domenica 24 giugno 2007

24 giugno, una riflessione sulla festa del Santo Patrono Giovanni Battista

La festa patronale è sempre un momento di gioia ma è anche una occasione per interrogarci sul significato di questa ricorrenza, di comprenderne il contenuto principale. Il Santo Patrono deve rimanere per noi un punto di riferimento importante per poter continuare la nostra vita nel segno della umiltà, della comprensione e del servizio. Sono dei concetti, questi, sicuramente da approfondire, favorendo l'amore verso il prossimo e l'interesse verso i più deboli; in sostanza di vivere nella semplicità e voler bene a tutti pur tra le differenze della umana indole. Rimanere insomma convinti che svuotare ogni cosa del significato spirituale non porta da nessuna parte.
Questo è lo sforzo che tutti siamo chiamati a compiere quotidianamente. Non ci sono strade diverse nè scorciatoie.

La riflessione che in questo giorno particolare proviamo a fare riguarda proprio l'esempio di chi ha speso una vita per gli altri. Una riflessione su cosa ci ha tramandato il Santo Patrono nel modo di vivere e su cosa ci ha insegnato.
Ma ce ne sono tanti altri di esempi, anche più recenti: l'opera e l'azione a favore dei più deboli di Padre Pio che a Lenola ha tanti devoti. Nel 1995 abbiamo avuto l'onore di inaugurare il busto di quella persona successivamente divenuta santa. La popolazione contribuì generosamente per far fronte alle spese perchè avvertiva un forte vincolo affettivo, una significativa vicinanza. E quando notiamo che in determinate situazioni i valori cristiani non vengono rispettati, subentra l'obbligo di cercare di far comprendere che non si può dissacrare in nome della libertà di parola e che così facendo si offendono le coscienze di tanti credenti.

La storia di questo territorio è legata anche all'evento straordinario del 15 settembre del 1602. Da allora la nostra comunità ha rafforzato il proprio credo e tutto, da quel giorno è sembrato muoversi attorno alla Sacra Immagine della Madonna del Colle.

Tutto ciò per far capire quanto è profonda la devozione del popolo di Lenola che non merita trasgressioni su questi argomenti, ma tanta considerazione.

Oggi rendiamo un omaggio sincero a San Giovanni Battista. Ad egli affidiamo le nostre aspettative, convinti come siamo che la salvaguardia della propria esistenza non può prescindere dal prestare fede alle tradizioni cattoliche.
La dovuta riflessione è che le trasformazioni avvengono, e talvolta in modo veloce, ma determinati valori dovranno rimanere sempre a far parte della nostra cultura.

21 commenti:

l'amico di sempre ha detto...

Approfitto di questo nuovo post per rivolgere i miei auguri al Sindaco e al Vicesindaco.

il sindaco ha detto...

Ringrazio con rinnovato affetto l'amico di sempre.

Marco ha detto...

Anche io rivolgo i miei più sentiti auguri al Sindaco, al vicesindaco ed al tecnico comunale

Giovanni Macaro ha detto...

Ringrazio tutti coloro che nei vari blog mi hanno fatto gli auguri di buon onomastico.

Anonimo ha detto...

Siamo alla frutta, ora bisogna portare solo il conto.

ELCHE ha detto...

Questo è quello che scrivete:

"Oggi rendiamo un omaggio sincero a San Giovanni Battista. Ad egli affidiamo le nostre aspettative, convinti come siamo che la salvaguardia della propria esistenza non può prescindere dal prestare fede alle tradizioni cattoliche"

"NON PUO' PRESCINDERE???? Ma questo è un discorso da teologo non da politico. Cosa centra questa riflessione sul blog della maggioranza?? Dunque chi non è cattolico non è degno di stare con voi?

Benvenuti nel diciottesimo secolo !!!

Ci vediamo in chiesa domenica. Voi venite tutti no?

Anonimo ha detto...

come possiamo pretendere di parlare di turismo se ieri sera ad esempio il tratto di strada "dietro le mura" era senza illuminazione?ma mi dite che cosa vi siete messi in testa per far deecollare questo paese dal punto di vista turistico?cari "ragazzi" lavorare lavorare lavorare lavorare sul turismo,puntarci sul serio...sono quasi stufo di riperere sempre le stesse cose

gruppo di maggioranza ha detto...

Il tratto di pubblica illuminazione di Via G. Marconi (dietro le mura) ha subìto un notevole danno per la riparazione del quale occorre sostenere una notevole spesa. Considerato che abbiamo già provveduto per altre linee che avevano subìto un guasto analogo, il prossimo intervento riguarderà la linea oggetto del commento. Trattandosi di una spesa di carattere eccezionale, non prevista, (come del resto già spiegato in altro post) occorre procedere ad apposita variazione di bilancio a seguito di una verifica periodica delle entrate, che successivamente potranno essere messe a disposizione per la riparazione.
Sembra però che si voglia cogliere l'occasione per "dare addosso" all'amministrazione comunale speculando sui problemi che le capitano. Questa sorta di "sciacallaggio politico" siamo però sicuri che non porterà da nessuna parte. Chi ostenta avversione continua nei nostri confronti senza conoscere le cose è pregato almeno di informarsi.

una opinione ha detto...

La giusta definizione.
"Sciacallo" è colui che approfitta delle disgrazie altrui per trarne vantaggio.

