sabato 12 gennaio 2008

IN DISTRIBUZIONE L'ECO CALENDARIO 2008 DEL COMUNE DI LENOLA - Con tutte le informazioni sulla raccolta differenziata

(presentazione)
RACCOLTA DIFFERENZIATA "PORTA A PORTA", LA DIREZIONE GIUSTA PER RAGGIUNGERE L'OBBIETTIVO DELLA SOSTENIBILITA'

Nel settore della raccolta dei rifiuti, Lenola ha messo in atto una vera e propria rivoluzione raggiungendo livelli di primato e ponendosi come esempio per gli altri comuni. Possiamo dire che la scommessa è stata vinta e che pertanto attualmente circa il 60 % dei rifiuti viene riciclato. Il nostro comune ha rispettato con anticipo gli obblighi stabiliti dalla legge e ciò ha comportato un risparmio sui costi. Ma la novità ha riguardato la diminuzione del 10 % della tassa sui rifiuti solidi urbani in un periodo in cui molti enti hanno dovuto aumentarla per far fronte alle esigenze di bilancio. Alla fine anche i più scettici hanno dovuto ammettere che la scelta della differenziata "porta a porta" è l'unica soluzione che permette di raggiungere gli obbiettivi di sostenibilità che il benessere delle future generazioni impone. Un ruolo cardine in questo senso lo hanno avuto i cittadini che hanno permesso di conseguire un risultato senza dubbio importante, nonchè gli operatori e le operatrici che da subito hanno collaborato con le famiglie. All'inizio riteniamo sia stato naturale assistere ad una sorta di contestazione sul nuovo servizio, in quanto venivano a modificarsi anni ed anni di abitudine fatta di usa e getta al riciclaggio dei rifiuti. Rimane negli annali della nostra storia di amministratori il forte dibattito che si sviluppò al cinema Lilla nel corso dell'illustrazione del progetto di raccolta differenziata.
Ma i dubbi e le perplessità sono andati progressivamente diminuendo e le nuove modalità di raccolta, a poco a poco, sono diventate parte integrante della vita quotidiana della stragrande maggioranza dei cittadini. Siamo fiduciosi che il calendario settimanale della differenziata diventerà un metodo consolidato per TUTTI.
E' giusto a questo punto chiedersi dove vanno a finire i rifiuti di Lenola, se vi sia un reale risparmio e un beneficio per l'ambiente. L'amministrazione comunale ha attivato la convenzione con i vari consorzi nazionali di riciclaggio dei rifiuti differenziati ai quali vengono conferiti periodicamente:
carta e cartone,
alluminio e metallo,
plastica, vetro, legno, acciaio e ferro.
Mentre gli abiti, le borse e le scarpe depositate presso gli appositi cassonetti, vengono ritirati gratuitamente dalla cooperativa "Cosa" di Roma. Inoltre l'umido-organico viene conferito all'impianto di compostaggio "SEP" di Pontinia, dove viene valorizzato per la produzione di compost terriccio fertile per campi, orti e giardini. Tutti questi prodotti invece di essere trattati come inutili rifiuti e diventare un peso per il territorio, una volta usati possono ancora avere una nuova vita senza sprecare risorse naturali. In sostanza, dei semplici gesti fanno bene alla comunità e alla qualità dell'ambiente e soprattutto ci abituano a vivere con la consapevolezza che una piccola azione individuale può aiutarci a raggiungere grandi risultati.
Sono vari anni inoltre che a Lenola è stata istituita un' "isola ecologica" per la raccolta di materiali ingombranti (mobili, materassi e reti, frigoriferi, computer, lavatrici, oggetti voluminosi in metallo, specchi e lastre di vetro). Periodicamente la ditta incaricata provvede allo smaltimento. "L'isola" è stata recentemente risistemata con i fondi messi a disposizione dalla Provincia di Latina per quei comuni che si sono distinti a livello di raccolta differenziata. In conclusione crediamo che preservare l'ambiente sia un dovere di tutti. Le future generazioni potranno così disporre di maggiori garanzie per continuare nello sviluppo e nel benessere.

IL SINDACO - Gian Battista De Filippis
L'ASSESSORE ALL'AMBIENTE - Pasqualino Guglietta

121 commenti:

illuso ha detto...

Bassolino e Iervolino dovrebbero essere processati per disastro ecologico e ambientale. Invece i giornali se la prendono con i cittadini comuni, i giudici, tutti di sinistra, per giustificare Bassolino e Iervolino, se la prendono con la camorra. E' questo il guaio. Quando le colpe sono di personaggi di sinistra, il problema non lo risolveremo mai perchè trovano sempre le protezioni.

illuso ha detto...

Bassolino e Iervolino dovrebbero essere processati per disastro ecologico e ambientale. Invece i giornali se la prendono con i cittadini comuni, i giudici, tutti di sinistra, per giustificare Bassolino e Iervolino, se la prendono con la camorra. E' questo il guaio. Quando le colpe sono di personaggi di sinistra, il problema non lo risolveremo mai perchè trovano sempre le protezioni.

Anonimo ha detto...

Caro write26 forse Nepeppo si riferiva ALLA notizia pubblicata cul corriere della sera del 10 gennaio e riguarda una proposta per il nuovo statuto del P.D. per gli iscritti al P.D.!! La legge è un'altra cosa!!Le osservazioni sulla incompatibilità di Andrea non interessano nessuno! Servono, probabilmente,(bisognerebbe chiederlo a Nepeppo) solo a far notare la contraddizione di alcuni personaggi politici, che sono pronti sempre a guardare in casa altrui, senza guardare in casa propria! Sulle tue osservazioni riguardanti Veltroni non mi trovi daccordo! Pur essendo di altro orientamento politico, nutro per W.Veltroni una grande fiducia! Una persona onesta, seria, e soprattutto che riesce a cogliere gli umori della gente. Sono, inoltre molto daccordo con lui quando parla del valore dell'AMORE! da profondere in ogni attività umana. Partendo da questo presupposto sono convinto che a Lenola si dovrebbero mettere insieme quelle persone animate da questi sani sentimenti e tradurli in progetto politico a prescindere dal partito di appartenenza. Il problema che rovina la creazione di una buona lista è, purtroppo, la corsa ad occupare la poltrona più alta: Quella di Sindaco!! Io non CAPISCO PERCHè non si debba ragionare più in termini di servizio verso la città anzichè in termini di puro potere! All'amico che solleva molte questioni inerenti i giovani di Lenola dico : Hai ragione! Io credo che bisognerebbe fare di più per i giovani! Ma ciò non significa che non si è fatto nulla! Le sane iniziative effettuate, sostenute spesso anche dal Comune, ve ne sono tante! Per ultimo il bel Capodanno in piazza per il quale voglio congratularmi con i giovani che lo hanno organizzato! La città dei bambini? Perchè no? Io personalmente sono per rendere sempre più vivibile la città per tutti i suoi abitanti, bambini giovani, anziani! Naturalmente iniziando dai bambini che sono il nostro futuro! Bisogna lavorare però per proposte concrete e attuabili. Ad esempio la questione raccolta differenziata attuata a Lenola è un notevole contributo alla vivibilità del nostro paese. Non credi? Mi fermo qui. Grazie comunque per le riflessioni che se anche solo parzialmente condivisibili contribuiscono a far comprendere a tutti noi le aspettative e le attese delle persone! Un saluto a tutti: O.D.F.

backbone ha detto...

Al cinema c'ero anche io seduto in galleria. Chi gridava a destra e chi a sinistra, chi sopra e chi sotto. Sul palco c'era il Sindaco, Pasqualino Guglietta e Peppino Tatarelli. E c'era un altro tizio che illustrava la differenziata e che pretendeva di rispondere a tutte le domande ma alla fine riusciva solo ad irritare il cittadino, me compreso. Ha combinato solo guai.
Il problema di quel giorno è stato che quel tizio forestiero non bisognava farlo salire sul palco. Bastavano gli amministratori.
Questo ad onor di cronaca.
Per la questione in sè, mi complimento con l'amministrazione comunale che ha avuto l'idea organizzando il tutto, e con i cittadini di Lenola che stanno dimostrando di aver recepito il problema ambientale.

write26 ha detto...

