domenica 24 giugno 2007

Realizzazione della condotta di approvvigionamento idrico - Progettazione e direzione lavori: PROG.IN s.r.l. - Ing. Sergio Lucianetti

REGIONE LAZIO
COMUNE DI LENOLA
(Medaglia d'oro al Merito Civile)
XXII^ Comunità Montana
Il territorio del Comune di Lenola subisce notevoli disagi a causa della forte carenza idrica che si ripropone soprattutto nel periodo estivo.
Per tale motivo è stata prevista, mediante un finanziamento della Regione Lazio, la realizzazione di una condotta che permetta di sopperire alla carenza idrica. Gli abitanti nel periodo invernale sono circa 4200 mentre nel periodo estivo invece la popolazione totale raggiunge i 5500 abitanti.
Per la realizzazione della nuova adduttrice quindi è stato previsto l'utilizzo di due serbatoi esistenti ubicati uno in località Curtignano, che costituisce il punto di partenza della nuova condotta, e l'altro in località Cucuruzzo che verrà utilizzato come sollevamento di rilancio per addurre le portate in località San Leonardo.
Infatti vista l'elevata prevalenza geodetica tra il punto di prelievo della portata necessaria all'approvvigionamento idrico (serbatoio Curtignano) e il serbatoio finale esistente di San Leonardo, e quindi l'impossibilità tramite una unica stazione di sollevamento di recapitare le portate addotte al serbatoio, si è reso necessario dividere con due sollevamenti l'intero tratto. Il progetto prevede la realizzazione di due nuovi tratti di condotta. Il primo tratto (tratto A) di diametro DN250mm in acciaio e lunghezza totale di circa 6400m, parte dal sebatoio ubicato in località Curtignano e passando attraverso il serbatoio in località Cucuruzzo, arriva fino al serbatoio in località San Leonardo.
Il secondo tratto (tratto B) invece, è stato previsto in sostituzione di parte della condotta esistente DN80 in ghisa che alimenta il serbatoio in località Vallebernardo. Dal tratto A è prevista quindi una diramazione con diametro DN100mm in acciaio e lunghezza di circa 1200 m che percorrendo Via Vignolo arriva all'abitato di Vallebernardo dove si ricongiunge alla condotta di alimentazione del serbatoio soprastante. Lungo il tracciato sono stati previsti quattro pozzetti partitori in pressione (P1..P4) che permettono di effettuare le derivazioni della condotta principale. In particolare dal apozzetto partitore P1 si dirama il tratto di condotta B. Prima della derivazione è stata posta una valvola regolatrice di pressione che permette di dissipare il carico eccedente sul tratto. Il partitore P4 è stato previsto per il raggiungimento alla condotta esistente che alimenta il serbatoio di Vallebernardo. Il partitore P3 per la futura alimentazione dell'abitato a valle di Vallebernardo, e il pozzetto P2 per la futura alimentazione della zona sottostante Colle Cammino.
Oltre ai pozzetti partitori sono previsti pozzetti di sfiato e di scarico rispettivamente nei punti di massimo e minimo della condotta.

77 commenti:

andrea antogiovanni ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
andrea antogiovanni ha detto...

Gentili colleghi consiglieri

Vi siete limitati a pubblicare la brochure distribuita il giorno della inaugurazione della nuova condotta idrica e fin qui "nulla quaestio".

Ma è SCONCERTANTE notare che nella apertura del post, le parole "COMUNE DI LENOLA (Medaglia d'oro al Merito Civile) sono state aggiunte da Voi e non sono presenti nella brochure. Pensate proprio che la gente abbia "le fette di prosciutto davanti agli occhi"!? Perchè insistete a volervi attribuire meriti che non sono Vostri?

gruppo di maggioranza ha detto...

Certe persone sono talmente accecate da odio politico che non riescono a vedere più in là del proprio naso.
Non riescono proprio ad ammettere che il Comune di Lenola ha fatto la propria parte nel rispetto degli obblighi verso il territorio.
Capiamo che l'opera è talmente colossale che diventa difficile per una minoranza, alla ricerca di sciocchi argomenti antiamministrazione, sostenere determinate cose. Però la realtà rimane ben diversa ed a parte qualche irriducibile, la popolazione lo ha capito.

andrea antogiovanni ha detto...

E cosa avrebbe fatto il Comune di Lenola per quest'opera?? La pubblica amministrazione parla attraverso gli atti: delibere di giunta o consiglio, richieste, ecc. Dove sono gli atti???

Il merito dell'opera è e resta della giunta Marrazzo della Regione Lazio e di tutti quegli elettori che hanno mandato a casa Storace e company. Voi da che parte eravate?

E poi è vero o no che avete modificato il testo della brochure inserendo il Comune di Lenola?

cittadino indignato ha detto...

E' incredibile, non c'è limite alla spudoratezza! Questa classe dirigente del nostro paese deve finirla di continuare a prenderci in giro. Siamo stufi di essere raggirati e trattati come degli inetti.

Anonimo ha detto...

Voglio saperlo anche io: è vero o no che avete modificato il testo della brochure inserendo il Comune di Lenola?

Esiste la minoranza? ha detto...

Andrea ma parli pure?

Ma perchè non ti fai un'esame di coscienza e ti chiedi come mai alle scorse comunali hai preso una batosta?

Ti permetti di accusa e criticare... ma per cortesia, la gente è stufa. Ogni volta sempre a trovare intoppi a questa amministrazione.

Io sono sempre del parere che è più difficile governare un paese come lenola che una nazione...

Anonimo ha detto...

No cara maggioranza, la condotta idrica è opera di Andrea...

