funzionare.
In merito alla tua considerazione sulla denuncia penale riteniamo che essa sia più giusta che mai. La via penale andava imboccata da subito dalla cooperativa Minerva, fin dalle prime sedute di gara, quando è apparsa chiara l’intenzione del Comune di Lenola di ostacolare in tutti i modi questa cooperativa.
Il primo abuso d’ufficio è stata sicuramente la modifica della commissione di gara.
Ne sono seguiti altri, uno dietro l’altro, ma evitiamo di elencarli in quanto al cittadino poco importa.
La via penale non l’abbiamo voluta percorrere per scelta.
Abbiano sbagliato ? Abbiamo fatto bene ? Non lo sappiamo neanche noi !
L’OCCASIONE E’ GRADITA PER AUGURARE A TUTTI UN NATALE DI PACE E SERENITA’

Chiosco connection ha detto...

X il Sig.Sindaco
gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dallo scandaloso tentativo di vendita da parte dell'amministrazione comunale a seguito di una cambiale elettorale non pagata , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?!?!

write26 ha detto...

Sindaco questi sono i tuoi amici? Quelli che ti sostengono? Allora tanti auguri ma non solo per Natale.
Saluti write26

Anonimo ha detto...

Ma è vero? La Minerva ha intentato un'azione che bloccherà ancora per chissà quanto tempo l'apertura del Miracolle?
.....nnamo bbene....!!!!

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco
gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dallo scandaloso tentativo di vendita da parte dell'amministrazione comunale a seguito di una cambiale elettorale non pagata , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?!?!

geronimo ha detto...

OPPOSIZIONE E/O MAGGIORNANZA
Volete dare questa MALEDETTA risposta a chiosco CONNECTION!?
...Non ce la facciamo più!

Ma vi siete messi d'accordo per non rispondere, così da mandarci tutti nell'esaurimento totale?

Per favore rispondete!!!!!

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco
gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dallo scandaloso tentativo di vendita da parte dell'amministrazione comunale a seguito di una cambiale elettorale non pagata , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?!?!
Un augurio di buon Natale a tutte le famiglie di Lenola eccetto a quelle privilegiate

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dallo scandaloso tentativo di vendita da parte dell'amministrazione comunale a seguito di una cambiale elettorale non pagata , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?!?!

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dallo scandaloso tentativo di vendita da parte dell'amministrazione comunale a seguito di una cambiale elettorale non pagata , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?!?!

firma la petizione!!!! ha detto...

FORZA CHIOSCO CONNECTION!!!!
(copia e incolla)

anonimo connection ha detto...

X Chiosco Connection:

Coloro che parlano nascondendosi nell'anonimato, hanno una posizione di privilegio usufruendo di una condizione di favore, rispetto a quelli che si firmano ?

Anonimo ha detto...

ma n tnet nient da fà|

Anonimo ha detto...

io ancora non ho capito bene come stanno le cose...so qualcosa solo per sentito dire...ma mi domando...ma se il chioschetto è di proprietà del comune perchè è la famiglia rosato...o meglio la famiglia verardi a gestire quell'attività commerciale...???perchè sono loro e non qualcun'altro...???non sarebbe più logico e più corretto fare una gara e chi la vince se lo gestisce...???è ora di fare chiarezza miei cari signori con questi "imbrogli"...possibile che nel ventesimo secolo ancora succedono ste cose...???mi pare che stiamo ancora nel medioevo per come vengono gestite alcune cose...!!!mi pare che solo a lenola succedeno certe cose...!!!con la speranza che qualcuno o l'amministrazione comunale faccia chiarezza una volta per sempre auguro a tutti buona giornata!!!

MALPASSO ha detto...

Sig. Sindaco,
il nostro comune quanto spende all'anno per CONSULENZE?

Risponda, per favore, non adotti lo stesso deprecabile comportamento che il Presidente della Comunità Montana ha adottato con Lei, evadendo Sue legittime rishieste.GRAZIE

MALPASSO

Assessore Fernando Magnafico ha detto...