Caro ODF mi risparmio i convenevoli rispetto la pacatezza con la quale ti poni, tipica dei politici e di chi sa usare molto bene la vasellina e vengo al punto, non ho mai avuto dubbi riguardo il successo che il caro Walter riscuote nel campo avversario ed è proprio questo che mi preoccupa.
Capisco anche il tuo apprezzamento nei suoi riguardi avendo provato le stesse sensazioni per Domenico Fisichella e Marco Follini.
Le osservazioni sulla incompatibilità di Andrea forse è vero che non interessano nessuno esclusi Nepeppo e DF, è a loro che chiedo un chiarimento.
Non capisci questa corsa alla poltrona del Sindaco? Sicuramente perché fino ad oggi è risultata morbida comoda e non ha mai fatto venire il mal di schiena a nessuno.
Vedi caro ODF io non credo che a Bologna, alle prossime amministrative, troveremo candidati di spicco disposti a bruciarsi e non credo neppure che il buon Cofferati intenda ricandidarsi. Secondo te per quale motivo?
L’aria che si respira a Lenola , il post successivo al tuo è una conferma, (Chiosco Connection) mi fa pensare che il “fortunato” prossimo sindaco di Lenola, se eletto con gli stessi criteri usati a Lenola fino ad oggi, se non ampiamente supportato, se non forte di un programma amministrativo condiviso e lungimirante non avrà vita facile e difficilmente riuscirà a portare a termine il mandato e questo non gioverà a nessuno.
La raccolta differenziata? Dire lodevole è poco. Secondo te a chi va il merito?
Io credo che questo successo dovrebbe farci riflettere invece trovo, da parte dei politici, (esclusi quelli in area PD) la solita ricorsa ad assumerne la paternità.
L’obiettivo raggiunto è frutto di un cambiamento di mentalità, (quella che a Napoli non cambia mai) è frutto di una crescita collettiva ed individuale dove tutti hanno partecipato, non è stato raggiunto per decreto comunale. Inoltre ti dirò che molto si deve ai “vacanzieri” quelli che abitano il paese il sabato e la domenica, quelli che non potendo attendere il giorno per l’umido, quello per il differenziato ecc., senza protestare, la loro spazzatura la domenica sera se la portano a Roma pur pagando il servizio a Lenola. Questo pezzo vi sfuggiva vero?
Sai già come la penso riguardo quanto non si è fatto per i giovani e su quanto si potrebbe fare quindi è inutile che mi ripeto, lo stesso vale per le associazioni e per il capodanno in piazza.
Ai giovani dobbiamo demandare le responsabilità i posti da assessore, da consigliere basta farli giocare.
Un abbraccio write26

Anonimo ha detto...

X Write 26

Sai una cosa, mi diverto molto a leggere le innumerevoli cazzate che dici. Mi sembri come quei preti che una volta salivano sul pulpito a giudicare questo e quello. Tu fai come loro. Non vivi la società però pretendi di conoscerla e addirittura pretendi di dare lezioni.
Non sono però come qualcuno che ti ha detto di finirla. Continua, la vita va vissuta con allegria e le risate la fanno allungare.

complimenti rossi ha detto...

Napoli 12/01/2007. Nonostante le gravi inadempienze dimostrate sulla raccolta e sullo smaltimaneto dei rifiuti, il governo Prodi, invece di chiedere le dimissioni di Bassolino, ha chiesto l'intervento dell'esercito. Complimenti.
I compagni comunisti, se ancora ci sono, battano un colpo.
Non avevamo sempre detto che ricorrere all'esercito è un'azione da regime autoritario e fascista. Complimenti ancora.

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco di Lenola
rag. De Filippis Gianbattista

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dal fatto che sono vari anni che gestiscono la struttura , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?
Non sarebbe meglio pagare il dovuto ( quant'è ? ) agli occupatari e dare in gestione la struttura ad una cooperativa di ragazzi e ragazze lenolesi , magari restringendo i requisiti alle giovani età ( 18-25 anni ) ?

TENGO A PRECISARE A TUTTI CHE L'UNICO MIO INTENTO E' LA RISOLUZIONE LEGALE E DEMOCRATICA DEL PROBLEMA . GRAZIE E SCUSATE PER IL DISTURBO ARRECATO .

romano de roma ha detto...

Ecco o là.....
Mortangheri .. e famola finita na bbona vorta.

intruso rosso ha detto...

Per Complimenti Rossi.

Quando la "reazione" proviene da sinistra è una cosa buona. Così ci hanno insegnato alla sezione. Specialmente quando i vari D'Alema, Prodi, Rutelli e quant'altri devono continuare a governare a tutti i costi (anche con l'aiuto dell'esercito), e mettiamoci pure Bassolino che è il principale responsabile del caos munnezza. Se questo è quello che volevamo stiamo a posto.
Abbiamo visto tutti come sono stati usati i manganelli a Napoli. Di fronte a quelle immagini siamo tenuti a fare un'autocritica seria.
A Genova abbiamo detto che i manganelli erano "fascisti" perchè a governare c'era il centrodestra. A Napoli i manganelli non fanno male e si devono usare perchè a governare c'è il centrosinistra. Possiamo continuare a tollerare questo ragionamento? Ditemelo voi.
Scusate per l'intrusione e arrivederci.

write26 ha detto...

Io non CONFONDEREI chi si batte per un mondo migliore con chi non vuole gli inceneritori e pretende che siano gli altri a smaltire i loro rifiuti, non CONFONDEREI neppure l’ intervento delle forze di polizia, teso a difendere i vigili del fuoco e a ripristinare una discarica, per far fronte ad un’emergenza con il massacro avvento nella scuola Armando Diaz a Genova, non CONFONDEREI uno sciopero dei metalmeccanici o dei precari con la protesta degli autotrasportatori o dei tassinari, non CONFONDEREI la guerra in Iraq con l’intervento militare in Libano o nel Kossovo.
Poi sono d’accordo con te l’uso dei manganelli è sempre deplorevole.
Sei sicuro che in questo sito sei un intruso? Un saluto write26

anonimo connection ha detto...

Caro Chiosco Connection, io mantengo l'anonimato ma mi diverto a scherzare pacificamente sui blog. A te invece, che vuoi toccare argomenti seri, ripeto:

Hai ammesso che coloro che parlano del chiosco nascondendosi nell'anonimato, hanno una posizione di privilegio e usufruiscono di una condizione di favore, rispetto a quelli che si firmano.
Considerato che è così, perchè non ti firmi con nome e cognome?

Anonimo ha detto...

Ho sentito stamattina alla radio che un poliziotto prende solo 6 euro all'ora di straordinario. La persona intervistata ha fatto sapere che quei poliziotti che arrestarono Provenzano dopo infiniti pedinamenti e appostamenti, per farsi pagare lo straordinario hanno dovuto ricorrere al Tribunale Amministrativo.
E' questa la nostra Italia.

Anonimo ha detto...

X Write 26

Sai una cosa, mi diverto molto a leggere le innumerevoli cazzate che dici. Mi sembri come quei preti che una volta salivano sul pulpito a giudicare questo e quello. Tu fai come loro. Non vivi la società però pretendi di conoscerla e addirittura pretendi di dare lezioni.
Non sono però come qualcuno che ti ha detto di finirla. Continua, la vita va vissuta con allegria e le risate la fanno allungare.

Anonimo ha detto...

Cari amici la democrazia è bella proprio perchè consente a tutti di esprimere le proprie opinioni!!
Caro Write26 la democrazia non è consegna di poteri ma è concorrenza leale e confronto civile sulle soluzioni da dare ai problemi. I giovani DEVONO assumersi delle responsabilità e cimentarsi con le difficoltà della vita.Molti di loro già lo fanno, in mille forme e in campi diversi. La crisi delle vecchie ideologie del '900 ha messo in crisi anche i modelli di partito e la partecipazione alla vita politica è scomparsa. Sono convinto che emergeranno nuove forme di partecipazione e i giovani si riapproprieranno dei loro spazi, consapevoli che nessuno mai regalerà loro nulla!
Caro Chiosco C. la tua analisi è condivisibile sulle cattive abitudini di molti giovani! Non capisco però cosa ti faccia pensare che il sottoscritto non abbia contatti con i giovani!? Ti posso assicurare che, nel mio piccolo ambiente,da anni, sono tutti i giorni in compagnia con centinaia di giovani, condividendone ansie,aspettative, problemi di ogni tipo.
A Write26 dico che per amministrare un Comune non bastano nè la buona volontà nè l'entusiasmo. Ci vogliono anche coraggio, capacità e carattere! Perchè non sono tutte rose e fiori!! Caro Write non puoi sminuire il ruolo degli amministratori nel servizio di raccolta differenziata a Lenola! I napoletani non sono peggiori degli altri, in generale! Anche a Lenola ci furono delle contestazioni quando partì questo servizio! Merito degli attuali amministratori è stato quello di non cedere e andare avanti, con coraggio, appunto! Andare sempre appresso alle richieste dei cittadini sarebbe troppo facile. Compito di una classe dirigente è anche quello di andare controcorrente se si ritiene di fare il bene comune!
Infine a Andrea: Caro amico io non credo di averti accusato di qualcosa. Però la chiarezza è chiarezza! Non è vero che hai creato tu la Minerva? Ne prendo atto! Sappi però che la Minerva nel momento in cui partecipa ad appalti comunali e anche a lavori artigianali, in concorrenza con le imprese di Lenola,di fatto si pone in uno stato di privilegio rispetto agli altri, avendo un rappresentante in Comune che ha via libera a tutti gli atti comunali! Non è così? Ti posso assicurare che molte persone la pensano diversamente. Spero che questo confronto, civile, non sia confuso con strumentalizzazioni politiche che sono assolutamente fuori dalla mia intenzione e volontà.
Un abbraccio: O.D.F.

write26 ha detto...