Diciamo così almeno la finisce di criticare in tutto e per tutti ed è pure piu contento

gruppo di maggioranza ha detto...

Se proviamo che non abbiamo aggiunto il Comune di Lenola sulla brochure, avremo le scuse per l'ennesima sciocchezza detta nei nostri confronti e per la solita scorrettezza usata?

GRUPPO DI MAGGIORANZA ha detto...

Caro andrea,
visto che non hai risposto, ti rifacci la domanda: "Se proviamo che non abbiamo aggiunto il Comune di Lenola sulla brochure, avremo le scuse per l'ennesima sciocchezza detta nei nostri confronti e per la solita scorrettezza usata?".

una opinione ha detto...

Vista la brochure e provato che c'è scritto "Comune di Lenola", a questo punto c'è solo una considerazione da fare: "E' proprio vero, non c'è limite alla spudoratezza. Questi dirigenti della minoranza devono finirla di prendere in giro il popolo, che è stufo dei tentativi di raggiro".

Aladino Band ha detto...

Speriamo che da adesso qualcuno cominci a vergognarsi davvero di quello che si vorrebbe far credere ai cittadini.
Quelli della minoranza sono stati presi ancora una volta "in castagna". L'auspicio è che serva da lezione e che la smettano di fare i pubblici inquisitori.

andrea antogiovanni ha detto...

Cara maggioranza è inutile che tentate di recuperare. La brochure indica la localizzazione dell'area fotografata: "REGIONE LAZIO - COMUNE DI LENOLA - PROVINCIA DI LATINA" e al di sotto della foto l'ente gestore "XXII COMUNITA' MONTANA DEGLI AURUNCI E DEGLI AUSONI".

E' cosa ben diversa ciò che è scritto nel post: REGIONE LAZIO - COMUNE DI LENOLA (Medaglia d'oro al Merito Civile) - XXII COMUNITA' MONTANA.

Mi spiegate perchè avete tolto la Provincia di Latina?

Caro anonimo, quanto all'opera io indirettamente qualcosa ho fatto per quest'intervento: ho votato e fatto votare per la giunta Marrazzo che ha finanziato il nuovo acquedotto. Il tuo sindaco e la sua giunta, neppure di questo merito possono vantarsi.

Gentile "aladino band" e tutte le persone che sono in buona fede: non siamo noi che vogliamo prendere in giro il popolo, ma basta aprire gli occhi, usare l'intelligenza che non manca e comprendere come stanno le cose.

Serapide ha detto...

Carissimo Professore,
ma pensi davvero che noi lenolesi siamo tanto imbecilli come tu credi?
Hai accusato loa maggioranza "le parole COMUNE DI LENOLA ..... sono state aggiunte da Voi e non sono presenti nella brochure".
Successivamente hai scritto " E poi è vero o no che avete modificato il testo della brochure inserendo il Comune di Lenola?".
Ora dici "avete tolto la Provincia di Latina?.
Di fronte al tuo sputtanameto cerchi di arrampicarti sugli specchi.
Comunque, continua così.

attila ha detto...

Effettivamente è come dice il professore...ma da questa amministrazione, sinceramente, ci si è fatti il callo per cose ben più vergognose!!!

Anonimo ha detto...

SE LE COSE VUOI CAMBIARE
ALLE PROSSIME COMUNALI VOTA
"MARINA MILITARE"

anonimo di prima ha detto...

Andrea Riporto le tue parole:

"Caro anonimo, quanto all'opera io indirettamente qualcosa ho fatto per quest'intervento: ho votato e fatto votare per la giunta Marrazzo che ha finanziato il nuovo acquedotto. Il tuo sindaco e la sua giunta, neppure di questo merito possono vantarsi."

Bhe, anche io indirettamente qualcosa l'ho fatta...
Mi sono fatto semplicemente i conti con quanto scarto hai perso le scorse elezioni...
Bhe, credo che è come una partita di calcio che finisce 11 - 0.
Avresti avuto più buon senso a stare in silenzio e non accusare coloro che la maggior parte dei CITTADINI ha votato e poi un'altra cosa, non ti sei sentito per tutto questo tempo ed ora, ad ormai 11 mesi dall'elezioni, tutt un tratto ti è tornata la parola?

Anonimo ha detto...

Andrè lassa perde la pulitica n'è pe te...

Un anonimo come voi ha detto...

E vero la politica è per quelli che vi dicono ciò che volete sentirvi dire.
La politica è per quelli che vi promettono mari e monti e poi non mantengono.
La politica è per quelli che prendono, ma non danno.
E' proprio vero!
La politica non è per uomini come il Prof. Antogiovanni e company, poichè proprio non riescono a comportarsi come bravi politici e mai saranno dei bravi politici. Non è nel loro DNA!
Dovrebbero andarsene a casa e lasciare la maggioranza libera di governare, oggi e sempre, proprio come piace a voi.
In fondo a Lenola va tutto bene. C'è produttività, basso tasso di disoccupazione, strutture ricettive in esubero, insomma è un'ISOLA FELICE!
Grazie maggioranza! Grazie davvero.

una opinione ha detto...

Adesso si accusa perchè anzichè inserire "Provincia di Latina", è stato inserito "Medaglia d'oro al merito civile".
Si sta rasentando il patetico e il ridicolo.
Si ammetta l'errore da parte della minoranza e buonanotte.

Serapide ha detto...