Anonimo ha detto...

http://www.litoralespa.it/engine/docs/20/pubblicazione%20litorale.doc



inviterei voi amministratori a dare un'occhiata qui per rendervi conto di cosa significa FARE TURISMO

Anonimo ha detto...

LEGGERE E RILEGGERE PER CORTESIA

28enne d. ha detto...

Quando Elche va in chiesa perchè non si fa un bell'esame di coscienza per cercare di capire che un cristiano non può odiare il prossimo (come succede a lui).
Che caspita mi significa adesso prendersela anche con una innocente riflessione sulla festa di San Giovanni fatta dal gruppo di maggioranza.

ELCHE ha detto...

Dott. Macaro,
nonostante il suo sarcasmo mi permetto di rifarLe la domanda: ad oggi è stato pubblicato il programma dell'estate lenolese? Vivo io in un fuso orario sbagliato?
Aspetto le sue risposte anche alle altre domande.

COn rispetto...

Cattolico ha detto...

Caro 28enne,
elche forse non è cattolico e quindi non va in chiesa. Fin qui nulla da eccepire. Ma quello che mi rende perplesso è il fatto che egli contesta al Sindaco un intervento sulla festa del nostro Patrono e sulle radici profondamente cattoliche della nostra Comunità.
Credo che sia mancanza di rispetto verso le istituzioni e, soprattutto, verso la maggior parte dei lenolesi profondamente cattolici.
Invito pertanto Elche (spero tanto che non significhi El Che – personaggio che merita rispetto e ammirazione da parte di tutti) a riflettere sulle parole del Sindaco “…. continuare la nostra vita nel segno della umiltà, della comprensione e del servizio. Sono dei concetti, questi, sicuramente da approfondire, FAVORENDO L'AMORE VERSO IL PROSSIMO e l'interesse verso i più deboli; in sostanza di vivere nella semplicità e VOLER BENE A TUTTI PUR TRA LE DIFFERENZE DELLA UMANA INDOLE”.

MUSIC PROJECT GROUP ha detto...

SUL SITO http://musicprojectgroup.blogspot.com/ è disponibile il programma definitivo dell'Estate Lenolese 2007.
Noi dell'MP Group ci siamo impegnati personalmente per la grafica dell'opuscolo (speriamo che vi piaccia) perchè vogliamo partecipare attivamente e contribuire con queste piccole cose alla vita del paese, invece di fare solo chiacchiere sui vari blog!
Forse nelle prossime elezioni non voteremo questa amministrazione, forse il Dott. Macaro ci stà antipatico...ma comunque occorre una collaborazione da parte di tutti per giungere ad un risultato positivo: evitiamo di attaccare tutti su tutti i fronti!!!
Per i contenuti del programma, mi sembra che ci sono diverse serate interessanti.
Da parte del Music Project Group auguro a tutti una buona estate e ricordate..."l chiacchiere s l porta jù vento...ci vunnu i fatti!"
MP GROUP

Anonimo ha detto...

http://www.litoralespa.it/

ELCHE ha detto...

Io ho fatto riferimento al passo citato che mi sembra essere "razzista" nei confronti dei non cattolici.
"..la salvaguardia della propria esistenza non può prescindere dal prestare fede alle tradizioni cattoliche.."


Non rivoltate la frittata!!!

Comunque bisogna sempre dare l'esempio con la propria vita rispetto ai valori che si propugnano altrimenti anche Berlusconi, Fini, Casini, Bossi (noti divorziati e risposati) potrebbero farmi la predica sull'importanza del matrimonio..... Invece non lo fanno... (o si?)

Anonimo ha detto...

http://www.litoralespa.it/engine/docs/20/pubblicazione%20litorale.doc


allora avete dato un'occhiata?che ne pensate a riguardo?

una opinione ha detto...

Fatto sta che a difendere i valori cristiani sono sempre quelle persone che non vengono considerate da certi cattolici di Lenola.
Poi quando si fanno i referendum su questioni etiche e morali per la Chiesa, i voti andate a farveli dare da Roberto, Clandestino, Elche, anonimi vari e compagni vari.
Quelli come me si sono stufati di essere presi per stupidoni-insignificanti dalla nomenklatura cattolica di Lenola e la prossima volta staremo a casa a farci i fatti nostri.

Anonimo ha detto...

sono un elettore di Forza Italia e vorrei rivolgere alcune domande al Sindaco Gianni De Filippis :
1) il tuo gruppo di maggioranza parla sempre di commissario dando la colpa all'ex sindaco Guglietta ma nelle riunioni di Forza Italia il senatore Fazzone ha sempre detto che l'avete preso in giro e che ha sbagliato a darvi retta facendo dimettere l'amico Germi ... umm ... ma allora questo commissario chi l'ha voluto ?!?!
2) il gruppo di maggioranza parla sempre in modo apocalittico dell'amministrazione guglietta ma il vice sindaco di Germi ( non una carica qualsiasi ) non era Orlando De Filippis , quello stesso Orlando che avete eletto a Marzo di quest'anno Segretario comunale del vostro UDC ?! ... sarà ma io non ci capisco niente ...
Ti ringrazio Gianni ma stavolta non ti seguiremo , vogliamo un altro Guglietta Sindaco , non germi , Pasqualino !!!

slip ha detto...

Ma smettila di fare il cretino e pensa prima di tutto a te stesso, con tutti i problemi che hai.