Caro ODF, io non ho sminuito il lavoro degli amministratori di Lenola riguardo la raccolta differenziata, ho semplicemente allargato i meriti e da “vacanziere del sabato e domenica” ho evidenziato anche il mio.
Vedi, partiamo sicuramente da basi diverse ma credo che i nostri percorsi non potranno fare altro che convergere perché ho il sentore che abbiamo obiettivi comuni, idem con Nepeppo.
Intendo obiettivi di carattere sociale perché le velleità amministrative dirette non mi appassionano.
Quando avremo modo di conoscerci ti accorgerai che non sono così sprezzante come appare da quanto scrivo, i Blog sono una cosa la vita reale è un’altra.
L’azienda dove lavoravo, perché da pochi giorni sono in pensione, ha due grandi stabilimenti in provincia di Napoli uno a Fusaro e uno a Giugliano, conosco benissimo quella realtà, in termini sociali, sindacali, ho vissuto il loro quotidiano per lungo tempo.
E’ un popolo fantasioso che adoro, ho molti amici e conoscenti Napoletani ma non comprerei mai da loro un’auto usata, lo ammetto, è un mio limite ma tu apprezza almeno la sincerità
Il conflitto d’interessi in un paesino come Lenola ripeto è lana caprina se ci sono atti ad esso riconducibili o si trova una soluzione politica oppure c’è la procura. E questi fatti emergerebbero, se non accade è perché va bene così allora dov’è il problema, non credo che a Lenola ci sia molto da nascondere non credi?
Mi piace ragionare con te e spero che questo possa continuare in modo proficuo.
Un abbraccio write 26

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco di Lenola
rag. De Filippis Gianbattista

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dal fatto che sono vari anni che gestiscono la struttura , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?
Non sarebbe meglio pagare il dovuto ( quant'è ? ) agli occupatari e dare in gestione la struttura ad una cooperativa di ragazzi e ragazze lenolesi , magari restringendo i requisiti alle giovani età ( 18-25 anni ) ?

TENGO A PRECISARE A TUTTI CHE L'UNICO MIO INTENTO E' LA RISOLUZIONE LEGALE E DEMOCRATICA DEL PROBLEMA . GRAZIE E SCUSATE PER IL DISTURBO ARRECATO .

r.g. ha detto...

Pozza ittà lu frittu chi l'ammentata. Questo fu il primo commento di mia nonna il primo giorno alle prese con il cestino dell'organico. Adesso per lei è diventato un rito quotidiano che svolge anche con piacere. Mia madre borbottava di meno.
C'è voluto un pò di tempo per farlo capire a nonna ma adesso è lei che dice a noi nipoti di fare attenzione e che ci ricorda il sacchetto da preparare per il giorno dopo. E' diventata la più diligente di tutti.
E' l'esempio pratico di come tutti possiamo fare qualcosa per preservare l'ambiente e il nostro futuro.

minny ha detto...

Complimenti a tua nonna r.g.Io conosco un'altra signora anziana che diceva sempre...ci sono 2 cose che mi stanno levando la pelle...le scale e la lota.Adesso questa signora il problema l'ha risolto perchè è andata a vivere con la figlia.Mi faceva morire dal ridere e, quando aveva dei dubbi, chiedeva "consiglio", così lo considerava, alla prima persona che passava.Sono soprattutto loro che bisogna elogiare.Un saluto

anonimo connection ha detto...

Caro Chiosco Connection, io mantengo l'anonimato ma mi diverto a scherzare pacificamente sui blog. A te invece, che vuoi toccare argomenti seri, ripeto:

Hai ammesso che coloro che parlano del chiosco nascondendosi nell'anonimato, hanno una posizione di privilegio e usufruiscono di una condizione di favore, rispetto a quelli che si firmano.
Considerato che è così, perchè non ti firmi con nome e cognome?

Anonimo ha detto...

In questa nostra Italia siamo arrivati al punto che la polizia scorta la monnezza. Ladri e delinquenti per il momento possono stare un pò tranquilli.

Chiosco Connection ha detto...

Caro anonimo io continuo a risponderti ma tu non continui a capire .E' proprio vero non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire , ma poi scusa a che ti serve il mio nome ? Te lo ripeto dovrebbe interessarti l'argomento della mia pacifica protesta .
Purtroppo non ho avuto ancora risposta dal Sindaco e sinceramente non ne capisco il motivo , anzi lo so ma faccio finta di non saperlo .
Ciao bello , mi dispiace ma per la mia identità dovrai aspettare , eh eh eh

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco di Lenola
rag. De Filippis Gianbattista

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dal fatto che sono vari anni che gestiscono la struttura , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?
Non sarebbe meglio pagare il dovuto ( quant'è ? ) agli occupatari e dare in gestione la struttura ad una cooperativa di ragazzi e ragazze lenolesi , magari restringendo i requisiti alle giovani età ( 18-25 anni ) ?

TENGO A PRECISARE A TUTTI CHE L'UNICO MIO INTENTO E' LA RISOLUZIONE LEGALE E DEMOCRATICA DEL PROBLEMA . GRAZIE E SCUSATE PER IL DISTURBO ARRECATO .

Anonimo ha detto...

LEGGO SU LATINA OGGI DI IERI CHE, SECONDO IL SINDACO, A LENOLA NON C'E' ALCUNA EMERGENZA EDILIZIA E CHE NELL'UNICO CASO CITATO DI UNA PORCILAIA DIVENTATA UNA VILLETTA A DUE PIANI IL SINDACO HA DETTO CHE LA STESSA E' STATA SANATA E QUINDI IN REGOLA.

COME AL SOLITO IL SINDACO SEMBRA ESSERE ARRIVATO DA UN ALTRO PIANETA IN QUANTO LUI NON SA MAI NIENTE.

ALLA DOMANDA: CHI HA CONSENTITO CHE UNA PORCILAIA SI TRASFORMASSE IN VILLETTA SENZA CONCESSIONE EDILIZIA, TANTO E' VERO CHE POI IL MANUFATTO E' STATO SANATO?, LUI NON RISPONDE PERCHE' MENTRE SI COSTRUIVA NON NE SAPEVA NIENTE.

SIAMO ALLE SOLITE...........

backbone ha detto...

Ho letto anche io l'articolo del Sindaco che parla di alcune realizzazioni di privati cittadini. Però, come al solito, è facile da parte dell'anonimo parlare nascondendosi. Bisognerebbe verificare l'esatta situazione. Non sono tra coloro che criticano a tutti i costi e che non si lasciano scappare le occasioni per insinuare. Perciò spero che qualcuno risponda alle solite malelingue proprio a difesa della onorabilità personale.

minny ha detto...

Quella del nostro sindaco (non essere mai a conoscenza di quello che gli accade intorno) è solo una tattica che spesso lo porta ad essere deriso!! Il bello viene quando ne è perfettamente a conoscenza e agisce come se niente sapesse!!A quel punto verrebbe voglia di chiedergli se è o meno il sindaco di tutti!!Caro sindaco, ci sono state alcune cose sul quale potevi,legge alla mano, tiranti indietro...è solo questo il mio rancore...c'è sempre uno che conta più di un'altro per vari motivi, ma per favore, smettetela di raccontare "stupidaggini" ai cittadini...Un saluto

Claudio ha detto...

In risposta a Illuso ed altri:

Anche se la responsabilità di Bassolino e Iervolino sono gravi, le regioni comunque devono dimostrare sensibilità e contribuire a risolvere il problema dell'immondizia in Campania. L'unica cosa è che non si deve ripetere più questo scempio del territorio e dell'immagine dell'Italia. Stiamo subendo l'ironia del mondo intero.
Però adesso dimostriamo buon senso e "affuciamoci" tutti le maniche.