Scusate se ancora mi intrometto. Il Prof. Andrea ha ribadito per ben 2 volte che la frase COMUNE DI LENOLA non è presente nella brochure ma è stata aggiunta nel post dalla maggioranza. Questa ha dimostrato, inserendo la copia della brochure, che il professore ha detto una fesseria. Che poi il professore sia più bravo dell'attuale Sindaco, che la maggioranza non sa governare, ecc. è un altro discorso. Il Prof. Andrea accusava la maggioranza di dire bugie. Una volta dimostrato il contrario si dovrebbe, secondo il mio modesto parere, ammettere l'errore commesso e chiedere scusa.

Anonimo ha detto...

Quando appare evidente che un politico ha detto una bugia, dovrebbe non solo chiedere scusa, ma anche dimettersi dalla carica che ricopre.
Succede così ad ogni livello in tutte le democrazie occidentali.

Anonimo ha detto...

Ma questi chi vogliono prendere in giro?
La maggioranza ha creato un post e non ha detto che stava copiando una brochure.

Anche i ciechi e i mediocri possono capire da soli che l'impostazione della brochure ha un significato e il post della maggioranza un altro significato o no?

Semianalfabeta ha detto...

Gianni, ma hai provato a far passare per un tuo intervento ciò che era semplicemente la copia di una brochure, attribuendo il ruolo di compartecipe dell'opera al comune di Lenola.

Ora che sei stato sgamato abbi almeno la compiacenza di tacere, invece ti metti anche ad inveire sull'avversario????

Dire che il nuovo acquedotto è opera del comune di Lenola, è come dire che la tensostruttura è opera di Germi Guglietta (ad esempio) e non di Peppino Tatarelli. Ti sembra possibile? A me no, ma io non ho la tua intelligenza.

Analfabeta ha detto...

Illustrissimo semianalfabeta, Andrea ha detto "nulla quaestio" sulla "pubblicazione della brochure distribuita il giorno della inaugurazione della nuova condotta" ma si è indignato perchè le parole "COMUNE DI LENOLA sono state aggiunte da Voi e non sono presenti nella brochure". E' stato però dimostrato che "COMUNE DI LENOLA" è presente nella brochure. E' sato sputtanato Andrea o Gianni?
Si continua a fare dell'arroganza anche di fronte all'evidenza!

ELCHE ha detto...

Quando si pubblicano documenti bisognerebbe essere precisi. La brochure non da certo meriti all Comune di Lenola (e come potrebbe ???) ivece nel post sembra che dopo la Regione, ci sia stato l'apporto del COmune. Visto che siete così bravi ad usare internet perchè non avete pubblicato direttamente la brochure invece di un copia ed incolla "paraculo" ???
Se volete usare internet fatelo in maniera corretta altrimenti è meglio che vi occupiate della sagra della trebbiatura che è importante anche quella.
Andrea vi ha scoperti e non è certo insultandolo che ne venite fuori. E' vero che ha perso le elezioni ma questo non vi autorizza a fare di tutto.

A. Lupin ha detto...

Riassunto?...
Il problema non è se è stato inserito "Comune di Lenola" o tolo "Provincia di Latina" (ognuno tira l'acqua al proprio mulino).
La scelleratezza è che un ente, o meglio, la rappresentanza di un ente, "spaccia" dei testi come propri ma appartengo ad altro ente.
Ma daltronte è da tempo che questa maggioranza parla con parole di altra gente.
Provate a chiedere al Sindaco se sono di suo pugno i testi dei suoi discorsi pubblici più importanti...

Anonimo ha detto...

CHE PENA!!!!!!!!!!
Io penso che Andrea Antogiovanni volesse solo evidenziare che così come era posto il testo sul blog e l’evidenza con la quale appariva il Comune di Lenola tendeva a far credere che l’opera fosse stata effettivamente realizzata grazie al lavoro di questa amministrazione.
Invece si è preso spunto da una imprecisione evidente di Andrea per vomitare il solito fiume di insulti che nulla hanno a che fare con il nocciolo della discussione.
Questo è oltremodo penoso se penso che dietro tutti quegli interventi ci sono persone che rappresentano istituzionalmente il Comune di Lenola.
Una maggiore pacatezza non farebbe male anche perché tra un anno si dovrà giudicare chi ha governato e non chi ha fatto l’opposizione!!!!!!!!!!!!!

fuori tutti.... ha detto...

ragazzi ma non vi siete rotte le scatole di sentire sti quattro "politici" accusarsi a vicenda e non concludere niente. La minoranza in questi 4 anni che cosa ha fatto? Nulla, adesso a pochi mesi dalle elezioni tutti scoprono internet e cominciano la propria campagna elettorale. Vogliamo cambiare Lenola? Fuori tutti i vecchi volponi, sia di maggioranza che di minoranza.

una opinione ha detto...

Mi sembra inutile il tentativo di arrampicarsi sugli specchi di fronte ad una totale evidenza dei fatti.
C'è stato uno che ha detto una cosa non vera. Vuol chiedere scusa Antogiovanni, o vuol continuare a fare il moralista?

Ricordando un comizio di un esponente di maggioranza ha detto...

ANDREA... dove sei, esci fuori!
(stava nascosto dietro l'ariola dove sta quella madonnina)

anonimo di prima ha detto...

Andrea aspetto ancora una risposta alla mia domanda

Bhe, anche io indirettamente qualcosa l'ho fatta...
Mi sono fatto semplicemente i conti con quanto scarto hai perso le scorse elezioni...
Bhe, credo che è come una partita di calcio che finisce 11 - 0.
Avresti avuto più buon senso a stare in silenzio e non accusare coloro che la maggior parte dei CITTADINI ha votato e poi un'altra cosa, non ti sei sentito per tutto questo tempo ed ora, ad ormai 11 mesi dall'elezioni, tutt un tratto ti è tornata la parola?