Sulla questione del chiosco sul Colle si sono dette e scritte tante cose ma secondo me bisogna analizzare la situazione attuale basandosi sui fatti. In merito, per esempio, ai dubbi che qualche Cittadino ha circa la proprietà dello stesso, bisogna tener presente che agli atti del Comune risulta una concessione edilizia, per la realizzazione del manufatto, rilasciata al Sig. Rosato Giovanni. Come nella maggior parte dei casi che riguardano i terreni di uso civico del Comune di Lenola, vi è un occupatario che, avendo ottenuto regolare licenza edilizia, ha la possibbilità di alienare il terreno su cui insiste la costruzione,di cui è proprietario, come previsto dalla normativa vigente. La "posizione di privilegio" di cui gode Rosato Giovanni, rispetto ad altri Cittadini di Lenola, come scrive qualcuno, gli viene riconosciuita per i motivi sopra descritti, e, allo stato attuale il Comune può vendergli il terreno o fargli pagare un canone annuo. E' evidente, comunque, che la materia degli usi civici è molto complessa e spesso si fà confusione tra proprietario ed occupatario. Per quanto riguarda poi il tipo di demanio a cui appartengono questi terreni, molti fanno riferimento all'uso che ne viene fatto, ma le cose non stanno proprio così. Cito come esempio quei terreni di uso civico per i quali il Comune, in sede di approvazione del Piano Regolatore, ha chiesto ed ottenuto il cambio di destinazione d'uso rendendoli edificabili perchè, trovandosi a ridosso dell'agglomerato urbano, servivano come zone di completamento. Ebbene questi lotti sono ancora appartenenti al demanio civico (vedi Via Impero)nonostante il Comune abbia contestualmente individuati altri terreni di pari superficie da asservire all'uso collettivo. Infatti la Regione ha delegato il Comune di Lenola a vendere questi lotti, secondo quando previsto dalle leggi vigenti in materia di uso civico, agli occupatari e, ad usare le somme riscosse solo per la realizzazione di opere pubbliche utili alla collettività. Perciò credo sia utile distinguere il demanio Comunale (disponibile) dal demanio civico (indisponibile) e poi fare considerazioni e proposte che, in un paese democratico, ogni Cittadino ha il diritto di fare.

Anonimo ha detto...

Dormite tranquilli... caro Gianni altri cinque anni di " governo" non te li toglie nessuno. Pero' un piccolo difetto ce l'hai: ancora non hai imparato a mandare A QUEL PAESE certe paersone che addirittura vorrebbero comandare al tuo posto...Sei troppo buono. Mi auguro che in questi cinque anni diventerai un po'CATTIVO e solo cosi' governerai meglio.. AUGURI!!!!!!!!!!! DA EMY.....

Anonimo ha detto...

Rispondete al commento del 23 Marzo 2008 ore: 21. 13

Anonimo ha detto...

TROPPO BUONO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!..........................................................................................................

Anonimo ha detto...

Ho letto con interesse i curriculum
vitae dei due candidati a sindaco, e devo dire che ero intenzionato a no partecipare alla competizione elettorale prossima, ma la cosa ha contribuito a farmi cambiare idea.
L'attuale "sindaco" dopo tre mandati non ha potuto fare altro che informare la popolazione che lui ha costruito Radio Elle, pensate che sforzo, cioè ci ha confessato che in tutti questi anni non è stato promotore di una, dicasi un'opera degna di essere inserita nul suo curriculum.
Al contrario il candidato Guglietta, che mi dicono essere soprannominato "Bearzot" vanta una lodovole applicazione nel sociale,ha pure un diploma,ma la cosa che più mi ha convinto è la realizzazione della Raccolta Differenziata, cosa questa che richiede qualche capacità.
Ciò detto, andrò a votare e voterò per Guglietta.
Tanti in bocca al lupo "bearzot", spero di non averti offeso chiamandoti con il tuo soprannome.

Anonimo ha detto...

Si parla di "note biografiche" infatti:le assicuro che l' attuale sindaco ha fatto molto di più di quanto c'è scritto nel post.
Non penso che Pasqualino Guglietta sia diplomato, misà tanto che ha solo frequentato per qualche anno l' istituto professionale.
Poi votare per una persona sulla base di quattro parole scritte, mi sembra un pò semplicistico.
La raccolta differenziata è stata realizzata da tutta l' amministrazione.

Anonimo ha detto...

non vi lamentate.......è una bella lista!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Quale?

Anonimo ha detto...

naturalmente quella di Gian Battista.....e quale secondo te?????

Anonimo ha detto...

Certo...!!!Oggi e domani si deciderà il futuro di Lenola!!!FORZA GIANNI!!!

Anonimo ha detto...

WOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOW HA VINTO GIANNI!!!!!!!!!!!!!

ROMANO DE ROMA ha detto...

GRANDE GIANNI GRANDE GIANNI GRANDE GIANNI GRANDE GIANNI GRANDE GIANNI GRANDE GIANNI GRANDE GIANNI GRANDE GIANNI GRANDE GIANNI GRANDE GIANNI......GRAAAAAAANNNNNNDDDDDEEEEE GIIIIIAAAAAANNNNNIIIIII

IELAI FATTA VEDE.......