Anonimo ha detto...

Oi Minny.......ma ti na 'ngustia

Anonimo ha detto...

Paperino è contento perchè fa l'amore con Paperina,
Topolino è contento perchè fa l'amore con Minny,
Pippo !? .... è triste.

minny ha detto...

All'anonimo delle 16,09
na 'ngustia vuol dire rabbia? Adesso non più...leggendo i commenti sui blog e gli articoli su Latina oggi mi sono fatta una certa idea...
All'anonimo delle 16,40
Pippo saresti tu!?!?Poverino...che tristezza!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

E quello di stamattina lo hai letto ????

minny ha detto...

All'anonimo delle 20,36
Ho letto sia quello di stamattina che quello di ieri "carissimo".Sinceramente mi ha divertito più quello di ieri."Edilizia, nessun abuso".Il sindaco ribatte:MASSIMO RISPETTO DELLA LEGALITA'.Un giorno o l'altro la dovrà dare a me una risposta...la voglio chiara e poco fantasiosa...non pretendo mica tanto!!Qualche altro giorno invece, quando avrò più tempo, vi racconterò una bella fiaba per bambini...contenti???Ciao a tutti

Anonimo ha detto...

Ma ti na 'ngustia, se po sapè che ta fattu iu sincu????

gruppo di maggioranza ha detto...

Si comunica ai cittadini che l'Ecocalendario può essere ritirato presso gli uffici comunali.
I concittadini di Vallebernardo possono richiederlo presso il centro anziani.

Prima di tutto LA POLTRONA ha detto...

Mi spiegate come fa il Sindaco De Filippis Gianbattista a lavorare fianco a fianco con i consiglieri di Forza Italia che da questa Estate lo hanno sfiduciato con un documento scritto, proponendosi loro come guida del paese addirittura per l'anno successivo ?
L'unica spiegazione come sempre è l'attaccamento alla poltrona , sempre e comunque lei , unica ragione , estrema ratio di ogni azione .
Purtroppo a Maggio c'è una poltrona sola per due , il Sindaco è condannato a combattere con un Guglietta , questa volta Pasqualino , chissà se perderà un altra volta , ai posteri e ai post l'ardua sentenza .

Anonimo ha detto...

Mi chiedo invece come abbiano fatto i consiglieri di F.I. a scrivere quel documento la scorsa estate quando quotidianamente collaborano fianco a fianco con il Sindaco. Sarebbe stato più coerente dimettersi da assessori. Però per la poltrona questo ed altro. Non è vero?

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco di Lenola
rag. De Filippis Gianbattista

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dal fatto che sono vari anni che gestiscono la struttura , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?
Non sarebbe meglio pagare il dovuto ( quant'è ? ) agli occupatari e dare in gestione la struttura ad una cooperativa di ragazzi e ragazze lenolesi , magari restringendo i requisiti alle giovani età ( 18-25 anni ) ?

TENGO A PRECISARE A TUTTI CHE L'UNICO MIO INTENTO E' LA RISOLUZIONE LEGALE E DEMOCRATICA DEL PROBLEMA . GRAZIE E SCUSATE PER IL DISTURBO ARRECATO .

F.I.= Forza Indecisa ha detto...

Ma secondo voi Forza Italia riesce a comporre una lista con un suo iscritto candidato a Sindaco ?
Ieri sera il coordinatore Lauretti Dario ha detto durante una riunione in piazza che non andrà mai con l'UDC , voi cosa ne pensate , dice la verità o vistosi escluso da tutti per le prossime elezioni cerca azioni diversive ?

a.c.Lenola ha detto...

il commento del fatto del giorno (ieri) del prof.Luigi Alici, presidente nazionale di A.C. . . .e tu cosa ne pensi?tocca a te dire la tua, su quanto accaduto ieri!ti aspettiamo!

Anonimo ha detto...

tanto io quest'anno voto alla terza lista.
Dicono che sono tutti nuovi.

Anonimo ha detto...

Io voto la TROMBA!!
Chi è daccordo può contattarmi! Escluso i men!!

Pato-Arra!!

Anonimo ha detto...

Mi piace sta cosa: F.I.=Forza Indecisa.

Anonimo ha detto...

Due fatti importanti nelle ultime ore: La rinuncia della visita del Papa alla Sapienza e le finte dimissioni di Mastella.
Sulla prima questione (Papa) sono molto amareggiato per l'errore del Rettore ad invitare il Papa proprio nel giorno dell'inaugurazione dell'anno accademico e per la contestazione degli studenti rivolta ad impedire la visita del Pontefice. Una volta invitato, il Papa doveva parlare senza alcuna contestazione!!
Sulle finte dimissioni del Min. Mastella ho sentito le reazioni di tutti i partiti della Casta: Tutti solidali!! Perchè? mi sono chiesto. Forse la fam. Mastella è al di sopra della legge?? Se fosse accaduto(come accade!!) ad un cittadino qualunque chi se ne sarebbe accorto? E' questa la politica che non mi piace!! Cari amici è inutile illudersi: La Casta è Castissima!! O NO?
Un saluto :Nepeppo

backbone ha detto...

Se all'Università La Sapienza fosse stato invitato l'imam tal dei tali, non ci sarebbero state tutte queste contestazioni. Anzi avrebbero detto che l'università è il centro del dialogo, dove tutti possono esprimere il proprio pensiero. Sono indignato dall'atteggiamento di certi professori e studenti che hanno un concetto distorto della democrazia.

Anonimo ha detto...

Non è vero che F.I. è indecisa.
F.I. invece è decisissima a chiedere sempre tutto.

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco di Lenola
rag. De Filippis Gianbattista

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dal fatto che sono vari anni che gestiscono la struttura , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?
Non sarebbe meglio pagare il dovuto ( quant'è ? ) agli occupatari e dare in gestione la struttura ad una cooperativa di ragazzi e ragazze lenolesi , magari restringendo i requisiti alle giovani età ( 18-25 anni ) ?

TENGO A PRECISARE A TUTTI CHE L'UNICO MIO INTENTO E' LA RISOLUZIONE LEGALE E DEMOCRATICA DEL PROBLEMA . GRAZIE E SCUSATE PER IL DISTURBO ARRECATO .

Anonimo ha detto...

Ho saputo che la moglie di Bassolino è senatrice e quindi è UN voto importante al Senato.
Adesso ho capito perchè Prodi non ha chiesto le dimisiioni di Bassolino per la questione della monnezza.

anonimo connection ha detto...

Caro Chiosco Connection, io mantengo l'anonimato ma mi diverto a scherzare pacificamente sui blog. A te invece, che vuoi toccare argomenti seri, ripeto:

Hai ammesso che coloro che parlano del chiosco nascondendosi nell'anonimato, hanno una posizione di privilegio e usufruiscono di una condizione di favore, rispetto a quelli che si firmano.
Considerato che è così, perchè non ti firmi con nome e cognome?

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco di Lenola
rag. De Filippis Gianbattista

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dal fatto che sono vari anni che gestiscono la struttura , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?
Non sarebbe meglio pagare il dovuto ( quant'è ? ) agli occupatari e dare in gestione la struttura ad una cooperativa di ragazzi e ragazze lenolesi , magari restringendo i requisiti alle giovani età ( 18-25 anni ) ?

TENGO A PRECISARE A TUTTI CHE L'UNICO MIO INTENTO E' LA RISOLUZIONE LEGALE E DEMOCRATICA DEL PROBLEMA . GRAZIE E SCUSATE PER IL DISTURBO ARRECATO .

clochard ha detto...

"LA CASTA"
E’ il 'caso letterario' degli ultimi mesi, ma non è un romanzo. E’ un libro che parla di comunità montane in riva al mare, di aerei di Stato che volano per 37 ore al giorno, di menù prelibati serviti al Senato da maggiordomi in livrea al costo di 3 euro, di pensionati quarantenni con oltre 8000 euro al mese di vitalizio… ma non è uno scherzo.

E noi ci dovremmo impietosire per Mastella?

non ho parole ha detto...

Ma perchè? Non abbiamo forse letto un pò tutti la notizia sul giornale di Marrazzo?
Il nostro presidente della Regione ha partecipato ad una cena in una villa sul mare con funzionari regionali. Commensali n° 4. Costo del catering, euro 1.200.
Dobbiamo commentare? .......Lasciamo stare.

Anonimo ha detto...