Ti sei chiesto come mai hai preso pochissimi voti alle scorse elezioni?

SE LA LINGUA ITALIANA HA UN SENSO ha detto...

Il gruppo di maggioranza o chi per lui ha pubblicato il testo di una brochure non propria. A casa mia in questo caso (leggi regole della citazione) il testo va messo tra virgolette ed alla fine ne va indicato l'autore, altrimenti si corre il rischio di ricadere nel reato di PLAGIO!

Se la grafica ha un senso si capisce chiaramente che le parole "Comune di Lenola" nella brochure hanno un senso e nel post un altro. Come ha detto Elche con il post la maggioranza cerca di assumere il ruolo di compartecipe della iniziativa mentre questo nella brochure non si evince neppure lontanamente.

A questo punto chi è che deve chiedere scusa ai cittadini Andrea o Gianni?

una opinione ha detto...

Chiariamo un fatto definitivamente. Qui c'è una persona che è stata scoperta a barare politicamente. Quella stessa persona che quotidianamente si accanisce contro l'amministrazione dimostrando un intento persecutorio esagerato. Se è successo una volta, mi viene da pensare che è proprio una regola di vita politica cercare di trovare argomenti falsi per contrastare l'avversario. E questo non è corretto, soprattutto se viene da colui che ogni volta sale sopra un piedistallo a giudicare gli altri. Non serve adesso cercare di aggirare l'ostacolo con tanti arzigogoli perchè sono ulteriori tentativi di barare politicamente. Bella roba. Si predica bene e si razzola male. Si fa la morale agli altri e nello stesso tempo si dicono le bugie. Quando si viene scoperti non si ha nemmeno la compiacenza e l'umiltà di chiedere scusa (e far finire la storia) e magari anche di dimettersi dal proprio incarico. E' vero, nelle migliori democrazie funziona così. Perchè quando ci si confronta ci sono delle regole precise da rispettare. La polemica può essere anche forte ma, chi non usa la lealtà nella lotta politica, inquina il dibattito rendendolo cattivo e sterile.

andrea antogiovanni ha detto...

Per "UNA OPINIONE"
Le tue parole sono perfette ma valgono per chi ha creato il post a firma "il gruppo di maggioranza" e non per me.

Sono sicuro che chi ha voluto capire, ha capito e per chi non vuole capire, o che vuole far finta di non capire, che continui anche a pensarla come crede. In fondo la libertà di pensiero è un diritto inalienabile!

Con i miei interventi, ho semplicemente voluto smascherare un tentativo di "appropiazione indebita" e ci sono riuscito. Le altre chiacchiere stanno a zero!!!!!

Ringrazio coloro che hanno condiviso il mio pensiero e per me la questione è chiusa. Per il resto non rispondo ai fantasmi che si tringerano dietro l'anonimato.

fantasma anonimo ha detto...

Va bene ripondi solo a chi e quando pare a te...

Anonimo ha detto...

ma perchè la maggioranza non fa una cosa molto limpida, trasparente e democratica: pubblica, nella stessa pagina, anche l'originale della brochure e poi ognuno giudica se c'è stato plagio o meno. senza insulti a nessuno. si può fare?

Serapide ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
GRUPPO DI MAGGIORANZA ha detto...

Scusate per mero errore è stato cancellato il commento di Serapide che diceva:
Per l'anonimo delle 17.45
Copia dell'originale è sato pubblicato ieri pomeriggio.

GRUPPO DI MAGGIORANZA ha detto...

Riportiamo la dichiarazione di Andrea Antogiovanni sulla questione brochure:

Gentili colleghi consiglieri

Vi siete limitati a pubblicare la brochure distribuita il giorno della inaugurazione della nuova condotta idrica e fin qui "nulla quaestio".

Ma è SCONCERTANTE notare che nella apertura del post, le parole "COMUNE DI LENOLA (Medaglia d'oro al Merito Civile) sono state aggiunte da Voi e non sono presenti nella brochure. Pensate proprio che la gente abbia "le fette di prosciutto davanti agli occhi"!? Perchè insistete a volervi attribuire meriti che non sono Vostri?

Domanda" C'E' SCRITTO COMUNE DI LENOLA SULLA BROCHURE?" (vedete la copia punbblicata)

Anonimo ha detto...

Azz andrea...

Misa tanto che fai piu bella figura a chiedere scusa alla maggioranza...

Ma che minoranza che c è a Lenola, non sanno manco leggere

giancarlo di fonzo ha detto...

secondo me Andrea non deve chiedere scusa a nessuno. E' evidente che nella brochure è indicato Comune di Lenola - Provincia di Latina quale luogo geografico in cui sarà effettuato il lavoro.
La maggioranza ha modificato la brochure (e su questo non c'è dubbio) cambiando "provincia di Latina " in "medaglio d'oro al merito civile" (e togliendo anche Comunità Montana).
Con questa modifica è sembrato che il comune di Lenola, isieme alla Regione Lazio, fosse il soggetto che realizzava l'opera pubblica (cosa che non è vera).
Insomma, se è vero che Andrea ha sbagliato, allora perchè qualcuno non spiega il motivo della modifica della brochure? Se l'intento non era quello di "falsificare" la realtà, perchè è stato fatto?
Sembrerà un argomento poco importante, ma non lo è perchè qui si parla della dignità delle persone: insomma, possibile che in Italia i furbi devono sempre farla franca?

Fedele alla Maggioranza ha detto...

