sabato 12 luglio 2008

UN ALTRO COETANEO MORTO IN UN INCIDENTE STRADALE

Ieri sono stato in stretto contatto con il Sindaco per commentare la riunione dell'ultimo consiglio comunale. L'intenzione era quella di scrivere un resoconto sulla discussione dei punti all'ordine del giorno.
All'improvviso la notizia: un altro nostro coetaneo morto in un incidente stradale. Si chiamava Federico Rizzi che conoscevamo per il suo impegno nei "service". Aveva la stessa passione "dello stare insieme" del padre Gaetano, stimato dipendente dell'ufficio tributi del nostro Comune, impegnato anche nella Pro-Loco locale in cui riveste la carica di vice presidente, e sempre pronto con la telecamera e con le sue idee a collaborare nelle varie iniziative. Conosciamo la madre di Federico, che ha insegnato a Lenola, ed il cuore ci si stringe solo a pensare all'immensa sofferenza che soprattutto questa donna sta provando. Vedere un figlio crescere e poi improvvisamente, a soli 24 anni, non poterlo avere mai più vicino.

Esiste un dolore più forte ?

Questa ennesima tragedia ci porta a riflettere sulla problematica della sicurezza delle strade.
Chi può, faccia qualcosa. BASTA. Ormai è uno stillicidio di vite spezzate al quale bisogna assolutamente porre rimedio.

Il nostro pensiero in questo momento va alle tante, purtroppo, vittime della strada; ai tanti giovani figli della nostra terra il cui avvenire è stato interrotto da un destino crudele.
Ma è un momento, questo, in cui le parole possono sembrare "di troppo".

Al papà, alla madre e alla sorella, giungano le nostre più profonde condoglianze e un messaggio di sincera vicinanza.

MARCO MASTROBATTISTA

5 commenti:

Spud ha detto...

Siamo vicini alla famiglia Rizzi e ad Alessio.
Marco,Maurizio,Attilio,Mauro,Ettore

francesco c. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
francesco c. ha detto...

non dimenticherò mai il tuo sorriso e la tua umiltà quando eri in palestra ad allenarti con i più grandi quando ancora non mi allenavo con te, grazie per i tuoi consigli, per i momenti in palestra passati a scherzare tra una battuta e una ricezione,tra un'attacco e un muro; li porterò sempre con me.
Sono vicino con la preghiera alla famiglia Rizzi e ad Alessio.
francesco carroccia

Giuseppe Davia ha detto...

COMUNITA' GIOVANILE LENOLESE

Siamo vicini a Gaetano,Iolanda,Emanuela ed Alessio, ed a tutta la famiglia Rizzi per la prematura scomparsa del caro Federico.
Un abbraccio forte e sincero.

passatempo ha detto...

.