Ma è mai possibile che dopo tutti questi giorni, Napoli e Campania ancora sono piene di monnezza?
Basso e Lino quando decideranno di andare a casa è sempre troppo tardi.

tanto per precisare ha detto...

Tutto bene per la raccolta differenziata. Però mi dicono che Fondi ha appesantito i quintali di monnezza da smaltire. Questo significa che molti ancora non si adeguano.
Quindi, oltre a ringraziare Lenola per i risultati raggiunti nella raccolta differenziata, dobbiamo ringraziare anche Fondi.

er monnezza ha detto...

se date la possibilità a chi interviene di inserire delle foto, vi dimostro come fa lenola a smaltire la monnezza.
provate a passare per le strade di campagna e date un'occhiata. guardate i cittadini di lenola che si fermano a buttare la monnezza al primo cassonetto sulla destra appena si entra sul territorio di fondi, guardate i cittadini di lenola che la mattina si fermano davanti al boschetto a buttare la monnezza, guardate tutti i lenolesi che lavorano in altri paesi tipo fondi, terracina, formia....guardate dove buttano la monnezza. fatevi una passeggiata per i vicoli di lenola d'inverno, quando la gente brucia gran parte dei rifiuti nel termocamino (diossina).
la mattina quando partono i termocamini di lenola c'è la nebbia!!!
perciò, tu che predichi, tu che pensi di diventare sindaco la prossima volta, guardati intorno, prima che lenola diventi napoli!!!
(questo è un estremo, una semplice metafora).
vai un po'' a vedere perchè a fondi la tarsu è aumentata!!! perchè fondi è diventato il cassonetto di tutti "i comuni virtuosi"!!!

speranzoso ha detto...

Ok... . Però con chi te la vuoi prendere? Con chi cerca di anticipare la risoluzione di una problematica delicata, o con chi non rispetta le regole?

Fernando Magnafico ha detto...

Sulla questione del chiosco sul Colle si sono dette e scritte tante cose ma secondo me bisogna analizzare la situazione attuale basandosi sui fatti. In merito, per esempio, ai dubbi che qualche Cittadino ha circa la proprietà dello stesso, bisogna tener presente che agli atti del Comune risulta una concessione edilizia, per la realizzazione del manufatto, rilasciata al Sig. Rosato Giovanni. Come nella maggior parte dei casi che riguardano i terreni di uso civico del Comune di Lenola, vi è un occupatario che, avendo ottenuto regolare licenza edilizia, ha la possibbilità di alienare il terreno su cui insiste la costruzione,di cui è proprietario, come previsto dalla normativa vigente. La "posizione di privilegio" di cui gode Rosato Giovanni, rispetto ad altri Cittadini di Lenola, come scrive qualcuno, gli viene riconosciuita per i motivi sopra descritti, e, allo stato attuale il Comune può vendergli il terreno o fargli pagare un canone annuo. E' evidente, comunque, che la materia degli usi civici è molto complessa e spesso si fà confusione tra proprietario ed occupatario. Per quanto riguarda poi il tipo di demanio a cui appartengono questi terreni, molti fanno riferimento all'uso che ne viene fatto, ma le cose non stanno proprio così. Cito come esempio quei terreni di uso civico per i quali il Comune, in sede di approvazione del Piano Regolatore, ha chiesto ed ottenuto il cambio di destinazione d'uso rendendoli edificabili perchè, trovandosi a ridosso dell'agglomerato urbano, servivano come zone di completamento. Ebbene questi lotti sono ancora appartenenti al demanio civico (vedi Via Impero)nonostante il Comune abbia contestualmente individuati altri terreni di pari superficie da asservire all'uso collettivo. Infatti la Regione ha delegato il Comune di Lenola a vendere questi lotti, secondo quando previsto dalle leggi vigenti in materia di uso civico, agli occupatari e, ad usare le somme riscosse solo per la realizzazione di opere pubbliche utili alla collettività. Perciò credo sia utile distinguere il demanio Comunale (disponibile) dal demanio civico (indisponibile) e poi fare considerazioni e proposte che, in un paese democratico, ogni Cittadino ha il diritto di fare.

write26 ha detto...

Quanto affermi, almeno per quanto mi riguarda, in parte è vero.
A chi non è mai capitato di bruciare qualcosa che dovrebbe essere smaltito diversamente oppure, vuoi che nel corso dell’anno non ti capita di non poter attendere i giorni programmati per la raccolta differenziata? Allora si ricorre al vicino, è un po’ come quando ti manca lo zucchero è suoni il campanello della porta a fianco. Può capitare no?
Premesso ciò, credo che sia ingiusto generalizzare facendo riferimento alle straordinarietà, è palese che a Lenola, grazie al contributo di tutti, compreso il tuo post, questo virtuoso costume lo stiamo assimilando e nel prossimo futuro, l’amministrazione, a prescindere dal colore, credo che sarà in grado di porre in atto i correttivi idonei per evitare anche quanto tu, giustamente, hai segnalato.
Ciao write26

Chiosco Connection ha detto...

Caro Fernando la storia o la sai male o la racconti in modo sbagliato !!!!!!
la concessione è riferita solo ad una porzione del fabbricato che fu realizzato secondo la concessione , successivamente è stato ampliato senza nessuna concessione , quindi in parte risulta abusiva.
Per quanto attiene alla proprietà dello stabile ad oggi risulterebbe proprietario il Comune per il vecchio contratto stipulato dal Rosato con l'Ente Comunale.
Risulta comunque che quel terreno è già inserito nel PRG per la realizzazione di un piazzale per cui una ipotetica vendita dello stesso potrebbe essere presa in esame solo dopo che il Comune ha chiesto una variante urbanistica alla Regione Lazio .Per ultimo in base alla legge regionale vigente sugli usi civici è impossibile vendere un terreno sul quale insiste una struttura anche solo parzialmente abusiva .
Mi chiedo infine , questo servizio pubblico è dotato di autorizzazione sanitaria ?!?!?

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco di Lenola
rag. De Filippis Gianbattista

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dal fatto che sono vari anni che gestiscono la struttura , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?
Non sarebbe meglio pagare il dovuto ( quant'è ? ) agli occupatari e dare in gestione la struttura ad una cooperativa di ragazzi e ragazze lenolesi , magari restringendo i requisiti alle giovani età ( 18-25 anni ) ?
Questo servizio pubblico è dotato di autorizzazione sanitaria ?

TENGO A PRECISARE A TUTTI CHE L'UNICO MIO INTENTO E' LA RISOLUZIONE LEGALE E DEMOCRATICA DEL PROBLEMA . GRAZIE E SCUSATE PER IL DISTURBO ARRECATO .

P.s. gentile Sindaco gradirei che non rispondesse per interposta persona ( Ass. Magnafico ) ma dia lei la risposta alle mie domande .
Grazie e scusi per il disturbo .

Chiosco Connection ha detto...

Signor Assessore Magnafico Fernando le voglio ricordare inoltre che il vostro atteggiamento nei confronti delle interpretazioni delle leggi regionali e nazionali riguardanti l'edilizia appare azzardato .
Le ricordo ad esempio l'interpretazione avuta dei lotti interclusi a via degli uliveti , anche li molti passaggi sembrano poco chiari , almeno da quello che abbiamo potuto leggere dai giornali anche dalle stesse parole del Sindaco .
Mi consenta di ricordarle che le leggi vanno applicate , la loro interpretazione è lasciata dal nostro ordinamento ai GIURISTI e non ai GEOMETRI .
Grazie e buon lavoro .

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco di Lenola
rag. De Filippis Gianbattista

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dal fatto che sono vari anni che gestiscono la struttura , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?
Non sarebbe meglio pagare il dovuto ( quant'è ? ) agli occupatari e dare in gestione la struttura ad una cooperativa di ragazzi e ragazze lenolesi , magari restringendo i requisiti alle giovani età ( 18-25 anni ) ?
Questo servizio pubblico è dotato di autorizzazione sanitaria ?

TENGO A PRECISARE A TUTTI CHE L'UNICO MIO INTENTO E' LA RISOLUZIONE LEGALE E DEMOCRATICA DEL PROBLEMA . GRAZIE E SCUSATE PER IL DISTURBO ARRECATO .

P.s. gentile Sindaco gradirei che non rispondesse per interposta persona ( Ass. Magnafico ) ma dia lei la risposta alle mie domande .
Grazie e scusi per il disturbo .

Anonimo ha detto...

Il 112 sta scaldando i motori!!

112... ha detto...