Ecco un altro orbo! Quanto a furbizia e - aggiungo - cattiveria, personalismi e demagogia (sempre nel senso politico) ne hai da vendere.
Ho controllato il post e constatato che "XXII^ Comunità Montana" risulta. Perchè dici che è stato tolto?

DURIDO ha detto...

Bravi, bravi, acciuffatevi sul fatto che ci fosse o meno una scritta su una brochure!!
bravi, bravi.....
brava la minoranza che attacca (politicamente parlando!!) la maggioranza per stupidagini!!
brava la maggioranza che perde tempo a rispondere!
Si vergognino lor signori! Si vergogni chi dovrebbe rappresentare la SINISTRA a Lenola!!!
Si vergogni chi ha cercato accordi poitici con le destre pur di vincere, e di fronte al fallimento ha incolpato chi voleva realmente cambiare......
Si vergogni chi fa il purista dai banchi dell'opposizione, ma quando era sugli altri era il primo a scendere a compromessi!!!
Sapete una cosa? la peggior Democrazia Cristiana non raggiunge l'idiozia e la deriva centro-destrista del vostro tanto amato PArtito Democratico!
State a casa alle prox elezioni, e fate largo a chi non ha interessi ma solo voglia di migliorare il paese.

Serapide ha detto...

Ho confrontato il post della Maggioranza con la brochure distribuita il giorno della inaugurazione della nuova condotta idrica. Le uniche differenze sono:
- al posto di Provincia di Latina, (Medaglia d'oro al Merito Civile)
- manca “degli Aurunci e degli Ausoni” accanto a XXII^ Comunità Montana.
D’altronde Andrea stesso aveva scritto “Vi siete limitati a pubblicare la brochure distribuita il giorno della inaugurazione della nuova condotta idrica e fin qui "nulla quaestio". Accusava la Maggioranza di aver aggiunto "COMUNE DI LENOLA” e di attribuirsi meriti che non sono loro. La stessa accusa è trapelato da altri commenti.
Falso anche quello che scrive Di Fonzo "togliendo anche Comunità Montana".
CHIEDO
Se il Post pubblica la brochure (come dice Andrea), qual è ,l’ “appropiazione indebita”?
Spero che qualcuno ora mi degni di una risposta (maggiortanza o Minoranza che sia). Ad altri miei comenti finora nessuno si è degnato di darmela.
Grazie.

una opinione ha detto...

Cerchiamo di non allontanarci dall'accusa iniziale. Secondo Antogiovanni, la maggioranza ha aggiunto "Comune di Lenola" alla brochure del progetto acquedotto.
In considerazione del fatto che non è stato così in quanto l'intestazione c'era, (anche a conferma di un coinvolgimento dell'ente Comune), appare chiaro di chi sia stato il tentativo di falsificare le cose .
Antogiovanni aveva detto che: "...le parole COMUNE DI LENOLA sono state aggiunte da voi e non sono presenti nella brochure...."
Siccome è stato provato che quelle parole invece c'erano, chi ha sbagliato a dirlo deve come minimo rendere pubbliche scuse.
Io non farei mai più affidamento, politicamente, verso una persona che insiste a voler cavillare dopo aver commesso un'azione scorretta ormai più che evidente. Perciò, quando avvengono queste cose, le dimissioni dall'incarico ricoperto sarebbero la soluzione finale e dimostrerebbero almemo un pò di pudore.

Anonimo ha detto...

Opinione parli di dimissioni...

E quando si dimette Andrea...

A lui come anche ai suoi compagni piace molto la poltrona

Anonimo ha detto...

Ma io in tutto questo mi chiedo: alla minoranza vengono le idee su come apportare miglioramenti solo a pochi mesi dalle elezioni? E in quattro anni di opposizione dov'erano?

gino su tutti ha detto...

E' un' estate lenolese ricca di eventi, e un grande plauso va all'assessore alla caccia Luigi Verardi, che ancora una volta sbalordisce tutti richiamando l'attenzione di lenolesi e forestieri, attraverso l'organizzazione di varie giornate dedicate alla passione per la caccia e la natura (ben 8!).
Il suo impegno va ben oltre il contesto venatorio, e si concretizza "giornalmente" anche per mezzo della sua associazione venatoria(ITAL CACCIA), nel controllo capillare del territorio comunale, grazie alle guardie venatorie volontarie.
In un paese in cui non si fa altro che chiacchierare a vanvera, almeno una persona dimostra di agire con i fatti! BRAVO GINO!!!!

Che schifo! ha detto...

A parer mio sapete solo offendere. Tutti nessuno escluso.
Dal mio punto di vista non riesco a capire chi ha torto e chi ha ragione, ma una cosa è certa:
i miei apprezzamenti incondizionati vanno ad Andrea Antogiovanni per un unico motivo, ovvero E' IL SOLO CHE IN OGNI INTERVENTO DI QUESTO SPAZIO (non ho ancora avuto modo di leggere gli altri)SI FIRMA CON TANTO DI NOME E COGNOME.
Tutti gli altri si schierano dietro l'anonimato, nessuno incluso, ivi compresa la maggioranza che si firma "GRUPPO DI MAGGIORANZA". Ma vi rendete conto?
Uscite allo scoperto con il vostro nome e cognome e poi offendete come state facendo.
In tutta onestà mi vergogno di appartenere a Lenola.

Un'ultima cosa: abbiate almeno il buon gusto di non cancellare questo mio intervento e che serva almeno per fare tutti un'autocritica.
Vi leggono tanti cittadini

GRUPPO DI MAGGIORANZA ha detto...

Caro che schifo
innanzitutto NOI della maggioranza non crediamo di aver offeso nessuno; se noti qualcosa di offensivo nei nostri post o commenti segnalacela.
Quanto poi all'anonimato, noi ci firmiamo GRUPPO DI MAGGIORANZA, non con anonimo come fai tu.
Infine, ti facciamo notare che NOI non abbiamo finora mai cancellato nulla.

Anonimo ha detto...

Ripeto:
Apprezzo l'Antogiovanni per il solo fatto di firmarsi con tanto di nome e cognome, cosa che non riusciamo a fare noi (me, anonimi vari e gruppo di maggioranza).
Il mio apprezzamento, va anche al Di Fonzo, al Di Manno, al Mauro e Roberto (si sa chi sono) e anche al Dott. Macaro. Non credo che altri abbiano avuto il fegato di firmarsi dopo aver espresso il proprio punto di vista senza peli sulla lingua.
Capito il concetto?
Ecco: chiarito questo, ora possiamo anche iniziare a discutere.

Anonimo ha detto...

Sulla comunicazione ci sarebbe molto da dire: le stesse cose dette dalla stessa persona possono assumere significato diverso se dette in momenti diversi ed in modo diverso (eventualmente accompagnate da gestualità diverse).
Vi è anche una laurea in scienze della comunicazione !.
Dico questo per aiutare a comprendere che discutere se le parole “Comune di Lenola” erano presenti sul depliant distribuito dalla XXII^ Comunità Montana è come discutere del sesso degli angeli.
In tutti i progetti si usa mettere la localizzazione dell’opera. Anche un progetto di una abitazione privata da costruire a Lenola si apre con la intestazione COMUNE DI LENOLA ma questo non significa che il Comune partecipare alla costruzione dell’opera.
Il depliant quindi, dovendo illustrare sommariamente il progetto, ha riportato l'intestazione dello stesso REGIONE LAZIO – COMUNE DI LENOLA – PROVINCIA DI LATINA con chiaro riferimento alla localizzazione dell’opera.
E’ vero Andrea avrà sbagliato nel dire che voi avete aggiunto l’indicazione “Comune di Lenola” perché questa indicazione è già presente nel depliant (oppure avrà espresso in modo sbagliato il concetto) ma è del tutto evidente che l’indicazione “Comune di Lenola (Medaglia d’Oro al merito Civile)” riportata sul blog, assume un significato totalmente diverso dalla indicazione “Comune di Lenola” riportata sul depliant.
Allo stesso modo se a fianco della indicazione Provincia di Latina si fosse aggiunto ad esempio l'indicazione del sito internet www.provincia.latina.it, quella che era una indicazione di tipo topografico avrebbe finito per essere chiaro riferimento dell’Amministrazione Provinciale di Latina.
Una cosa è certa. Voi avete manipolato l’intestazione del progetto è questa manipolazione non è stata casuale. O no ?
Non capisco quindi questo arrovellarsi a chiedere le scuse.
Addirittura a richiedere le dimissioni. Ma non vi siete dimessi voi per cose ben più gravi !
Anche io sono del parere che Andrea (a fine mandato) dovrebbe chiudere con la politica locale ma non certo perché è deleterio per le istituzioni. Soprattutto perché questa comunità non lo merita !
Saluti

Anonimo ha detto...

Finalmente uno che ha capito qualcosa.
Benvenuto tra noi!

Anonimo ha detto...

Le riflessioni di Serapide meritano delle risposte e spero che qualcuno se ne faccia carico.

Uno tra quei pochi di 4 anni fa ha detto...

Io sono sempre stato convinto del fatto che Lenola ha grosse risorse umane, purtroppo collocate nel posto sbagliato.
Il caso Antogiovanni ne è un chiaro esempio.
E' davvero sprecato per la politica o meglio per questo tipo di politica.
La politica è per chi sa rivoltare la frittata a proprio modo.
Ha fatto notare una cosa ed è successo un pandemonio.
Se fosse stato zitto, sarebbe stato accusato per non essere capace di fare opposizione.
Secondo me vi brucia!

sant'ippolito ha detto...

...CHE ESCALETION!!!!
l'arma INTERNET....la strategia via "WEB",intrapresa a inizio anno, cogliendo l'opportunità offerta dagli Hermano,sta dando i suoi frutti.
Il proliferare dei siti, il decuplicare dei contatti, è servito e sta servendo, se non altro, a muovere acque da molto tempo rimaste torbide.
La maggioranza nel frattempo è corsa ai ripari, cercando di adottare, con alterno successo, le stesse armi.
...Ma obiettivamente possiamo dire, che chi in questi 6 mesi ha guadagnato qualcosa, soprattutto in trasparenza e consapevolezza, sono senz'altro i cittadini lenolesi!!!

una opinione ha detto...

Qualcuno continua a dire che la maggioranza avrebbe cambiato il significato della brochure ..., tentando di giustificare (a questo punto dobbiamo dirlo) la falsità detta.
Io continuo a dire invece che:
1- innanzitutto questa discussione è iniziata da chi voleva far fare una brutta figura all'amministrazione, invece alla fine c'è stato un effetto boomerang;
2- nel tentativo di far fare una brutta figura all'amministrazione è stato detto un falso evidente;
3- nonostante l'evidenza del falso, non è stato chiesto scusa, denotando anche un pò di arroganza e atteggiamento irrispettoso verso il prossimo;
4- non chiedendo scusa in circostanze come queste, il politico rischia di diseducare le coscienze in quanto tutti si sentiranno in diritto di dire falsità;
5- nel momento in cui tutti si sentiranno in diritto di dire falsità, si "volerà sempre più basso" e la politica non sarà più politica.