DI SICURO SAPPIAMO UNA COSA:
SE ANDREA APPOGGERA' LA CANDIDATURA A SINDACO DEL GRANDE PASQUALINO GUGLIETTA,
PEPPINO IL SUO 112 POTRA' ANCHE ROTTAMARLO...
HA HA HA HA!!!

Anonimo ha detto...

Caro 112 perchè sei così ignorante?
Cerca di frequentare un corso, serale, di lingua italiana!!..e poi ti metti a scrivere stronzate!!
Ah!.ah!.ah!ah!
P.S.:Andrea appoggerà Bearzot questo è sicuro!....Ma non vincerà!
ah!ah!ah!
Anonimo 113

112.... ha detto...

...Caro 113, a parte il fatto che ognuno ride come meglio crede, ti dico che ride bene chi riderà per ultimo...e quell'ultimo dubito che sarai tu!!!
HA HA HA HA!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ma non avete ancora capito che Forza Italia ha buttato nella mischia Bearzot per bruciarlo subito.
E così è stato...
La strategia dei "forzisti" è quella di candidare l'ammiraglio con l'obiettivo di spostare un bel po di voti dalla lista di Gianni a Forza Italia appunto.
Perchè qui a Lenola, la politica è questo.

MALPASSO ha detto...

Ma di chi stai parlando!?
Di ammiraglio a Lenola ce n'è uno...e non credo che abbia tutta questa voglia di farsi il fegato grosso!!!
Ogni popolo ha la classe dirigente che merita...e Lenola non merita persone migliori di quelle che ci sono adesso!!!!

MALPASSO

Anonimo ha detto...

CERTO, PASSANDO DA BEARZOT ALL'AMMIRAGLIO, FORZA ITALIA NE GUADAGNEREBBE SICURAMENTE IN PRESENTABILITA'!
PER IL DISCORSO DEI VOTI INVECE...

Anonimo ha detto...

Caro Malpasso,
hai capito bene.
L'ammiraglio, o se preferisci il pantanese!
lo steso personaggio fu tirato in ballo nella precedente campagna elettorale, ma poi tutto saltò;
per adesso si tratta..

Anonimo ha detto...

Quale è la posizione di forza italia rispetto le prossime elezioni?
esiste un coordinatore?
fate sapere alla cittadinanza quale è la vostra linea, chi è il vostro candidato e soprattutto quali sono i vostri progetti/programmi per amministrare Lenola;
avete intenzione di riproporre come candidati i vostri consiglieri indagati per il concorso "parentopoli" alla Comunità Montana?
dateci cenni di vita,
grazie per l'attenzione.

rodari ha detto...

L'AMMIRAGLIO non potrà mai essere il Sindaco di Lenola.
Egli non è un politico e di conseguenza farebbe solo cose GIUSTE!!!

...Vi sembra possibile una cosa del genere!?
Sarebbe un Favola...come quelle raccontateci da Antipapa...ma di segno totalmente opposto!!!

lenlaru ha detto...

Ma ogni tantu n' iesci caccdunavtu.
Certu ca la fantasia 'n 'v manca.

LENLARU ha detto...

P'rò F.I. è com alla Rai, DI TUTTO DI PIU'.

La Campagnola ha detto...

IO SONO PER CANDIDARE UN GUGLIETTA, NON PASQUALINO MA GERMI, PERCHE' HA GLI ATTRIBUTI GIUSTI.

nostalgico ha detto...

Anche io sono x candidare GUGLIETTA GERMI, perché ha gli attributi giusti, ma anche perché non ha da "sistemare" più nessuno!!

manna imer ha detto...

Analisi candidature nel paese.
A Lenola c'è un sindaco che ancora può candidarsi. Ha fatto uscire un articolo sul giornale dicendo che vorrebbe ritirarsi (appunto, "vorrebbe"). E' sostenuto dal suo partito l'Udc, da frange di Alleanza Nazionale e, inutile negarlo, anche da frange della sinistra che lo vedrebbero bene.
Siamo in un paese di 4.000 abitanti e poco più.
Gianni non ha l'appoggio della sezione di Forza Italia che in un documento ha detto di volere un candidato a sindaco con la tessera "azzurra".
In quest'ultimo partito sono uniti solo a chiedere la candidatura di un proprio iscritto. A Pasqualino gli hanno dato l'illusione di potersi candidare per farlo staccare dall'attuale maggioranza, ma alla fine gli faranno capire che non è il caso.
Una eventuale candidatura di Germi invece farebbe felici tutti i suoi avversari. Mentre quella di Giorgio non è da sottovalutare perchè possiede un minimo di esperienza amministrativa essendo stato assessore comunale e della comunità montana. In fin dei conti è un moderato e sa reggere il confronto.
Sul fronte della sinistra le cose le vedo ancora più complicate. Infatti mentre gli altri partiti hanno un candidato o più candidati, il centro sinistra (che è poi il P.D.) ancora lo sta cercando. Anche in questo settore politico vedo le stesse facce e sento gli stessi discorsi. Dicono sempre che bisogna trovare un candidato della "società civile" e autorevole. Questo sembra presupporre l'intenzione di una alleanza a 360 gradi pescando anche a destra (l'importante è vincere, non governare). In ogni caso Andrea è sempre in agguato per proporre al momento giusto una sua candidatura che può essere la più probabile. Da non sottovalutare nemmeno una candidatura di Carlo che fa affidamento al suo attivismo nel settore della protezione Civile e, diciamolo pure, alla sua moderazione, nonostante l'appartenenza alla sinistra radicale.
Gli altri nomi che ho sentito appartengono al classico tentativo di proporre persone "immacolate". Si potrà sempre dire che sono le migliori del mondo senza che nessuno possa avere la prova contraria. Lenola questo film lo ha già visto e non gli è piaciuto.
Può scendere in campo in posizione di out-sider anche Rifondazione, al cui interno vedo qualche valido elemento.
Alla fine però tutti diranno che i partiti non c'entrano niente e che la lista è stata fatta "solo per il bene del paese".

Anonimo ha detto...

...vISTO CHE CI SEI DICCI PURE COME ANDRANNO LE ELEZIONI COSì EVITIAMO DI ANDARE A VOTARE...

112... ha detto...

il 112 sta scaldando i motori!!!

211 ha detto...

Chi sarebbe sto 112?

Chiosco Connection ha detto...

X il Sig.Sindaco di Lenola
rag. De Filippis Gianbattista

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dal fatto che sono vari anni che gestiscono la struttura , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?
Non sarebbe meglio pagare il dovuto ( quant'è ? ) agli occupatari e dare in gestione la struttura ad una cooperativa di ragazzi e ragazze lenolesi , magari restringendo i requisiti alle giovani età ( 18-25 anni ) ?
Questo servizio pubblico è dotato di autorizzazione sanitaria ?

TENGO A PRECISARE A TUTTI CHE L'UNICO MIO INTENTO E' LA RISOLUZIONE LEGALE E DEMOCRATICA DEL PROBLEMA . GRAZIE E SCUSATE PER IL DISTURBO ARRECATO .

illuso? ha detto...

Effettivamente stai disturbando enormemente. E' tempo di pensare che la tua fissazione possa avere maggiore ascolto e interesse nei salotti chic che frequenti.

E CHE CAXXX....

il sindaco ha detto...

In tutte le questioni occorre mantenere una linea ben precisa. In particolare mi riferisco a chi pretende delle risposte su questioni serie e delicate mantenendo l’anonimato. Mi riferisco in sostanza a quell’anonimo che sulla questione del chiosco non si è accontentato della risposta del capogruppo di maggioranza e assessore Fernando Magnafico il quale invece ha ben trattato l’argomento.
Per quanto mi riguarda rispondo che se vogliamo parlare in generale, troverà sempre la mia disponibilità. Quando invece si vuol discutere un argomento in modo ancora più diretto e approfondito, è opportuno e corretto che l’interlocutore abbia un nome e un cognome. Soprattutto quando la domanda che mi viene posta è provocatoria. Sono temi che meritano completezza e sui quali non puoi fare a meno di citare altre persone. Allora dico a Chiosco Connection: fammi sapere l’ora e il luogo dove incontrarci per discutere serenamente della questione che ti sta tormentando. GIURO CHE TI GARANTIRO’ L’ANONIMATO. Non ti porterò nemmeno rancore se userai toni forti. Chiuso il discorso.
Lo stesso vale per alcune osservazioni critiche riguardanti l’edilizia a Lenola. I commenti poi fanno capire che non si conoscono bene i casi delle abitazioni di cui si è parlato. Per una ragione di privacy non mi sento di citare i nomi dei proprietari, però se lo facessi, tutti capirebbero che comunque si va avanti nella totale obiettività e che nessuno dell’amministrazione ha agito per favorire amici e parenti. Riguardo in particolare all’abusivismo, innanzi tutto occorre ribadire che gli episodi a Lenola sono limitati e non si riferiscono a speculazioni. In massima parte sono aumenti di cubature su progetti di prima abitazione regolarmente autorizzati. Purtroppo, questo fenomeno è presente ed è molto più grave in altri luoghi e nessun sindaco italiano ha la stella da sceriffo.
Questa piaga va risolta in altri ambiti e sicuramente non vi si pone freno legiferando sanatorie in continuazione. Con le leggi in materia, infatti, l’abusivo si sente autorizzato “ad abusare”.
Grazie per l’attenzione.
GIAN BATTISTA DE FILIPPIS

romano de roma ha detto...