UNO DEI POCHI ha detto...

Ma vi rendete conto di quel che state facendo??????
Vi state rendendo ridicoli dinanzi agli occhi di noi tutti.
Andrea ha rilevato una cosa, l'ha evidenziata, è successo di tutto di più, lui ha ripuntualizzato ed ha chiuso il discorso.
Voi dopo aver detto la vostra, adesso state facendo di tutto per ributtarlo in questo blog.
Non ci ritorna.
E' uno di poche parole.
Piantatela di attaccarvi a tutto, tanto non la spuntate.
Ragà la classe non è acqua.
Mettetevi tranquilli e parliamo d'altro.

Andrè sei il più grande!

Anonimo ha detto...

Se Andrè è il più grande è una tua opinione. Per me rimane uno che dopo aver detto una cazzata per farsi pubblicità non ha avuto il coraggio di chiedere scusa.

Anonimo ha detto...

Allora Voteremo Andrea...

Uno dei pochi ha detto...

E insistete!
Ma perchè state cercando di provocarlo in ogni modo????
Quello di qua non ci ritorna più, fatevene una ragione.
Avete fallito!
Riprovateci con il prossimo argomento all'ordine del giorno.

Che squallore ha detto...

Una amministrazione che dovrebbe governare Lenola e programmarne lo sviluppo, eletta con largo consenso (11 a 1 si direbbe) che si riduce a discutere "del sesso degli angeli" mentre il paese va alla deriva!

Anonimo ha detto...

In effetti da tutto st'ambaradam Andrea ne è uscito vittorioso. Ha lanciato la zeppata, ha firmato il suo intervento, ha salutato cordialmente e se n'è andato.
Dall'altro lato che si fa?
Cercano di ributtarlo su questo blog con insulti, provocazioni e chi più ne ha più ne metta.
A questo punto penso che sulla questione brochure, lui aveva ragione e quindi le scuse dovrebbe farle .........

Una opinione ha detto...

State solo cercando di difendervi arrampicandovi sugli specchi. Qui se c'è qualcuno che ha provocato parlando del "sesso degli Angeli" e stato Antogiovanni.
Però alla fine ha fatto solo una figuraccia perchè è stato assodato che ha detto una fregnaccia solo per il gusto di dirla. E' questo il suo modo di fare politica?

Anonimo ha detto...

Se chi scrive sotto il nome di "una opinione" andasse a leggere e rileggere l'intervento di anonimo del 26 giugno 2007 alle ore 22.18 capirebbe da solo che chi ha ideato il post della maggioranza ha commesso una "porcata". Semmai l'intervento di Andrea che dice le parole "Comune di Lenola" sono state aggiunte è semplicemente una imprecisione poichè erano presenti nella brochure ma sicuramente quelle parole sono state manipolate e a quelle parole è stata attribuito un significato diverso da quelle contenute nella brochure. Orbene chi ha commesso questo e rappresenta la massima istituzione presnte a Lenola dovrebbe intanto vergognarsi ed anche dimettersi dalla carica.

Anonimo ha detto...

Attento Gianni ad usare con intelligenza i mezzi di comunicazione.
Tu che sei stato, 30 anni fa, il promotore della radio locale non puoi ignorare l’importanza degli stessi.
L’opinione politica a Lenola non verrà più fatta da Latina Oggi, gestita dal tuo amico Giovanni, che nel bene e nel male ti ha dato sempre una mano.
Fino ad oggi merito vostro, ma soprattutto colpa di quei cretini che stanno dall’altra parte, siete riusciti ad addossare agli altri tutte le colpe di questo paese:
• anni fa Peppino, dai banchi dell’opposizione, è riuscito a far passare l’idea che la Provincia di Latina non erogava i finanziamenti al Comune di Lenola perché gli amministratori comunali non erano in grado di presentare le richieste;
• ai tempi di Germi siete riusciti a far passare l’idea che i finanziamenti per la sistemazione delle strade di campagna, già approvati dalla Provincia, vennero trasferiti a Formia (allora feudo di Michele) per colpa degli amministratori comunali di Lenola;
• ……………. a far passare l’idea che la tensostruttura non si riparava perché Germi non era capace (caduto Germi venne riparata dalla Provincia dopo 15 giorni);
• ……………. a far passare l’idea che i lavori di sistemazione del piazzale annesso al Santuario del Colle (con i soldi pronti nelle casse della Provincia da due anni), non si appaltavano per colpa del Comune di Lenola;
• ……………… e a far passare l’idea che tutti, tranne Peppino, sono contro i cacciatori.
Bravi, bravi davvero !

Con il web questo non sarà più possibile (almeno lo spero) perché se oggi il blog viene letto da 100 persone, domani ne saranno 1000.
Ne siete consapevoli ?
Del resto la sfida che avete accettato contribuirà certo ad esaltare i vostri meriti ma metterà a nudo anche le vostre debolezze.

Guarda quello che è successo con l’intervento di Andrea Antogiovanni sulla brochure dell’acquedotto.
Che cosa è venuto fuori:
1)che siete stati costretti a riconoscere alla giunta di centro-sinistra della Regione Lazio il merito di aver finanziato l’opera;
2)che voi del polo delle libertà che pure prendete a Lenola 2000 voti, non siete riusciti a farlo;
3)che Andrea ha commesso una imprecisione nel porre il problema (oppure avrà detto una “cazzata” così facciamo contenti tutti);
4)che il problema della manipolazione della brochure da parte della maggioranza (Sindaco compreso) al fine di accreditare la paternità dell’opera all’Amministrazione Comunale di Lenola (l’inserimento della medaglia d’oro serviva proprio a questo) esiste in tutta la sua interezza.