Aò, speramo che è finita stà tortura.

minny ha detto...

Caro sindaco, gentilmente, puoi rispondere anche a me? "I commenti poi fanno capire che non si conoscono bene i casi..."."..e che nessuno dell'amministrazione ha agito per favorire amici e parenti"."Con le leggi in materia l'abusivo si sente autorizzato ad abusare".Il mio caso lo conosco benissimo e lo conosci benissimo anche tu.A distanza di tempo, non ho ancora capito il perchè di tutto.Per me ERI una persona da stimare, tanto che, se ricordi, ho messo tutto nero su bianco ma la tua "testardaggine politica" ti ha portato a fare un errore grande senza che nessuno ne abbia tratto beneficio.Per quanto mi riguarda è stato solo un'altro impiccio da risolvere.Adesso, se vuoi, puoi rispondermi in tutta sincerità...ti farà bene per le prossime elezioni.Un saluto
Lauretti Silvana

write26 ha detto...

Gentile Sindaco
Dal suo post mi sembra di aver capito che non può rispondere pubblicamente alle domande di un anonimo, perché dovrebbe citare nomi e fatti che riguardano la privacy di soggetti terzi, e questo lo comprendo, pur considerando singolare l’invito a colloquio confidenziale previo "giurata" riservatezza.
A prescindere da quanto, in privato vi racconterete, a noi che leggiamo, vuole metterci a conoscenza riguardo la veridicità delle sue intenzioni a chiudere la questione del chiosco prima della scadenza del suo mandato amministrativo?
Veniamo agli abusi edilizi, credo che la mera applicazione della pessima legislatura in materia, oltre ad ingessare l’edilizia locale, non risponderebbe in modo conveniente alle esigenze del cittadino, ma sono altresì consapevole di quanto, l’accreditarsi questa libertà decisionale, possa rappresentare in termini di potere e di consensi.
Come uscire da questa inevitabile ambiguità?
Io credo che dare una risposta pubblica e trasparente alla signora firmataria del commento precedente al mio possa rappresentare, non la panacea ai passati e futuri contenziosi, ma un passetto in avanti in termini di credibilità.
Un sincero saluto write26

curioso ha detto...

Una curiosità.
Perchè prima non sentiamo da Minny cosa riguarda la sua vicenda?

write26 ha detto...

Perchè Minny, sui blog, ne ha parlato un'estate intera

Anonimo ha detto...

Sarà stato quel momento che era andato a piscià.

Anonimo ha detto...

ufff

Anonimo ha detto...

Pasqualino Mastrobattista, l'avvocato: quello sì sarebbe un ottimo sindaco

minny ha detto...

Quello di cui ho parlato in estate è solo una miniminimissima parte di quello che voglio sapere dal sindaco...abbiate pazienza...prima o poi ve la racconto la fiaba.Un saluto

backbone ha detto...

Minny ma non ti sembra di esagerare trasportando le tue questioni personali in un blog?????

Anonimo ha detto...

Ma di che caxxx state parlando. Qua sta andando tutto a rotoli e voi andate appresso alle stronzate.
Chissà se il governo arriva alla fine della settimana. La Campania è ancora piena di monnezza mentre a Roma discutono la crisi politica e la crisi della monnezza. Bassolino sta ancora là, e Iervolino pure a scaldare la sedia. I prezzi delle materie prime stanno aumentando di nuovo. Dopo anni di attesa, ai metalmeccanici gli danno l'elemosina. E poi la droga, la delinquenza.......
E voi ancora parlate dei problemucci di Minny.
Come direbbe Ezio Greggio?
Ma per favore....per favore...per favore....

minny ha detto...

Voglio precisare, per l'ennesima volta, che non sono problemi personali ma bensì problemi di cattiva amministrazione, inoltre, non capisco perchè voi altri potete sollevare ogni tipo di problema io no!! Aggiungo anche che non ho chiesto a nessuno di leggere i miei problemucci!! Signor sindaco, secondo te, il mio è un problema personale??

chiosco connection ha detto...

X il Sig.Sindaco di Lenola
rag. De Filippis Gianbattista

gli occupanti del chiosco del Tappo , a prescindere dal fatto che sono vari anni che gestiscono la struttura , hanno una posizione di privilegio rispetto agli altri semplici cittadini lenolesi usufruendo di una condizione di favore ?
Non sarebbe meglio pagare il dovuto ( quant'è ? ) agli occupatari e dare in gestione la struttura ad una cooperativa di ragazzi e ragazze lenolesi , magari restringendo i requisiti alle giovani età ( 18-25 anni ) ?
Questo servizio pubblico è dotato di autorizzazione sanitaria ?

TENGO A PRECISARE A TUTTI CHE L'UNICO MIO INTENTO E' LA RISOLUZIONE LEGALE E DEMOCRATICA DEL PROBLEMA . GRAZIE E SCUSATE PER IL DISTURBO ARRECATO

claudio ha detto...

Allora è proprio vero.

Mantenendo l'anonimato si esagera perchè non si risponde del proprio operato.

anonimo connection ha detto...

Caro Chiosco Connection, io mantengo l'anonimato ma mi diverto a scherzare pacificamente sui blog. A te invece, che vuoi toccare argomenti seri, ripeto:

Hai ammesso che coloro che parlano del chiosco nascondendosi nell'anonimato, hanno una posizione di privilegio e usufruiscono di una condizione di favore, rispetto a quelli che si firmano.
Considerato che è così, perchè non ti firmi con nome e cognome?

romano de roma ha detto...

Aò e basta co stà questione. Ciavete rotto li co...i.
Mortacci stracci, ma può esse che 'nciavete nantra cosa da dì.
Mo se svincolamo tutti a destra e voi ancora baccajiate con le stronzate de paese.
Andatevela a pijia in der c..o.

napulitano 'e napl' ha detto...

Facimm' finta ca n'am' liggiut' nient'. Accumnzam' ra cap'. Parlimm' da munnezz' ca n'znpò cchiù. 'O culer' ciadda venì.
A Napl' so cchiù e zoccol' ch' cristian'.
O sol', o mar', 'nc stann' cchiù. Mo ce stà a munnezz'

napulitano 'e napl' ha detto...

Cient' cumment ma da munnezza 'e Napl' 'nz parl cchiù. Vuless v'rè s' a t'nite ammiezz a piazza vost', indo e vicul' vuost e addnanz a scola e piccirill'.

Chiosco Connection ha detto...

Voglio fare un saluto a quel buontempone di ieri mattina che si è firmato con il mio nickname , copiando e incollando le mie domande al Sindaco .
La mia analisi è troppo amara per esternare il mio pensiero nei confronti delle parole del Sindaco .
Ho deciso di non continuare con il mio appello , lascio all'intelligenza di tutti il giudizio morale sulla vicenda .

Anonimo ha detto...

Sia ringraziata 'a Maronna

ELETTORE FI ha detto...

PASQUALINO GUGKETTA...dal prossimo maggio vogliamo che in codesto sito il tuo nome si possa leggere "immediatamente" a fine di ogni articolo...alle RETROVIE DI NESSUNO!!!!

ELETTORE FI ha detto...

PASQUALINO GUGLIETTA...dal prossimo maggio vogliamo che in codesto sito il tuo nome si possa leggere "immediatamente" a fine di ogni articolo...alle RETROVIE DI NESSUNO!!!!

Anonimo ha detto...

Ma ci credi veramente?

write26 ha detto...

Ecco, qui mi sento più a mio agio, e voi?
Buongiorno a tutti write25

write26 ha detto...

Caro Sioux, a prescindere dalle esagerazioni, Geronimo non ha mica tanto torto, cautela riguardo l’invito che fai a firmarsi, qualcuno potrebbe accogliere la tua istanza e magari porre più di una firma, su qualche pezzetto di carta, che riporta più o meno quanto afferma Geronimo, espresso in modo diverso, non sul Blog, ma nelle sedi competenti.
Caro amico nei Blog le opinioni vengono esaltate perché è la concezione del Blog stesso che lo richiede, ma a prescindere dalla squisitezza del linguaggio o dalla forma, i significati non cambiano.
Ciao, e pensaci un po’ su….write26
P.S. nei Blog l'anonimato è un obbligo altrimenti cambiamogli nom.

romano de roma ha detto...

A Write26, dicce na cosa che te stà bene. Na cosa sola, UNA SOLA, per il piacere de noi antri.

write26 ha detto...

Ok romano de roma: Se ho deciso de trasferimme a Lenola ce sarà na cosa che me sta bene?
Ciao e stamme bene tu. La prossima estate vorrei trovarti in forma. Un Sincero saluto write26

Anonimo ha detto...

Write sono mesi che dici cazzate...
Ma quali sedi competenti, tu non hai il coraggio nemmeno di firmare,con nome e cognome, un cruciverba finito!
Per questa tua dote, a Lenola ti troverai molto bene: tutti parlano ma nessuno ha il coraggio di fare nulla per vie istituzionali.

write26 ha detto...

Per l’anonimo qui sopra:
vedi giovanottino, quando io ci metto la faccia o la firma divento molto meno tollerante, dai retta a me, accontentati dell’anonimato.
Un sincero saluto write26

Anonimo ha detto...

Appunto,questo dicevo:solo chiacchiere ma quando si tratta di doverci mettere la faccia, tutti facciamo finta di niente. In tutto quello che hai detto fino ad oggi non c'era nulla di concreto, solo una marea di chiacchiere al vento e mai un'alternativa. Ti limiti a fare il professore dei miei stivali come il 90% delle persone che frequentano i blog.

write26 ha detto...

Io sono fortemente convinto che tu sai leggere e anche scrivere, se fossi stato più attento e meno prevenuto, avresti compreso che la maggior parte dei miei sforzi sono dedicati ad entrare nel merito delle questioni o forse, lo hai capito bene, ed è proprio questo che ti fa venire l’orticaria.
Spesso ciò fatica ad avere seguito grazie ai tipi come te, che gratuitamente, in sospetta malafede, inquinano i ragionamenti.
Vedi mio caro, se clicchi con il tasto sinistro sul mio Nik (quello celeste) ti appare il mio profilo e il mio indirizzo di posta elettronica, tu forse non lo sai ma altri invece si e lo usano più di quanto pensi.
Ricevo molte mail con nome e cognome, gente che è stanca, in generale, non mi riferisco solo a Lenola, di questo tipo di politica e comincia a prendere coscienza. (dovresti capirlo dal fatto che pur non vivendo a Lenola conosco più cose di te) e se permetti, alcuni ragionamenti preferisco approfondirli con loro.
Stai facendo lo stesso errore di colui che non concepisce perché arare e seminare un campo, troppo convinto che le patate, le carote, le cipolle nascono nei supermercati già lavate sciacquate e confezionate a volte anche già cotte.
Un abbraccio write26

write26 ha detto...

Rif. Blog del 21 / 01 / 2008 del sito Gruppo Minoranza

Meglio Prevenire che Curare.

Invito gli abitanti delle zone Liverani, Sterza Piana, ad inviare, con la massima urgenza, la seguente lettera, mezzo Raccomandata A/R per conoscenza al Sindaco, e direttamente alla Direzione ASL Fondi Via Lanza 04022 Fondi (LT).

Gentile Direttore
il comune di Campodimele (Latina) intende trasformare un capannone adibito alla lavorazione del legname, realizzato con proventi della regione, mai attivato, in un impianto di riciclaggio per la realizzazione di Biomasse (Pellet) attraverso l’essicazione e la combustione della sansa mista a legna.
Non si capisce ad oggi se trattasi di attività di smaltimento o di recupero in quanto non si conosce, la natura giuridica e la provenienza delle materie primarie che verranno utilizzate ( rifiuti o sottoprodotti) per la produzione delle Biomasse. Ciò comporta l’impossibilità di individuare la disciplina giuridica applicabile.
Premesso ciò, l’impianto in questione, verrebbe attivato in prossimità di alcune abitazioni (circa) 400 m.) appartenenti al comune di Lenola, che proprio in questi giorni dovrebbe attivare la discussione in consiglio comunale, riguardo la procedura di autorizzazione.
Con la presente chiediamo la dimensione dell’impatto ecologico sul territorio dovuto all’emissione di vapori contenenti monossido di carbonio, biossido di carbonio e sostanze organiche volatili, e quanto questo fenomeno può essere dannoso per chi vive a poche centinaia di metri.
In attesa di una sua cortese risposta saluto e ringrazio……………..
E’ necessario fare in fretta perché non abbiamo molto tempo a disposizione.
Un saluto a tutti write26

P.S. per quanto mi riguarda ho posto lo stesso quesito a Legambiente e sono in attesa di delucidazioni in merito.

Anonimo ha detto...

In questo periodo tutto fa brodo.

mi domando?? ha detto...

Ma non sarebbe meglio inviare questa lettera alla regione Lazio, amministrata dal centro sinistra, visto che la stessa ha dato parere positivo alla realizzazione della cosa? Se questo scempio non ricade nel comune di Lenola ma in quello di Campodimele, cosa può fare l'amministrazione di Lenola per opporsi? Questa lettera mi sembra più una trovata elettorale che altro. Gli amici della minoranza perchè interrogano l'amministrazione lenolese e non i loro "amici" in seno alla Regione Lazio? Allora è proprio vero che tutto fa brodo. Si vogliono dare delle colpe all'attuale amministrazione anche in questa circostanza? Write, sei una persona intelligente, non cadere in questa stupida campagna elettorale.

giusto ha detto...

Giusto.

write26 ha detto...

Per mi domando??
Caro amico grazie per l’apprezzamento che hai espresso riguardo la mia persona e grazie anche per il consiglio.
Un sincero saluto write26

Anonimo ha detto...

PER MI DOMANDO?? CHE HA SCRITTO:

......Se questo scempio non ricade nel comune di Lenola ma in quello di Campodimele, cosa può fare l'amministrazione di Lenola per opporsi?......

......Si vogliono dare delle colpe all'attuale amministrazione anche in questa circostanza?.....

MI SEMBRA CHE IL MINIMO CHE UNA AMMINISTRAZIONE POSSA FARE E' DIFENDERE I PROPRI CITTADINI A PETTO IN FUORI IN TUTTE LE SEDI (REGIONE COMPRESA).
TU INVECE PROPONI CHE OGNUNO DEI CITTADINI CHE POTREBBERO ESSERE DANNEGGIATI SI DIFENDA DA SOLO PRESSO LA REGIONE.

NON C'E' CHE DIRE: UN BEL CORAGGIO!!!

MA SI SA, A LENOLA CI HANNO ABITUATO COSI' ORAMAI!!!!!!

BUONA FORTUNA.

giusto ha detto...

Giusto. In questo periodo tutto fa brodo

write26 ha detto...

Caro anonimo delle 15.28 avendo condotto cinquantatre anni da sfigato contestatore non credo alla fortuna, anche se non posso esimermi dal ringraziare chi come te la pone come augurio.
Questa mia propensione mi ha portato nel corso della vita ad usufruire di pochissimi privilegi, anzi non ne ricordo nemmeno uno, ma ti posso garantire che i miei diritti sia individuali che collettivi, con le buone o con le cattive, me li sono presi tutti, nessuno escluso.
In alcuni miei post precedenti ho chiaramente espresso la mia opinione riguardo “la corsa alla poltrona” oggetto del desiderio di coloro che per anni l’hanno trovata comoda.
Ho fatto anche notare quanto la coperta nel tempo si è accorciata e non è più in grado di riscaldare tutti.
Questo restringimento dei tessuti genera malcontento che se raccolto e opportunamente indirizzato è in grado di far venire un forte mal di schiena anche a quei miracolati che pensavano, dopo aver ingannato gli elettori, di sedersi comodamente.
Non so se questo messaggio è stato da tutti recepito ma ho la forte convinzione che gli addetti ai lavori qualche preoccupazione se la stanno ponendo e per questo motivo diversamente da te sono fiducioso, perché credo che nessuno voglia essere l’artefice del suo futuro malessere.
Ciao write26