Gianni metti sulla bilancia queste cose e vedi da che parte pende !

A.A.A. CERCASI RINFORZI DISPERATAMENTE ha detto...

Oh per la miseria!
E mò come la mettiamo????
Certo che se ne stanno a scoprì d'altarini.....

E com'è che il gruppo di maggioranza dalle 6.34 di stamattina ancora non ha dato una risposta a questo anonimo??????

Overo??????????

Non ha risposto?????????

Ua!!!!!!!!!!!!

Vediamo che succederà nelle prossime ore....

Come verrà rivoltata sta minestra??????????

Ma intanto l'Antogiovanni che fine ha fatto????

Qualcuno almeno l'ha visto in giro per Lenola???????

Su, su, facciamo tutti la pace (perchè il diavoletto ci ha fatto litigà) e brindiamo a
TARALLUCCI E VINO!

Anonimo ha detto...

Ma che c'entrano mo tutte queste cose. Cosa c'entra Gianni. Il problema qui è uno solo. Andrè non ha detto una imprecisione. Ha cercato di sputtanare l'amministrazione prendendo a pretesto una cosa non vera. E' normale questo comportamento? Adesso si vorrebbe addossare la manipolazione della brochure ad altri per nascondere la cazzata iniziale. Ma guarda un pò.

Anonimo ha detto...

Se chi scrive sotto il nome di "una opinione" andasse a leggere e rileggere l'intervento di anonimo del 26 giugno 2007 alle ore 22.18 capirebbe da solo che chi ha ideato il post della maggioranza ha commesso una "porcata". Semmai l'intervento di Andrea che dice le parole "Comune di Lenola" sono state aggiunte è semplicemente una imprecisione poichè erano presenti nella brochure ma sicuramente quelle parole sono state manipolate e a quelle parole è stata attribuito un significato diverso da quelle contenute nella brochure. Orbene chi ha commesso questo e rappresenta la massima istituzione presnte a Lenola dovrebbe intanto vergognarsi ed anche dimettersi dalla carica.

una opinione ha detto...

Chissà in quale mondo vive l'anonimo delle 16 e in quale mondo vorrebbe far vivere noi.
Ricordiamo pazientemente ancora una volta che nel suo intervento iniziale Antogiovanni ha detto che "...le parole COMUNE DI LENOLA sono state aggiunte da voi e non sono presenti nella brochure...".
Insomma è talmente chiara la frase e voi adesso volete prendervela con chi ha tentato di difendersi da questa infamia.

Anonimo ha detto...

Se chi scrive sotto il nome di "una opinione" andasse a leggere e rileggere l'intervento di anonimo del 26 giugno 2007 alle ore 22.18 capirebbe da solo che chi ha ideato il post della maggioranza ha commesso una "porcata". Semmai l'intervento di Andrea che dice le parole "Comune di Lenola" sono state aggiunte è semplicemente una imprecisione poichè erano presenti nella brochure ma sicuramente quelle parole sono state manipolate e a quelle parole è stata attribuito un significato diverso da quelle contenute nella brochure. Orbene chi ha commesso questo e rappresenta la massima istituzione presnte a Lenola dovrebbe intanto vergognarsi ed anche dimettersi dalla carica.

una opinione ha detto...

Per me rimane chiaro che chi ha "attribuito un significato diverso da quelle contenute nella brochure" è stato chi ha iniziato a parlarne il quale, diciamolo, ha avuto paura della scritta COMUNE DI LENOLA.
Le chiacchiere stanno a zero.

Anonimo ha detto...

Se chi scrive sotto il nome di "una opinione" andasse a leggere e rileggere l'intervento di anonimo del 26 giugno 2007 alle ore 22.18 capirebbe da solo che chi ha ideato il post della maggioranza ha commesso una "porcata". Semmai l'intervento di Andrea che dice le parole "Comune di Lenola" sono state aggiunte è semplicemente una imprecisione poichè erano presenti nella brochure ma sicuramente quelle parole sono state manipolate e a quelle parole è stata attribuito un significato diverso da quelle contenute nella brochure. Orbene chi ha commesso questo e rappresenta la massima istituzione presnte a Lenola dovrebbe intanto vergognarsi ed anche dimettersi dalla carica.

desideroso di capire ha detto...

Anonimo, per cortesia potresti essere un pò più chiaro nell'esprimere il tuo pensiero?
grazie

Anonimo ha detto...

Semplice caro amico "desideroso di capire"; te lo chiarisco con un esempio: se tu vai a leggere il progetto per la realizzazione dell'ecomostro di Carduso ove il Comune di Lenola è semplicemente l'area geografica in cui si realizza l'intervento, sicuramente si aprirà in intestazione con le parole "REGIONE LAZIO - COMUNE DI LENOLA (Provincia di Latina). Quale valore hanno quelle parole scritte sul progetto? E' evidente che ne indicano semplicemente l'area geografica di intervento in quanto il Comune di Lenola, quale ente locale, non ne è compartecipe dell'opera. Nella brochure siamo nella identica situazione, caro amico, ma invece nel post creato dalla maggioranza le parole "COMUNE DI LENOLA - Medaglia d'oro al Merito Civile" trasformano la indicazione geografica contenuta nella brochure in una compartecipazione dell'ente locale Comune di Lenola, con la Comunità Montana, alla realizzazione dell'opera. Non è così nella realtà con un evidente travisamento dei fatti.

desideroso di capire ha detto...

Grazie mille, adesso la cosa mi è chiara!